Azienda Sanitaria Locale Rieti

La Asl di Rieti incontra le Associazioni dei Diritti del Malato

Prosegue il percorso di condivisione tra l’Azienda Sanitaria locale e il mondo dell’Associazionismo della provincia. Domani, giovedì 19 luglio, a partire dalle ore 16,30 presso la Direzione Aziendale di via del Terminillo, si svolgerà un incontro teso a coinvolgere e ad informare le Associazioni dei Diritti del Malato sulle attività di contenimento delle lesioni da pressione e sulle cadute dei pazienti.

giornata del malato

Prosegue il percorso di condivisione tra l’Azienda Sanitaria locale e il mondo dell’Associazionismo della provincia. Domani, giovedì 19 luglio, a partire dalle ore 16,30 presso la Direzione Aziendale di via del Terminillo, si svolgerà un incontro teso a coinvolgere e ad informare le Associazioni dei Diritti del Malato sulle attività di contenimento delle lesioni da pressione e sulle cadute dei pazienti.

Il progetto di contenimento del rischio da lesioni da pressione e cadute da parte di pazienti in ambiente ospedaliero, presentato dalla responsabile della Unità Risk Management e Qualità dell’Azienda dott.ssa Manuela Serva, ha sempre previsto un confronto con le Associazioni dei Diritti del Malato che, oltre ad avere finalità informativa relativa alle attività dell’Azienda, ha inteso raccogliere anche eventuali suggerimenti e proposte in un’ottica di scambio e condivisione di progettualità, che hanno come finalità la sicurezza e la salute del paziente, ma anche la tutela dell’operatore nell’espletamento dell’attività professionale.

Lo sforzo profuso dalla Direzione Aziendale di Rieti sul tema della tutela del paziente per ciò che attiene il contenimento delle lesioni da pressione e le cadute, sta registrando risultati soddisfacenti con una progressiva discesa dei casi di lesioni e degli eventi sentinella, per ciò che attiene le cadute.

Una verifica approfondita su quanto effettuato e sui risultati ottenuti sarà fornito dall’Azienda Sanitaria Locale in un successivo incontro entro i primissimi mesi del prossimo anno.

Rispondi