Comune di Rieti

“Insieme per Costruire Ponti”: grande successo per le prime iniziative del 2019

Cresce il progetto “Insieme per costruire ponti” ideato e realizzato dal Consigliere comunale Letizia Rosati e dall’assessore ai servizi sociali Giovanna Palomba, pensato per coinvolgere in maniera coerente e partecipativa il mondo degli adolescenti e quello degli adulti.

Cresce il progetto “Insieme per costruire ponti” ideato e realizzato dal Consigliere comunale Letizia Rosati e dall’assessore ai servizi sociali Giovanna Palomba, pensato per coinvolgere in maniera coerente e partecipativa il mondo degli adolescenti e quello degli adulti, in un percorso di scambio e crescita condivisa, affrontando di volta in volta temi delicati e fondamentali per lo sviluppo della comunità e delle individualità.

Il 2019 si è aperto con due appuntamenti, il primo andato in scena il 18 gennaio sul tema “Scuole, famiglia e nuove sfide educative: quale alleanza?” e il secondo, con un pienone di giovani in Sala consiliare, il giorno successivo su “Bullismo: vittime, carnefici e la maggioranza silenziosa”.

L’incontro, particolarmente partecipato e ricco di spunti, che si è tenuto nella Sala consiliare del Comune, sostenuto dall’associazione culturale “IoCiSto”, ha visto la partecipazione di classi del Liceo Varrone, dell’Istituto Calcagnadoro, dell’Istituto Rosatelli e dell’Elena Principessa di Napoli che si sono confrontati con rappresentanti dell’associazione “Penelope (s)comparsi Lazio” e Padre Marino Porcelli. Il delicato tema è stato affrontato sotto molti punti di vista: sociologico, psicologico ma anche attraverso testimonianze concrete di riscatto e resilienza. Alcune studentesse del Liceo Artistico hanno presentato un progetto grafico per un concorso del MIUR di sensibilizzazione e prevenzione del fenomeno del bullismo attraverso l’ideazione di due calendari che ogni mese ricordano il valore della persona che, attraverso la tenacia e lo sport, riescono a superare gli attacchi e le sopraffazioni dei bulli.

«I dati nazionali pubblicati da Telefono Azzurro restituiscono una realtà agghiacciante – commentano Rosati e Palomba – ma per fortuna a Rieti la percezione è diversa. Il fenomeno c’è ma non sembra di grande entità. Questo però non deve farci abbassare la guardia e, infatti, il prossimo 16 febbraio, sempre in Sala consiliare dalle 16 alle 19, continueremo a parlare di questi temi affinché, questa volta, possa essere il mondo degli adulti a conoscere e confrontarsi sulla materia. Un mondo, quello degli adulti appunto, troppo spesso distratto e poco informato».

In continuità con le iniziative già intraprese, questa volta rivolto agli studenti, si terrà un ulteriore incontro, l’8 febbraio dalle 11 alle 13 presso l’aula magna dell’Istituto per geometri di via Angelo Maria Ricci dal titolo “Tutti pazzi per i social” alla presenza di Carlo Stacchiola, Presidente dell’Associazione “Articolo 26”. Si affronterà il tema di stretta attualità della dipendenza da social, dell’emulazione, del disagio e dell’autismo tecnologico.

Rispondi