Iniziative per l’edilizia sociale

Giovedì 19 maggio si è tenuto presso l’Auditorium Varrone il convegno intitolato “Il Social Housing si trasferisce in Centro”, avente ad oggetto la presentazione di un fondo creato per sviluppare l’edilizia sociale nei territori dell’Italia centrale.

L’iniziativa è di quelle importanti, sia per le risorse che verranno erogate sia e soprattutto per il sensibile obiettivo sociale a cui saranno destinate. Il Fondo Housing Sociale dell’Italia centrale, prima iniziativa in questo settore con dimensioni interregionali, è il frutto della cooperazione tra quattro fondazioni bancarie, la Fondazione Pescarabruzzo (Pescara), la Fondazione Carisap (Ascoli Piceno), la Fondazione Tercas (Teramo) e la Fondazione Varrone (Rieti). Il Fondo, le cui prospettive di raccolta ammontano a risorse almeno pari a 100 milioni di euro, avrà come principale obiettivo quello di incrementare la presenza di alloggi sociali nel territorio, in modo tale da rispondere alla domanda crescente di abitazioni proveniente da quelle classi sociali a reddito più basso, come immigrati, giovani coppie, studenti o coniugi separati. Come sottolineato anche dai Sindaci dei Comuni coinvolti dall’iniziativa, quello dell’abitazione rappresenta uno dei problemi più sensibili e prioritari a cui le amministrazione locali devono dare risposta, cercando di arginare possibili derive sociali e allo stesso tempo avendo in mente un piano di sviluppo urbano dei territori amministrati che sia coerente ed ordinato. L’iniziativa in questione vuole essere tra le altre cose uno strumento per la riqualificazione di aree in declino, in modo particolare i centri storici delle città, rivitalizzando le dinamiche economiche e commerciali delle stesse e destinando spazi e locali prima inutilizzati alla costruzione dei nuovi alloggi. Proprio nell’individuazione di tali aree e nell’acquisizione degli spazi si manifesterà il contributo più importante che le amministrazioni locali apporteranno al progetto, che si avvarrà inoltre anche della partecipazione e delle risorse della Cassa Depositi e Prestiti. Durante il convegno, i presidenti delle Fondazioni coinvolte, oltre a ribadire l’importanza degli investimenti nel settore dell’edilizia popolare, hanno voluto sottolineare come tale tipo di iniziative si inscrivano perfettamente negli obiettivi generali delle stesse, dallo sviluppo economico agli interventi di natura sociale nei territori di competenza. Resta il fatto che quello dell’abitazione è ad oggi un’emergenza reale, resa tanto più grave dal problema della disoccupazione, ad essa intrinsecamente collegata, L’edilizia popolare è una risposta importante a tale emergenza, che deve intervenire comunque in modo effettivo, con la creazione di abitazioni dignitose e con criteri di assegnazione che favoriscano quei soggetti davvero bisognosi di tale tipo di aiuto.

Rispondi