Inaugurato il 3° concorso nazionale di fotografia del Terminillo

Riconoscente per la sensibilità dimostrata dalla Fondazione Varrone che ha stanziato un congruo contributo, grato anche per gli aiuti economici del Rotary Club di Rieti, del Lions Club Rieti Host e per la collaborazione ricevuta dal Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Rieti, anche quest’anno Luigi Bernardinetti, “Patron” della manifestazione, ha potuto realizzare il 3° concorso nazionale di fotografia del Terminillo che ha già riscosso il plauso di tutti i presenti all’inaugurazione della mostra allestita negli ampi e rinnovati locali del Palazzo del Turismo del Terminillo.

“Le oltre 150 opere esposte dimostrano ampiamente la bellezza e la ricchezza floro-faunistica del nostro comprensorio montano” ha precisato Giuseppe Quadruccio, presidente del CAI di Rieti, “e dobbiamo essere grati a Luigi Bernardinetti” ha aggiunto il numero uno del CAI reatino, “per la sua brillante e costante opera di diffusione della fotografia artistica e ambientalista che contribuisce notevolmente alla diffusione delle bellezze naturali di questa montagna”.

Sono intervenuti inoltre l’avv. Guglielmo Fioramonti, presidente dell’Astor Club ONLUS di Roma il quale ha riconosciuto la validità del concorso e l’ottima qualità delle immagini presentate dai circa 50 partecipanti alla competizione, tanto che lo stesso ha voluto assegnare un premio speciale, messo a disposizione della propria Associazione romana proprio per riconoscere la validità dell’evento culturale che a sua volta ha saputo rinnovare tra i visitatori emozioni e sentimenti che uniscono la storia, l’arte e la natura.

Infine, la cardiologa reatina Isabella Marchese, ideatrice di un progetto dell’Azienda AUSL di Rieti, denominato “Terminillo, la montagna del cuore”, al quale da quattro anni l’evento fotografico fa riferimento, ha dichiarato che il progetto, che si fregia del riconoscimento tra le Best Practices del distretto 108L, di cui fa parte il Lions Club Varrone di Rieti, sarà presentato all’EXPO di Milano dal 31 agosto al 6 settembre 2015.

La mostra fotografica è arricchita da alcune pitture e da una scultura lignea, opere rappresentanti lo stesso tema delle fotografie esposte. I dipinti sono stati eseguiti dalla pittrice Adriana Salvatore di Terminillo, e la scultura è stata composta dagli alunni della sezione di Arti Figurative del Liceo Artistico A. Calcagnadoro di Rieti, coordinati dalla Prof.ssa Beatrice Valletta.

L’organizzatore Luigi Bernardinetti, considerato la eccellente quantità dei partecipanti al terzo evento fotografico, ha infine ribadito la sua intenzione a ripetere annualmente questa manifestazione, sempre con la collaborazione degli istituti scolastici superiori di Rieti, al fine di creare una finestra sul Terminillo che di volta in volta possa mettere in rilievo le sue eccellenze ambientali, turistiche e ricreative.

Rispondi