Danza

In anteprima nazionale a Rieti lo spettacolo di Miguel Angel Zotto, la leggenda vivente del tango argentino

Domenica 13 ottobre al Teatro Flavio Vespasiano arriva in anteprima lo spettacolo di tango di uno dei più grandi ballerini del mondo, affiancato dalla sua compagna di vita e di lavoro Daiana Guspero e da una compagnia di ballerini professionisti

Parte da Rieti in anteprima la tournée del nuovo spettacolo di Miguel Angel Zotto, uno dei tre più grandi coreografi e tangheri di tutti i tempi. Te siento è un percorso musicale e coreografico che esplora i vari volti del tango argentino, dove eleganza, sensualità e seduzione si fondono con energia. Il racconto di Buenos Aires e della storia del ballo, costituirà un’occasione per ammirare alcuni dei migliori ballerini al mondo, insieme alla compagnia Tangox2, che con la loro arte emozionano e stupiscono.

Lo spettacolo vuole interpretare mediante musiche e coreografie il libro autobiografico del Maestro Zotto, verrà presentato in anteprima presso il Teatro Flavio Vespasiano di Rieti domenica 13 ottobre alle 21, per debuttare due giorni dopo al teatro Olimpico di Roma.

Miguel Ángel Zotto, considerato una leggenda vivente del tango, in questo nuovo spettacolo racconta la sua storia straordinaria ‒ da un barrio popolare ai palcoscenici di tutto il mondo ‒ che si intreccia con la storia del tango argentino e dei suoi protagonisti più amati, ma anche con i tanti segreti tecnici e i divertenti aneddoti legati a questo ballo.

Talentuosi ballerini cercheranno di portare in scena i momenti più belli della carriera artistica di Zotto, e in particolar modo le emozioni profonde di determinati incontri, nonché di mettere in luce gli aspetti emotivi, sociali, poetici, psicologici, terapeutici, divertenti e intimi di un ballo appassionato ed emozionante come il tango argentino. Lo spettacolo sarà caratterizzato da dodici quadri scenici che non si limiteranno soltanto a raccontare, ma saranno una sorta di “mappa” delle emozioni, un puzzle che rappresenterà la meravigliosa storia del tango argentino e i cui pezzi racchiuderanno il vissuto di uno dei suoi più grandi ballerini ed interpreti, Miguel Angel Zotto.

Te siento…Tango entra in punta di piedi nella vita intima e privata di Zotto; è dunque il racconto della vita di un uomo che ha attraversato parte della storia del tango. Tutto parte dalle profonde parole di suo padre, ballerino e attore, e di zio Gaucho, appassionato di Carlos Gardel, da cui Miguel Angel Zotto ha saputo trarre le sue più grandi ispirazioni e trasformare la sua passione per il tango in una carriera segnata da grandi successi. Lo spettacolo arriva anche a svelare la donna che è stata la Musa ispiratrice del Maestro, per poi giungere all’incontro con Daiana Guspero, la donna della sua vita.

Al contempo, tuttavia, in scena vengono svelati una serie di “segreti” e “codici” che fanno del tango argentino la perfetta metafora della vita.

Miguel Angel Zotto sarà in scena con l’incantevole Daiana Guspero, sua moglie e ballerina, e altre tre coppie della sua Compagnia di ballo “TangoX2”; tutti saranno accompagnati dai musicisti Tango Sonos e dalla voce di Federico Pierro.

«Il tango è la mia vita, è la mia famiglia, è mio padre e mia madre, mia sorella e mio fratello, è tutto per me», dice il grande ballerino.

Non c’è possibilità di errore nel tango, Dana, non è come la vita, è più semplice! Per questo il tango è così bello: commetti uno sbaglio, ma non è mai irreparabile, seguiti a ballare. Perché non ti butti? Vuoi provare? disse nel celebre film “Profumo di donna” il protagonista Frank Slade, interpretato da Al Pacino. Zotto sorride, in parte è d’accordo, in parte no.

«È vero, nel tango se sbagli un passo lo puoi riparare, ma io sono convinto che sia possibile anche nella vita. Tutto, in fondo, è riparabile»

Il Reate Festival è realizzato con il contributo del Ministero Beni e Attività Culturali, Regione Lazio, Fondazione Alberto Sordi per i giovani, ENI, Autostrade per l’Italia, SIAE, ACEA, Unindustria, Aeroporti di Roma, Ferrovie Italiane, Errebian; con il sostegno di Lottomatica, MIBAC e SIAE nell’ambito del programma “PER CHI CREA”; soci fondatori: Comune di Rieti, Fondazione Varrone, Camera di Commercio di Rieti; socio sostenitore: Banca Intesa Sanpaolo; le attività sono realizzate in collaborazione con l’Accademia Filarmonica Romana, Teatro di Roma, Teatro dell’Opera di Roma, Associazione Europa In Canto, MIUR, Museo Nazionale Romano, Sapienza Università di Roma, Università degli Studi dell’Aquila.

Orario spettacoli e info biglietti:
Biglietti: € 20,00 Platea, € 10,00 Palchi
Riduzioni: studenti, docenti e over 65
Info: Cell: 328/5361915
promozione@reatefestival.it

Rispondi