Teatro

Il Piccolo Teatro dei Fiori anima l’estate di Labro

Con Lucia Ciardo e “Le musiche parlanti – Recital in musica” si è conclusa a Torre Agnese, nei pressi dello splendido borgo di Labro, la prima edizione del Piccolo Teatro dei Fiori

Con Lucia Ciardo e “Le musiche parlanti – Recital in musica” si è conclusa a Torre Agnese, nei pressi dello splendido borgo di Labro, la prima edizione del Piccolo Teatro dei Fiori. Una edizione che ha preso il via lo scorso 22 giugno proponendo una serie di appuntamenti, tutti di qualità.

Da “Sono solo parole d’amore” con Massimo Masiello a “Caffè Trilussa” con Pierfrancesco Ambrogio e Salvatore Zambataro, da “Le cinque rose di Jennifer” di Annibale Ruccello con Lucio Piezzo e Patrizia Masiello a “Just in two” con Giancarlo Bobbio e Lorenzo Federici.

«È andata molto bene – commenta l’ideatrice Monica Menichini – considerando il periodo delle vacanze e le tante manifestazioni che contemporaneamente ci sono state, i riscontri sono stati tutti lusinghieri. Il progetto è piaciuto molto, è stato particolarmente apprezzato dagli addetti ai lavori che hanno creduto in questo disegno di lavoro. La prossima stagione partirà a fine ottobre e vedrà tanti nuovi artisti coinvolti. Il mio ringraziamento va a loro e a tutti i presenti alle rappresentazioni. Altra presenza importante l’hanno avuta le aziende artigiane che hanno offerto un prezioso contributo, realizzando doni in edizione limitata per i nostri ospiti. Un ringraziamento affettuoso a Jacopo e Ylenia che hanno proposto cibi estivi realizzati coi fiori. Un sorriso particolare lo rivolgo a tutti quelli che mi hanno incoraggiato e spronato a proseguire verso questo cammino, non sempre facile ma sicuramente gratificante e bellissimo».

L’appuntamento a Torre Agnese è con la prossima stagione del Piccolo Teatro dei Fiori, che prenderà il via sabato 26 ottobre con l’opera lirica. «Le cose belle vanno vissute, non lasciatevele solo raccontare» torna a ripetere Monica Menichini. E c’è da scommettere che, anche in questa seconda edizione, le emozioni saranno compagne che non abbandoneranno il pubblico.
Per restare informati c’è il sito www.torreagnese.com .

Rispondi