Il governo chiude 23 Prefetture: mobilitazione contro il decreto

Cgil Cisl Uil: “Nel momento di massima emergenza, lo Stato arretra. Inaccettabile. Rafforziamo i presidi di legalità e sicurezza”

“In un momento di massima emergenza in materia di gestione dell’immigrazione e della sicurezza, il governo pensa di chiudere 23 Prefetture. Un arretramento inaccettabile dello Stato dal territorio, che rischia di lasciare nel caos cittadini e lavoratori“. È durissima la critica di Fp-Cgil, Cisl-Fp e Uil-Pa allo schema di Dpr sulla nuova organizzazione del Ministero dell’Interno. Un provvedimento “sbagliato e intempestivo” per le tre sigle, che anticipa addirittura i decreti delegati della Riforma Madia, depennando 23 sedi di uffici del Prefetto: Teramo, Chieti, Vibo Valentia, Benevento, Piacenza, Pordenone, Rieti, Savona, Sondrio, Lecco, Cremona, Lodi, Fermo, Isernia, Verbano-Cusio-Ossola, Biella, Oristano, Enna, Massa-Carrara, Prato, Rovigo, Asti e Belluno.

“A dispetto degli annunci, nei fatti questo governo adotta misure di vero e proprio ridimensionamento dei presidi di legalità e sicurezza sul territorio. Disinteressandosi completamente dei lavoratori delle Prefetture, dei quali nello schema di Dpr non si parla minimamente, ma soprattutto dei cittadini e delle comunità locali, che saranno lasciati più soli, con più disagi e più costi da sostenere”. Per le federazioni di categoria di Cgil Cisl e Uil, “la riorganizzazione dei servizi sul territorio non si fa smantellando lo Stato e lasciando nell’incertezza il personale che serve a garantire coesione sociale, integrazione e convivenza civile”.

Per questo rilanciano le tre sigle, “dopo le ventitré assemblee in contemporanea nelle prefetture a rischio – che hanno visto il coinvolgimento delle istituzioni e della politica locale e costretto il governo a indire un incontro con i rappresentanti dei lavoratori – intensificheremo la mobilitazione. E’ necessario cambiare il provvedimento: si taglino i veri sprechi, i doppioni, le consulenze ma non si taglino i servizi e gli uffici. Bisogna rafforzare la presenza dello Stato tra le persone che chiedono più supporto e più attenzione, con meno costi per i cittadini e più professionalità al servizio delle comunità locali”.

Cosa comporterebbe la soppressione delle Prefetture

Ogni giorno i centralini delle 103 Prefetture d’Italia vengono presi d’assalto dai cittadini che avanzano richieste di aiuto e di interventi di ogni genere: dalla mancata somministrazione d’acqua per uso domestico, dalla buca nella strada, dall’ascensore che si blocca fino ai casi più significativi, quali il trasporto aereo urgente degli ammalati gravi o delle persone da sottoporre a trapianto.

Le Prefetture sono anche la sede naturale per la soluzione dei conflitti sociali e l’appiglio istituzionale più autorevole per le fasce deboli. Così come il punto di contatto tra il governo e le istituzioni locali.

Se domani dovessero chiudere la Prefettura della mia città, a chi dovrei rivolgermi per:

Circolazione e traffico

  • i ricorsi avverso i provvedimenti del Questore
  • i ricorsi per violazione della strada
  • ricorsi avverso i provvedimenti del Sindaco
  • ottenere il dissequestro dei veicoli
  • la revoca, il ritiro e la sospensione della patente di guida
  • i ricorsi su ordinanza ingiunzione di pagamento per l’emissione di assegni senza autorizzazione e senza provvista (a vuoto)
  • i ricorsi su ordinanza ingiunzione di pagamento per le infrazioni del Codice della Strada o i Verbali non oblati

Cittadinanza e immigrazione

  • la concessione della cittadinanza italiana
  • la legalizzazione di atti e documenti affinché abbiano valore all’estero
  • la legalizzazione di atti e documenti formati da una rappresentanza diplomatica o consolare estera residente in Italia, affinché abbiano valore in Italia
  • il riconoscimento della qualifica di profugo
  • l’indennità di sistemazione e contributo alloggiativo
  • il riconoscimento dello status di rifugiato
  • il rilascio di nulla osta all’assunzione per lavoro subordinato, a tempo determinato o indeterminato e stagionale, di cittadini stranieri non comunitari residenti all’estero, nell’ambito delle quote
  • previste dal ‘decreto-flussi’
  • il rilascio di nulla osta all’assunzione per il lavoro in casi particolari
  • il rilascio di nulla osta all’ingresso di cittadini stranieri per ricongiungimento familiare;
    la conversione dei permessi di soggiorno per studio o tirocinio e per lavoro stagionale in quello per lavoro subordinato

Polizia amministrativa

  • il rilascio dell’informazioni antimafia
  • il rilascio della comunicazione antimafia
  • l’iscrizione alle White-list
  • l’autorizzazione al porto pistola per difesa personale
  • il rilascio della qualifica di guardia giurata
  • il rilascio licenza agli Istituti di Investigazione/vigilanza privata
  • l’autorizzazione ad esercitare funzioni ausiliarie di pubblica sicurezza

Servizi ai cittadini

  • l’autorizzazione al cambio nome e cognome
  • le sanzioni amministrative alle persone trovate in possesso di sostanze stupefacenti
  • la gestione dell’elenco orfani di guerra ed equiparati
  • gli aiuti alle vittime dell’usura: fondo di prevenzione e di solidarietà
  • gli aiuti alle vittime dell’estorsione: fondo di solidarietà
  • gli aiuti alle vittime dei reati di tipo mafioso: fondo di rotazione per la solidarietà
  • gli aiuti alla vittima del terrorismo e della criminalità organizzata

Se domani dovessero chiudere la Prefettura della mia città chi:

  • garantirebbe, al verificarsi di un evento calamitoso, il tempestivo avvio dei primi soccorsi, adottando i provvedimenti urgenti ed assicurando l’impiego delle forze operative per la gestione dell’emergenza, con particolare riguardo ai vigili del fuoco e alle forze dell’ordine
  • attiverebbe presso la Prefettura-UTG (e dove, visto che è stata soppressa) il “Centro di coordinamento dei soccorsi” (CCS), quale struttura provvisoria per il tempo dell’emergenza, con funzioni di raccordo ed armonizzazione delle misure che fanno capo ad amministrazioni ed enti diversi
  • e soprattutto chi svolgerebbe quel fondamentale “ruolo di cerniera”, con funzioni di impulso e di garanzia della presenza dello Stato sul territorio, nei rapporti con le diverse componenti, di livello statale, regionale, provinciale, comunale ed anche dei privati che collaborano e danno il loro apporto nelle operazioni di Protezione civile
  • eserciterebbe sul territorio le funzioni in materia di difesa civile in caso di una grave crisi interna o internazionale, anche causata da attacchi terroristici, al fine di salvaguardare la sicurezza dello Stato e l’incolumità dei cittadini, di tutelare i beni e assicurare le capacità di sopravvivenza economica, produttiva e logistica della Nazione
  • predisporrebbe i piani di emergenza esterna per le industrie a rischio di incidente rilevante e quelli per la messa in sicurezza di siti nucleari.

Se domani dovessero chiudere la Prefettura della mia città in che modo verrebbero attuati i propositi perseguiti dalla legge di riforma della PA (Riforma Madia), che prevede la trasformazione della Prefettura-Ufficio territoriale del Governo in Ufficio territoriale dello Stato, quale punto di contatto unico tra amministrazione periferica dello Stato e cittadini; attribuendo al prefetto la responsabilità dell’erogazione dei servizi ai cittadini?

Se domani dovessero degradare la Questura della mia città al rango di Commissariato come potrei sentirmi più tutelato e garantito dallo Stato contro la criminalità?

Se domani dovessero degradare il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco della mia città al rango di Distaccamento come potrei sentirmi protetto dallo Stato contro gli eventi calamitosi di ogni genere?

La Prefettura di Rieti chiude e confluisce in quella di Viterbo. Territorio di Rieti:

  • Area: 2.749,16 km²
  • Popolazione: 158 654
  • Numero comuni: 73
  • Distanza RI-VT: 96Km
    • Tempo di percorrenza (in auto): 1h 29 minuti
    • Tempo di percorrenza (in treno): 3h 47 minuti
    • Tempo di percorrenza (in autobus): 3h 51 minuti
    • Costo in automobile: €12,73
    • Costo in treno (A/R): nd
    • Costo in autobus giornaliero (A/R): nd
    • Costo in autobus abbonamento mensile (A/R): nd
    • Numero di immigrati presenti: 13036
    • Tasso disoccupazione nazionale: 12,4%
    • Tasso disoccupazione locale: 12,3%
    • Aziende/esercizi commerciali sul luogo: 15006
    • Personale prefettura: 66, di cui 5 dirigenti

Rispondi