I Campioni del mondo del wake board in Prefettura

Nel cinquecentesco Palazzo del Governo è stata accolta dalle autorità locali e dalla comunità reatina, la nazionale italiana di wakeboard reduce dalla straordinaria vittoria ai Mondiali tenutisi in Messico a fine Novembre.

Dopo essere stati ricevuti il 16 dicembre dal Presidente della Repubblica, Sergio Matterella, il fortissimo campione del mondo Massimiliano Piffaretti e tutti gli atleti azzurri di wake board, hanno ricevuto un riconoscimento ufficiale da parte del territorio reatino.

La cerimonia voluta dalla Prefettura con il patrocinio del Coni Lazio, del Comune di Rieti è stata sostenuta dalla Cna di Rieti, dalla Coop Centro Italia, con la collaborazione dell’Istituzione Formativa e l’Istituto Alberghiero di Amatrice.

Nel salone rinascimentale di Palazzo Vicentini, alla presenza di numerose autorità civili e millitari, ha aperto la cerimonia di consegna delle onorificenze il vice Prefetto Vicario Dott. Paolo Grieco che dopo aver rinnovato i complimenti a tutti i giovani campioni del mondo, ha sottolineato l’importanza di uno sport pulito che rispetta ed esalta le bellezze naturalistiche del Lago del Salto, location scelta dalla nazionale per gli allenamenti.

A seguire, il saluto del sindaco di Rieti Simone Petrangeli che ha ricordato agli iridati ospiti che Rieti è la città dello sport, per impiantistica e per numero di bambini coinvolti nelle diverse discipline, ma è anche città delle acque che questo sport ha saputo valorizzare.

Il primo cittadino ha ribadito con forza, la vicinanza e l’impegno delle Istituzioni per questa straordinaria realtà sportiva. Presente anche il sindaco di Varco Sabino, Gabriele Maglioni che dopo aver ringraziato tutti i presenti e gli organizzatori dell’iniziativa, ha riconosciuto al vice presidente nazionale della F.I.S.W, Claudio Potenziani il merito di aver portato il wake board dopo 15 anni, ad essere uno dei più importanti volani di sviluppo del territorio.

“Unire i territori” – ha affermato il Commissario della Riserva Monte Navegna e Cervia, Mario Assennato che ha sottolineato il ruolo diverso della Riserva oggi diventata cabina di regia per tutte quelle attività, ( sportive, di benessere e di tempo libero) che possono non solo unire e valorizzare i due laghi ma anche dare uno slancio produttivo ad un territorio che esprime la peculiarità di avere contemporaneamente laghi, montagne, sentieri.

Prima della consegna delle onorificenze, il delegato del Coni Rieti, Andrea Milardi ha lanciato l’appello di dare maggior risalto a questa nazionale campione del mondo – Dobbiamo essere al fianco di questa bella realtà sportiva che non può passare inosservata come i Mondiali di Volo a Vela – ha affermato Milardi.

Particolarmente soddisfatto dell’accoglienza ricevuta, ha preso la parola il Presidente Nazionale FISW, Luciano Serafica – Il lago del Salto ha caratteristiche uniche in Italia e continueremo ad allenarci qui. Se questo è il benvenuto, ci viene ancor più la voglia di vincere e di tornare sul lago. Ci siamo candidati per organizzare gli Europei 2017 a Varco Sabino, speriamo con l’aiuto di tutte le istituzioni che hanno dimostrato grande sensbilità oggi, di riuscirci e di preparare un Europeo indimenticabile. – Il Presidente ha poi evidenziato il duro lavoro che c’è dietro la vittoria di un Mondiale.

Visibilmente commosso il vice Presidente della FISW, Claudio Ponziani originario di Varco Sabino che da moltissimi anni, anche quando non ci credeva nessuno, ha puntato sullo sport idoneo per il lago e ha vinto la scommessa – Oggi per me è un momento di grande gioia perché rappresenta il riconoscimento da parte della terra che amo, del lavoro svolto da tanti anni con impegmo e passione. E’ un onore essere ricevuti oggi dal vide Prefetto – . Claudio Ponzani è anche Presidente del Club Nautico di Varco Sabino di cui fanno parte anche due atleti ( Francesco Starita e Annalisa di Corato) oggi parte integrante della nazionale italiana. Ponzani ha avuto infatti il merito di creare sul Lago del Salto una realtà sportiva oggi ai vertici del mondo che che ha creato un indotto significativo per l’economia del territorio.

Gli atleti azzurri, dopo aver ammirato le bellezze di Palazzo Vicentini e fatto selfie nella maestosa loggia del Vignola, hanno con emozione e gratituidine ricevuto l’onorificenza da parte della Prefettura, del Comune di Rieti e del Coni.

Il Campione del mondo Piffaretti che vive in America per perfezionarsi nel wak board, ha ribadito la bellezza del Lago del Salto e la gioia di essere stati ricevuti con evidente e sincero entusiasmo da tante autorità.

Il Capitano Giuseppe Caimi e l’allenatore (vice campione del Mondo categoria Veterans) Pierluigi Mazzìa, hanno evidenziato la straordinaria compattezza della squadra che sicuramente è stato il valore aggiunto anche in questa splendida vittoria. E’ seguito uno scambio di doni.

Il Vice prefetto Grieco ha donato una targa al Presidente Serafica e il Sindaco Petrangeli ha donato a tutti gli iridati ospiti, delle shopper con materiale sulle bellezze del territorio. I vertici federali hanno voluto dare un omaggio alle Istituzioni consegnando i gagliardetti della nazionale Azzurra.

Le spettacolari immagini dell’evoluzioni e delle acrobazie dei campioni del mondo di wake board, proiettate durante la cerimonia, hanno svelato ad una platea molto attenta, il fascino e la magia di questo sport sulle acque. A chiudere l’incontro, un’emozionante esecuzione dell’Inno d’Italia da parte di circa 20 musicisti della Banda Giuseppe Verdi di Lisciano.

Con il Brindisi di saluto, i campioni del mondo sono ripartiti alla volta di Como per un altro importante riconoscimento.

Rispondi