Chiesa di Rieti

Greccio, l’Ordine Francescano Secolare aumenta di due unità

Durante la festa di santa Elisabetta svolta la scorsa domenica, la fraternità di Greccio ha goduto del bel monento della richiesta delle consorelle Floriana e Rosaria, di essere ammesse all'Ordine Francescano Secolare

La festa di santa Elisabetta, patrona dell’Ordine Francescano Secolare, a Greccio è diventata una bellissima e molto sentita tradizione, per la quale la fraternità locale già da qualche anno organizza, oltre alla Santa Messa, un pranzo conviviale dedicato a tutte le persone che vivono da sole.

L’invito è stato abbondantemente accolto, e più di settanta persone sono state presenti, sia alla Santa Messa che al convivio.

Tutti sono rimasti contenti e molto soddisfatti, sia per il pranzo, ma ancor di più per la bella giornata che hanno trascorso in compagnia di amici, parenti e conoscenti che, magari per svariati motivi non vedevano da tempo.

Sicuramente un atto di riconoscimento per il lavoro che svolge la Fraternità di Greccio con il suo Ministro diacono Giuseppe Angelucci e il suo padre spirituale Pasquale Veglianti ma, l’atto più bello e significativo di cui ha goduto la fraternità è stata la richiesta di due consorelle, Leoncini Floriana e Pedacchia Rosaria, di essere ammesse all’Ordine Francescano Secolare di Greccio.

Il momento della richiesta svolto durante la Santa Messa è stato veramente molto toccante, sia sotto l’aspetto religioso che umano: traspariva chiaramente sia dagli occhi che dalla loro voce un po’ tremolante la passione, l’amore e la grande volontà di essere ammesse in seno a un gruppo di persone che dedicano molta parte della propria vita al bene spirituale e, alcune volte anche materiale, alle tante persone bisognose e che vivono sole.

Rispondi