Gmg 2016: p. Lombardi, “grandissimo successo”

(dagli inviati Sir a Cracovia) “Il viaggio mi sembra che sia stato di grandissimo successo, perché è stato un successo la Giornata mondiale della gioventù, che ha risposto pienamente alle attese sia per il numero dei giovani presenti sia per il clima in cui si è svolta e sia per il messaggio che dà, un messaggio di grandissima fiducia e speranza per il futuro, in un tempo in cui c’è bisogno di questi messaggi”. Lo ha detto padre Federico Lombardi, che da oggi lascia l’incarico di portavoce vaticano dopo dieci anni di servizio. “Questa è stata la dimensione centrale del viaggio del Papa”, ha dichiarato Lombardi a Radio Vaticana: “Era il suo motivo. Però ci sono stati anche altri due aspetti, anch’essi estremamente importanti: l’incontro con il popolo della Polonia, con la celebrazione del 1050.mo anniversario del Battesimo, e la visita ad Auschwitz”. Per Lombardi, “il Papa è stato veramente ben accolto dai polacchi, che portano naturalmente il grande ricordo di Giovanni Paolo II, ma che vedono in lui la continuità del messaggio, non solo del ministero petrino, ma anche del messaggio della misericordia, che è stata una delle caratteristiche del pontificato di Giovanni Paolo II, in particolare con la sua ispirazione al tema della misericordia attinto proprio qui a Cracovia, nella tradizione di Santa Faustina e della devozione della misericordia”. Quanto al discorso a braccio pronunciato ala Tauron Arena durante l’incontro con i volontari, Lombardi ne identifica nelle “parole principali” il messaggio di tutta la Gmg: “Memoria, memoria del passato; coraggio per il presente e questo diventa speranza, speranza per il futuro”.

Rispondi