Gli scarponi di Amatrice arrivano a Berlino. Li porta in dono una delegazione del Comune

«Vado a Berlino e porto con me i simboli della mia terra per donarli alla Cancelliera Angela Merkel in segno di fratellanza tra il mio popolo e il suo. Una fratellanza che la Germania ha dimostrato sostenendo con forza il nostro ospedale e stando vicina a noi in tutti questi mesi». Così il Sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi che si appresta a raggiungere Berlino, accompagnato dal Vice Sindaco Patrizia Catenacci e dal commissario straordinario per la ricostruzione Paola De Micheli.

«Consegnerò ad Angela Merkel tre oggetti: la felpa di Amatrice, che non è solo un capo di abbigliamento ma un modo di essere, un simbolo che ad Amatrice ha un significato ben preciso da lungo tempo, da prima del 24 agosto: è il simbolo dell’appartenenza. La Medaglia della Rinascita, messaggio di nuova vita per la mia terra, che reca l’incisione “Post fata resurgo”. Un paio di scarponi, simbolo della gente che lotta,  che non si arrende e che non ha paura di affrontare le salite che la vita ti riserva. La Cancelliera è abituata a lottare, gli scarponi di Amatrice se li è guadagnati sul campo».

Rispondi