Reate Festival

Giovani talenti musicali all’Auditorium Varrone

Una grande festa in musica ad opera di interpreti dotati e preparatissimi, e il saluto al provveditore Lorenzini nel secondo concerto riservato al Liceo Musicale Elena Principessa di Napoli

Entusiasmo per il secondo concerto dedicato ai giovani talenti del Liceo Musicale Elena Principessa di Napoli, ancora una volta al completo l’Auditorium Varrone. Giovani che ascoltano i giovani, una formula ormai vincente, in cui le scuole del territorio reatino partecipano come pubblico per ascoltare i compagni del Liceo Musicale.

Si inizia con il tamburo di Cosmin Dobrin, si proseguiva con il sax di Leonardo Fabi, Marzia Giovannelli, Roberta Scacchi, e poi il pianoforte-rag di Alessio Quercetti, il canto jazz di Carla Paradiso, voce e chitarra di Chiara Focaroli, per chiudere con la tromba di Alessandro Rosi. Talento, preparazione, emozione ben gestita, un vero piacere l’ascolto dei giovani musicisti. La seconda parte del concerto era affidata al coro “La Fenice” diretto da Francesco Corrias. Composizioni polifoniche a cappella del XVI secolo si alternavano con altre del ‘900 accompagnate al pianoforte da Agnese Giammusso, una sequenza eterogenea ma raffinata nelle scelte ed emozionante per l’esecuzione.

La mattinata musicale è stata anche l’occasione per ringraziare e salutare il dirigente scolastico provinciale Giovanni Lorenzini, giunto al traguardo della pensione. Una vita dedicata al mondo della scuola e ai valori della formazione che la Preside Gerardina Volpe ha sottolineato nel suo discorso di ringraziamento.

Una grande festa in musica, in definitiva, i due concerti che hanno avuto come protagonisti gli studenti del Liceo Musicale, eventi di cui il Reate Festival è orgogliosa oltre che per il valore artistico, anche per il valore formativo complessivo che rappresentano nella cultura della città.

Il festival prosegue il 3 novembre alle 17 nella Chiesa di San Giorgio con un concerto organistico affidato ad un interprete giovane e già apprezzato nella scorsa edizione. Alessandro Alonzi suonerà musiche di Pachelbel, Vivaldi, Bach, Mozart.

Il Reate Festival è realizzato con il contributo del Ministero Beni e Attività Culturali, Regione Lazio, Fondazione Alberto Sordi per i giovani, ENI, Autostrade per l’Italia, SIAE, ACEA, Unindustria, Aeroporti di Roma, Ferrovie Italiane, Errebian; con il sostegno di Lottomatica, MIBAC e SIAE nell’ambito del programma “PER CHI CREA”; soci fondatori: Comune di Rieti, Fondazione Varrone, Camera di Commercio di Rieti; socio sostenitore: Banca Intesa Sanpaolo; le attività sono realizzate in collaborazione con l’Accademia Filarmonica Romana, Teatro di Roma, Teatro dell’Opera di Roma, Associazione Europa In Canto, MIUR, Museo Nazionale Romano, Sapienza Università di Roma, Università degli Studi dell’Aquila.

Rispondi