Prefettura di Rieti

“Giornata internazionale per la riduzione dei disastri naturali”, un incontro in prefettura

Domani venerdì 18 ottobre, presieduto dal Prefetto Giuseppina Reggiani, si svolgerà presso la Prefettura di Rieti un incontro finalizzato a valorizzare il confronto con le smministrazioni e le strutture operative sul tema della protezione civile

Con Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 1° aprile 2019, è stata istituita la “Settimana nazionale della protezione civile”, in corrispondenza del 13 ottobre di ogni anno, data della “Giornata internazionale per la riduzione dei disastri naturali”, dichiarata dall’Organizzazione delle Nazioni Unite.

La Prefttura di Rieti informa che la citata Direttiva prevede che, in tale occasione, siano promosse idonee iniziative di informazione e comunicazione, volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della protezione civile, anche attraverso la diffusione di attività finalizzate alla riduzione dei rischi e della conoscenza diretta della capacità di intervento delle diverse articolazioni del Sistema di Protezione civile.

Quest’anno, in occasione della prima “Settimana Nazionale della Protezione Civile”, si è svolta ieri, 16 ottobre, una Conferenza nazionale delle Autorità di protezione civile, convocata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero dell’Interno.

A livello territoriale, domani, venerdì 18 ottobre – alle ore 11.30, presieduto dal Prefetto Giuseppina Reggiani, si svolgerà presso la Prefettura – Salone del Camino, un analogo incontro, finalizzato a valorizzare il confronto con le Amministrazioni e le Strutture operative sul tema della protezione civile, con particolare riguardo alla pianificazione territoriale, anche alla luce del recente Codice della protezione civile.

Nell’occasione sarà, altresì, presentata l’esercitazione per Posti di Comando, denominata IDRO.TT.EX., organizzata d’intesa con l’Agenzia Regionale di Protezione civile, che prevede l’attivazione delle strutture funzionali di supporto di tutti i Centri di Comando emergenziale del Sistema e che coinvolgerà i Centri Operativi Comunali (COC) di dodici comuni della provincia (Antrodoco, Borgorose, Borgo Velino, Castel Sant’Angelo, Cittaducale, Concerviano, Fiamignano, Marcetelli, Micigliano, Pescorocchiano, Petrella Salto, Varco Sabino).

Rispondi