Germania: Monaco, celebrazione ecumenica per ricordare le vittime della strage presso il centro commerciale Olympia

Con un servizio funebre sono state commemorate l’altro ieri pomeriggio le vittime della strage presso il centro commerciale Olympia di Monaco di Baviera. Nella celebrazione ecumenica nella Liebfrauendom, il duomo di Monaco dedicato alla Vergine Maria, il cardinale arcivescovo Reinhard Marx ha detto che i drammatici fatti diverranno una “pietra miliare” nella storia della città. Marx ha ringraziato polizia, soccorritori e cappellani per il loro lavoro e ha anche ricordato tutti coloro che hanno mostrato solidarietà nelle ore successive alla strage. L’arcivescovo ha chiesto una “resistenza costruttiva al male” ribadendo come sia “necessaria una nuova vigilanza” . Dal momento che sette delle vittime erano musulmane, Dhari Hajer, rappresentante del Consiglio musulmano di Monaco di Baviera, ha pronunciato una preghiera islamica: “Allah, vi chiediamo di aiutarci a non perdere la nostra umanità”, ha detto sottolineando che “tutti gli uomini sono figli di Adamo, senza distinzione di nazionalità, religione o razza”. Ha chiesto l’intercessione di Allah “per difendere questa bellissima città e i suoi abitanti e proteggere la Germania”. Il presidente del Consiglio della Chiesa protestante in Germania (EKD), vescovo Heinrich Bedford-Strohm, ha chiesto di potenziare le misure preventive contro questi crimini e ha detto che “nel lutto, nella paura e nel dolore dovrebbe crescere una nuova fiducia in Dio per aiutare la comunità”. Al rito hanno partecipato anche il presidente federale Joachim Gauck, la cancelliera Angela Merkel e il primo ministro della Baviera Horst Seehofer.

Rispondi