Frontiera n. 37 / 2019

Una sferzata di ottimismo apre l’editoriale di questo numero di Frontiera. Un grande evento promosso a Roma da Poste Italiane ha acceso i riflettori sui piccoli comuni, potenziandone i servizi necessari per evitare lo spopolamento e garantirne allo stesso tempo lo sviluppo economico. È tempo di bilanci per il Sinodo sull’Amazzonia, svolto in Vaticano per buona parte del mese di ottobre. A tirare le fila dell’importante appuntamento è stato monsignor Pompili, uno dei tre vescovi italiani nominati padri sinodali da papa Francesco. «Il messaggio più importante del Sinodo è stato quello dell‘ecologia integrale, ma si è parlato anche delle questioni relative all’ordinazione sacerdotale per i diaconi sposati, e il ruolo delle donne nella Chiesa: ovviamente l’ultima parola è spettata al Santo Padre». Molte le iniziative svolte nelle zone del sisma, come ad esempio l’incontro della cittadinanza con il direttore generale della Asl, che insieme a Caritas e all’impresa sociale ProMis hanno offerto alla popolazione di Amatrice la possibilità di un dialogo sul tema dei servizi sanitari. Grande gioia per alcuni cittadini di Accumoli che hanno avuto modo di incontrare il Santo Padre, mentre a Borgo Velino grande festa per celebrare il quinto anniversaio di sacerdozio di don Giovanni e don Luciano. La Fondazione Varrone ha presentato il documento programmatico 2020, con particolare attenzione e impegno verso la povertà educativa, mentre l’associazione Muisne di Contigliano ha voluto ascoltare il grido dell’Amazzonia attraverso eventi finalizzati a divulgazione e solidarietà verso le popolazioni sudamericane. La pastorale della famiglia ha voluto organizzare un primo incontro incentrato su amore di coppia tenerezza ed eros, attraverso il dialogo con la biblista Antonella Anghinoni che ha dato slancio a parole e sentimento. E mentre al Salone Papale prosegue il meticoloso lavoro dei restauratori per riportare a nuova vita la croce processionale che completa l’allestimento della cappella interna dell’edificio, negli spazi del convento dei padri Cappuccini di Colle San Mauro si concretizza un’esperienza importante e singolare. Grazie alla collaborazione tra la Diocesi e l’Associazione Nazionale contro il Disagio e l’Alcolismo e l’aiuto di Caritas diocesana è nato infatti un villaggio per offrire aiuto contro ogni tipo di dipendenza. Singolare l’evento trascorso al Museo Archeologico Cicolano di Corvaro: grande gioia per il ritorno a casa dei capitelli romanici trafugati dalla cripta della chiesa di San Giovanni in Leopardis e ritrovati dai Carabinieri nella bottega di un antiquario umbro. Ma sono tante le iniziative sportive, sociali e benefiche di cui vi parleremo in questo numero, tutto da leggere.

Rispondi