Frontiera n.20 / 2018

La solenne veglia di Pentecoste apre il numero di Frontiera di questa settimana . Una celebrazione liturgica sentita e partecipata, con una Cattedrale piena di fedeli composti e in raccoglimento per celebrare la discesa dello Sprito Santo. Particolarmente armonica la parte dell’animazione musicale da parte dei cantori: un repertorio studiato e ispirato dalla volontà di introdurre per gradi all’esultanza per il dono dello Spirtio anche attraverso una sapiente scelta musicale.

Dalla Pastorale Giovanile giungono notizie gioiose sulla conclusione del corso di formazione per animatori pastorali, con ottimi spunti per comprendere meglio la figura degli “aperti per ferie”, come scherzosamente si autodefiniscono. Il Centro Missionario Diocesano informa invece sul resoconto delle raccolte di fondi in occasione della Giornata Missionaria Mondiale dello scorso anno, mentre lo Sprar Caritas mette in campo una bella iniziativa sportiva di integrazione per i rifugiati.

Queste e molte altre iniziative vengono illustrate sulle pagine del settimanale da Antonella Liorni, referente del progetto. Sempre di sport, in particolare di sport associato alla disabilità, si parlerà anche in occasione di un progetto della squadra di basket in carrozzina e del partecipato incontro tra l’atleta paralimpica Annalisa Minetti e alcuni studenti reatini. La storia di Zaid Ammen, trentatreenne scappato dalla guerra in Siria e ora farmacista in un esercizio del centro di Rieti, commuoverà per intensità e forza.

Proprio la situazione nelle zone martoriate dalla guerra sarà oggetto di una preghiera di pace da parte dai frati minori del santuario di Greccio, che come spiegato da frate Stefano Sarro raccoglieranno l’invito del loro Ministro Generale ad indirizzare un momento di raccoglimento per la situazione in Terra Santa. Molte le iniziative provenienti dalle parrocchie, da Vazia a Cantalice e da Petrella Salto a Poggio Bustone, molte sono le comunità che hanno qualcosa da raccontare o da festeggiare o celebrare. Intanto, il vescovo Domenico prosegue le benedizioni pasquali nelle fabbriche cittadine, occasione congiunta per festeggiare i 25 anni di attività di una florida azienda reatina come l’Eda Industries, che amplia i locali e prevede nuove assunzioni: un piccolo faro che invita a non abbattersi e dona speranza in un contesto lavorativo territoriale ancora piuttosto oscuro.

Rispondi