Frontiera 01 / 2019

Buon anno ai nostri amici lettori! Il primo numero del 2019 si apre con il bilancio della Valle del Primo Presepe, conclusa il 6 gennaio registrando numeri davvero notevoli. Sono stati circa 45 mila i visitatori arrivati a Greccio, luogo del primo presepe al mondo, ma tutta la valle ha registrato grande afflusso di persone desiderose di ammirare luoghi francescani ed esposizioni presepiali. Tra queste, ha spiccato l’installazione centrale della manifestazione, collocata sotto gli archi di Palazzo Papale: una folla di persone di ogni età è rimasta letteralmente a bocca aperta davanti all’opera monumentale del maestro materano Francesco Artese, totalmente artigianale e illuminata da luci sceniche di grande suggestione.

Tanti i visitatori che hanno apprezzato anche le altre esposizioni, all’Oratorio di San Pietro Martire, nel chiostro della Beata Colomba, nella chiesa di San Domenico, ma anche in quella di Sant’Agostino e di San Francesco. Una vera e propria “invasione” pacifica di esposizioni presepiali che hanno rallegrato i giorni festivi rappresentando anche una valida chiave di accesso e promozione delle tante bellezze del territorio.

Ma si sente ancora l’eco anche dei tanti dibattiti compresi nel Meeting dei Giovani tenuto il 28, 29 e 30 dicembre a Leonessa. Quest’anno le tematiche su cui ragionare proposte ai ragazzi hanno ruotato intorno al tema del denaro. Sulle domande “quanto costa”, “quando basta”, “quanto vali” hanno ragionato i tanti ospiti e i presenti, creando occasioni di dibattito, riflessione e confronto. Non sono mancati momenti ricreativi e conviviali, come il suggestivo spettacolo della sand art, la partecipata fiaccolata per le strade del centro storico e l’ormai collaudato incontro casalingo con le famiglie leonessane.

Durante le vacanze natalizie, diaconi in festa nella chiesa di Sant’Agostino a Rieti, nel giorno del decimo anniversario dall’ordinazione di Mario Trecca, Dino Ferri, Giuseppe Angelucci, Alessandro Ruggeri e Adriano Angelucci. Ma tante le iniziative nelle parrocchie e anche nelle zone terremotate, con la presentazione di uno studio della Caritas sulle dinamiche demografiche, sociali ed economiche del cratere sismico, la visita del Sottosegretario con Delega alla Ricostruzione Vito Crimi e la posa della prima pietra della prima struttura turistica che verrà ricostruita in maniera definitiva. Notizie dagli uffici di curia, nuove nomine e obiettivi da perseguire insieme in un numero tutto da leggere.

Rispondi