Prevenzione

Fine settimana di intensa attività per la Lilt, sempre in prima linea per la prevenzione

Prevenzione e partecipazione sono le due parole che hanno segnato l’azione della LILT Rieti nell’ultimo fine settimana, che ha preso parte a numerose iniziative dedicate alla sensibilizzazione della cittadinanza e agli screening gratuiti

«Prevenzione e partecipazione sono le due parole che hanno segnato l’azione della LILT Rieti nell’ultimo fine settimana», dice il presidente Enrico Zepponi che sabato mattina ha personalmente accompagnato la dottoressa Monica Rauco a Cantalupo, dove sono state effettuate ventisei visite per la prevenzione del melanoma della pelle.

La delegazione sabina della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori), presieduta da Luciano Fabrizi ha provveduto all’organizzazione dei locali ambulatorio messi a disposizione dell’amministrazione comunale ed alla prenotazione delle visite.

Contemporaneamente una delegazione composta dal consigliere Marcella Della Penna e dai volontari Franco Vecchi, Anna Rita Masci, Ornella Giovannelli, Pia Lanzi, Pia Pandolfi ha aderito alla “Marcia del Volontariato” organizzata dalla CSV Lazio nell’ambito della V Edizione di “Rieti senza barriere”.

Alla manifestazione, presenti il vescovo di Rieti monsignor Domenico Pompili e l’assessore ai Servizi sociali del Comune di Rieti Giovanna Palomba, hanno partecipato scolaresche di numerose scuole di ogni ordine e grado.

Infine nelle giornate di sabato e domenica la LILT è stata presente con un banchetto di informazione delle proprie attività, alla manifestazione organizzata da ASL e supermercato Perseo per ragguagliare l’opinione pubblica dei 16 screening gratuiti e dei 32 Servizi sanitari messi a disposizione della cittadinanza.

Al banchetto LILT si sono alternati nel corso delle due giornate, con la sempre presente Marcella Della Penna, Franco Scipioni, Pia Lanzi, Ornella Giovannelli Anna Rita Masci, Ilaria Cometti.

Rispondi