Festa di fine catechismo a S. Michele Arcangelo

Domenica 17 maggio presso l’Oratorio della Parrocchia di S. Michele Arcangelo, con don Benedetto e don Sergio, bambini genitori e catechisti, si sono ritrovati insieme per un pomeriggio di festa a conclusione dell’Anno Catechistico. Ad allietare il pomeriggio è stato invitato un “Frate Mago” così definito da Papa Francesco ad un incontro con Lui.

Mazzo di carte, foulard e l’immancabile saio da cappuccino. Si presenta così padre Gianfranco Priori, un omone dalla faccia buona, da quattro anni rettore del santuario della Madonna dell’Ambro nelle Marche. Più volte nominato “marchigiano dell’anno”, ha partecipato a numerose trasmissioni televisive oltre ad aver tenuto spettacoli in Canada e in Svizzera.

Nella cornice naturale quasi incontaminata a Montefortino (in provincia di Fermo), chiamata la Lourdes dei monti Sibillini, padre Priori si esibisce davanti a gruppi di ragazzi seduti sulle pendici della collina: «Quella del prestigiatore è un’arte nobile e complessa: far stupire e sorridere chi oggi non si stupisce più di nulla, suscitare la capacità di guardare oltre vedendo tirar fuori un colore da un cappello nero, ad esempio», ha detto in una intervista a «Credere» (14 dicembre).

Anche perché lo stupore sembra essere diventato ormai “merce rara” anche tra i più giovani. E così li incanta con le sue «catechesi magiche: giocando con le corde e con gli anelli, che si annodano e si slegano, parlando di relazioni, riconciliazione, unità».

Così Padre Gianfranco ha tenuto con il fiato sospeso tutti i presenti tra esilaranti risate ed esclamazioni di stupore ad ogni esibizione, il tempo è volato e i bambini rimasti incantati sono andati a casa avendo sperimentato una esperienza che sicuramente rimarrà impressa nei loro cuori. Un arrivederci al prossimo Anno Catechistico per ripartire ancora e sempre alla ricerca e conoscenza del Signore.

Rispondi