Don Domenico: «ritrovare la tenerezza per risvegliare la Chiesa»

Presentato ieri, nella chiesa di San Domenico, l’Incontro pastorale in programma dal 9 all’11 settembre.

È partito da una delle parole-cardine del magistero di papa Francesco, «tenerezza», il vescovo Domenico per illustrare senso, metodo e obiettivi dell’Incontro pastorale che la Chiesa di Rieti vivrà tra il 9 e l’11 settembre prossimi. Una parola e un sentimento da scoprire – o, meglio, da riscoprire, prescindendo dalla declinazione sdolcinata che spesso ne dà il linguaggio comune – in un periodo in cui «la vita si è fatta nuovamente dura, dopo l’epoca della post-durezza seguita al boom economico». Proprio un «movimento di tenerezza verso la Chiesa reatina» intende essere l’appuntamento di settembre.

Tale tenerezza, negli auspici di mons. Pompili, dovrà produrre un «risveglio», una «rigenerazione». Ripartendo da Gesù stesso, che si definisce «mite e umile di cuore», il convegno diocesano dovrà essere anzitutto l’occasione per riflettere sui vari modi in cui Dio «si dà a conoscere come tenerezza»: «Egli – così don Domenico – prova tenerezza per noi umani; suscita tenerezza con i suoi gesti di vicinanza; condivide tenerezza come Gesù fa con i suoi discepoli, che infatti educa senza rancore o ricatti; chiede tenerezza come nell’orto degli ulivi».

È a questo «stile», del quale il vescovo ha indicato un esempio mirabile nel celeberrimo Discorso alla luna di papa Giovanni XXIII (11 ottobre 1962), che la Chiesa reatina è chiamata a conformarsi e l’Incontro pastorale servirà proprio per interrogarsi su quali possano essere, nella società odierna, le forme concrete di attuazione di tale proposito.

Foto di Massimo Renzi.

Clicca qui per vedere il video su YouTube.

La pagina Facebook dell’incontro pastorale: facebook.com/Incontro.Pastorale.Rieti/

Incontro Pastorale 2016: scarica la brochure promozionale

Incontro Pastorale 2016: scarica la locandina promozionale

Incontro Pastorale 2016: la lettera del vescovo

Incontro Pastorale 2016: scarica il testo integrale della presentazione dell’Incontro pastorale 2016


Rispondi