Don Daniele a Corvaro: «ora che non sono più il vostro parroco, sarò il vostro padre»

«Ringrazio il vescovo Domenico per avermi sfiduciato» ha detto scherzando don Daniele Muzi lasciando il suo impegno di parroco di Corvaro dopo oltre 50 anni di attività pastorale.

Lo scorso 8 dicembre, il sacerdote si è rivolto ai tanti venuti a salutarlo e ad accogliere il suo successore, don Francesco Salvi, con l’intenzione di confermare una promessa fatta nel recente passato: «quando non sarò più il vostro parroco, sarò il vostro padre».

Tanti gli applausi che hanno accompagnato il commosso discorso del sacerdote: «oggi il tempo si è compiuto. Debbo ricordare in tutta sincerità che qualche volta il vescovo me lo sono preso per conto mio, gli ho fatto fare il giro di tutta la parrocchia in macchina e gli ho detto: “si rende conto che questa parrocchia non fa più per me? È superiore alla mia età e alla mie forze”. E il vescovo mi è venuto incontro».

Poi don Daniele ha tracciato il profilo del prossimo futuro. «Questa mattina don Francesco mi ha mandato gli auguri per primo e mi ha chiesto la collaborazione» ha raccontato il sacerdote consegnando in dono al suo successore un calice fatto con l’ulivo della Terra Santa: «questo è il calice della comunione, non della collaborazione. Quando si beve allo stesso calice il Corpo di Cristo noi siamo in comunione».

Un senso di unità che don Daniele ha esteso a «quella schiera immensa di persone che mi ha accolto il 28 luglio del 1962. Tanti li ho dovuto tutti accompagnare alla vita eterna, saranno più di 800. Però sono contento di aver contribuito a far crescere questa parrocchia nella grazia di Dio, perché ne ho battezzati 1850. Tra quelli che hanno iniziato a camminare con me nella grazia di Dio oggi ci sono nonne e nonni. Per favore, io vado avanti, comportatevi bene perché io non abbia da arrossire quando mi presenterò davanti al Signore».

E mentre il sacerdote parlava, il suo lungo impegno pastorale, il suo ruolo importante di parroco per la crescita della comunità, si leggeva bene nella lunga fila di tavole fotografiche esposte all’esterno della chiesa di San Francesco.

One thought on “Don Daniele a Corvaro: «ora che non sono più il vostro parroco, sarò il vostro padre»”

  1. renzo fedri

    Don Daniele Muzi è stato anche il vice Parroco a Rieti nella chiesa di San Michele Arcangelo quartiera BORGO il mio quartiere , ne ho un bellissimo ricordo . Auguri lascia il suo impegno di parroco di Corvaro dopo oltre 50 anni di attività pastorale.

Rispondi