Diverte ancora la guerra fra i sessi

In “Tutta colpa del vulcano” tocca a una coppia di divorziati duellare

50458Cosa succede se una coppia di divorziati, che non è rimasta in buoni rapporti, anzi si detesta ferocemente, si ritrova bloccata in aeroporto, impossibilitata a raggiungere la Grecia dove la figlia sta per sposarsi? “Tutta colpa del vulcano”, il nuovo film interpretato dall’autore del film di successo “Giù al Nord”, Dany Boon, parte da questo presupposto per sviluppare una divertente commedia in cui lo scontro tra sessi è l’ingrediente principale.

I protagonisti, non potendo prendere più l’aereo a causa di un blocco dei voli per l’eruzione di un vulcano, si trovano a compiere insieme un viaggio lungo più di 2000 km. Sarà un tragitto molto complicato: l’odio reciproco che sembrano nutrire l’uno verso l’altro causerà, infatti, tantissimi (ma anche divertentissimi) incidenti e problemi. Anche se alla fine tornerà la complicità e chissà, forse, anche l’amore.

Le schermaglie amorose caratterizzano tanto cinema americano e non solo. E la lotta tra sessi è stata al centro di numerose commedie di successo. Indimenticabili Spencer Tracy e Katherine Hepburn. Innamorati anche nella vita, sullo schermo hanno interpretato spesso marito e moglie litigiosi ma che, infondo si amano alla follia. Come ne “La costola di Adamo”, dove sono due avvocati impegnati nello stesso processo: uno come pubblico ministero, l’altra come avvocato difensore.

Anche Doris Day e Rock Hudson hanno a lungo prestato il volto a coppie litigarelle. In “Non mandarmi fiori”, per esempio, Hudson è un marito ipocondriaco che pensa di avere un male incurabile e vuole trovare un secondo coniuge per la moglie. Con conseguenze tragi-comiche.

Nel cinema italiano Gina Lollobrigida è stata la combattiva “bersagliera” di “Pane amore e fantasia” e del successivo “Pane amore e gelosia” che duetta con Vittorio De Sica, maresciallo donnaiolo inviato a lavorare in una piccola cittadina del Sud.

Giovani, belli, innamorati, ma sempre pronti a schermaglie amorose e ripicche sono i protagonisti di “Poveri ma belli” Marisa Allasio e Renato Salvatori, che si muovono in una Roma popolare alle soglie del boom economico.

In tempi più recenti, Kathleen Turner e Michael Douglas sono stati una coppia che più scoppiata non si può. “La guerra dei Roses”, infatti, racconta la storia di due yuppies che divorziano. La battaglia per la spartizione dell’appartamento è all’ultimo sangue. Commedia nerissima e crudele, che però fa molto ridere, grazie anche al comprimario di lusso Danny De Vito, che è anche il regista del film.

E a darsela di santa ragione, oggi, per poi riappacificarsi è anche una delle coppie più invidiate del cinema hollywoodiano di oggi. Brad Pitt ed Angelina Jolie in “Mr e Mrs Smith” scoprono di essere, oltre che moglie e marito, due agenti segreti, appartenenti ad organizzazioni rivali. Eppure nella vita Brad ed Angelina sono affiatatissimi: con una famiglia che conta 6 figli (tre naturali e tre adottati), sempre in prima linea per l’impegno umanitario e, recentemente, uniti più che mai nel sostenere la lotta coraggiosa della Jolie nella prevenzione del cancro al seno.

Oggi anche il cinema francese ci offe una sua spumeggiante versione di questo interminabile e divertentissimo scontro fra sessi, in cui maschile e femminile si fronteggiano a colpi di battute e dispetti, ma dove alla fine è sempre il sentimento a trionfare.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *