Dipingere fin da bambini

Domenica 17 Maggio a partire dalle 9 si svolgerà la 38° Gara di Pittura di Maglianello Alto. Per saperne di più abbiamo chiesto a Primo Grifoni, ex presidente del Comitato, di raccontarcene la storia.

Lei è una memoria storica del paese, ci racconta come e perché è nata questa manifestazione?
Era il lontano 1977 quando insieme a Luigino Cerasa e Gianni Turina abbiamo avuto l’idea di fare qualcosa di innovativo per il paese. Dopo alcune riflessioni decidemmo di organizzare una Gara di Pittura. Lo scopo principale era quello di invitare i bambini all’attività ludica ed educativa del disegno, vista come momento di socializzazione tra bambini della stessa età. Il secondo obbiettivo era di rendere ancora più bella la festa di San Michele Arcangelo, il nostro patrono, ma anche far conoscere il paese a tutto il territorio reatino.

Quindi l’avete inventata voi.
Sì, è una grande soddisfazione. Soprattutto quando la manifestazione ha cominciato ad avere successo, fino al record di 250 iscritti del 1980, che ancora resiste. E chi se lo aspettava da quella che ci sembrava una banale idea.

E adesso quali sono i numeri?
Ogni anno si registrano ancora buoni risultati: dai 130 ai 150 iscritti.

Ad organizzare l’evento c’è adesso la nuova generazione, quali sono le differenze rispetto ai tempi passati?
Le differenze sono pressoché nulle. Anzi vedere ragazzi cosi giovani che hanno voglia di portare avanti le tradizioni fa solo che piacere. E forse una delle motivazioni è proprio che da bambini anche loro partecipavano alla gara.

Rispondi