Dalla Diocesi un pensiero per le mamme

«È un piccolo pensiero che speriamo possa far del bene». Con queste parole Nazzareno Iacopini, Direttore dell’Ufficio Diocesano per la Pastorale della Salute ha consegnato 500 euro nelle mani di Marilena Rosati.

Lei è forse più nota come “zia Marilena” e dopo una vita spesa nel reparto di Pediatria del San Camillo de Lellis, oggi in pensione, non rinuncia alla sua passione: i “bimbotti”. Ogni lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 10 alle 13 accoglie nel Salotto di Zia Marilena, una stanza adiacente la Chiesa di Regina Pacis, gentilmente offerta da don Fabrizio, decine e decine di mamme con i loro bambini di qualche settimana o pochi mesi di vita.

Dispensa consigli preziosi, offre informazioni, incoraggia le mamme, ascoltandole e accogliendole, quando serve, anche presso la sua abitazione. Risponde alle loro telefonate di giorno e di notte, è anche su facebook in modo che tutti possano sapere che lei è sempre “a disposizione”.

Fa tutto ciò gratuitamente, con tanto amore.

«Non conoscevo la signora Marilena – spiega il Diacono Iacopini – Alcune mamme, con una lettera, mi hanno fatto sapere che c’era questo Centro che aveva una necessità. Come Diocesi abbiamo voluto offrire un senso di vicinanza. Ho scoperto in Marilena una super mamma che aiuta le altre mamme con tenerezza. Ho visto in questo Salotto un affetto e un amore che non si vedono spesso».

«Non siamo una Chiesa chiusa nelle sacrestie – ha aggiunto Iacopini – siamo in cammino con la gente e vicino alla gente». Un messaggio profondo che spiega ancora meglio il gesto di solidarietà offerto alle mamme.

Mamme che hanno scritto all’Ufficio Diocesano per la Pastorale della Salute chiedendo un piccolo contributo per l’acquisto di un macchinario molto importante, un tiralatte elettronico. Quello che usavano precedentemente era stato chiesto indietro dalla persona che inizialmente l’aveva offerto e loro erano rimaste senza uno strumento utile per portare avanti l’allattamento al seno.

Le mamme si erano già organizzate con una colletta poi, neanche una settimana dopo l’invio della lettera la bella notizia: il contributo offerto copriva interamente le spese necessarie per l’acquisto dell’agognato tiralatte.

Una semplice cerimonia si è tenuta nel salotto di zia Marilena.

«Vi sono vicino con l’affetto e con la preghiera» ha detto Iacopini salutando le mamme. Prima però ha benedetto tutti i bambini presenti.

Marilena commossa ha ringraziato anche il Vescovo Delio Lucarelli e don Fabrizio, che mette a disposizione la stanza. Il grazie va poi a tutti coloro che donano qualcosa per allestire l’ambiente nel modo migliore.

Fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce. Per ciò è ancora più importante diffondere notizie come questa. Una piccola goccia che offre grande sollievo ad un gruppo di neo mamme reatine.

Per informazioni è possibile contattare Marilena al numero di telefono 320 – 4011783.

Rispondi