Scuola

Dagli studenti dello Jucci uno studio su Zuccherificio e Snia

Uno studio sullo Zuccherificio e sulla Snia Viscosa all’interno del progetto Filosofia e natura (terza edizione) ha premiato nove ragazzi del liceo scientifico Carlo Jucci di Rieti

Uno studio sullo Zuccherificio e sulla Snia Viscosa all’interno del progetto Filosofia e natura (terza edizione) ha premiato nove ragazzi del liceo scientifico Carlo Jucci di Rieti, seguiti dalla professoressa Teresa Bulfaro. Il podio più alto è andato a Giorgia Bonanata, Giammarco Pangrazi, Marco Pitotti, Sara Tanilli, per la sezione che prevedeva il formato cartaceo; il secondo posto  per il formato digitale è andato invece a Leonardo Beretta, Vladyslav Matskiv, Beatrice Renzaglia, Samantha Russo, Gianmarco Miluzzo. A premiarli nell’Aula Magna della Sabina Universitas è stato monsignor Pompili, vescovo della diocesi di Rieti che ha altresì tenuto un incontro formativo per gli alunni di otto licei della provincia sabina per presentare il tema L’accoglienza che sarà al centro del IV concorso Filosofia e natura, coordinato come i precedenti da Alessio Valloni, professore di scienze umane e filosofia presso l’istituto  magistrale di Rieti.

Il tema del precedente anno era invece il lavoro, come espressione della dignità umana. Ecco perché i ragazzi del liceo che hanno vinto il primo premio hanno analizzato il periodo della rivoluzione industriale alla fine del settecento, in cui il lavoratore divenne  un mezzo di produzione all’interno di un ingranaggio. In contrapposizione a questa visione, supportata da filosofi con Adam Smith, i ragazzi hanno presentato il pensiero di Marx, che auspicava la fine di questo sfruttamento. Il collegamento con il territorio reatino è venuto immediato: lo zuccherificio e la figura di Emilio Maraini si sono mostrati invece come esempi di sensibilità ai bisogni dei lavoratori.

Il secondo lavoro, organizzato in 16 slides, verteva invece sulla Snia Viscosa, che nel 1928 segnò il definitivo passaggio della città di Rieti ad una economia di tipo industriale. Anche in questo caso citazioni di filosofi come R. Owen e C. Fourier, ma anche un video originale sulla testimonianza di un ex lavoratore presso la Supertessile di Rieti hanno arricchito lo studio puntuale e originale.

Il concorso – dice il professor Valloni –  nato per avvicinare i ragazzi alla filosofia, facendo uscire questa materia dalle aule, con questi due lavori ha centrato in pieno l’obiettivo.

Rispondi