Crisi, Coldiretti: nei saldi anche prodotti tipici del Natale

Con il nuovo anno è corsa ai “saldi” anche per gli acquisti dei prodotti tipici delle feste di Natale offerti a prezzi scontatissimi. È quanto afferma la Coldiretti, la quale sottolinea che a conclusione delle festività di fine anno, sono in molti a cogliere l‘opportunità di risparmiare sulla tavola per motivi esclusivamente commerciali che non influiscono in alcun modo sulle caratteristiche qualitative dei prodotti.

“Si tratta spesso – spiega la Coldiretti – di molti alimenti tipicamente natalizi che non possono essere conservati per il prossimo anno tra i quali soprattutto pandori, panettoni, torroni, cotechini, zamponi, ma anche la frutta secca o gli spumanti secondo formule diverse che vanno dall’uno per due al due per tre, ma possono essere offerti anche sconti rilevanti arrivando al dimezzamento dei prezzi”.

“Una opportunità per quanti non sono ancora completamente appagati dai menu delle feste di fine anno durante le quali – stima la Coldiretti – sono stati portati in tavola dagli italiani oltre cento milioni di chili tra pandori e panettoni, cinquanta milioni di bottiglie di spumante, ventimila tonnellate di pasta, 6,5 milioni di chili tra cotechini e frutta secca, pane, carne, salumi, formaggi e dolci”.

È necessario tuttavia “fare attenzione alle data di scadenza obbligatoriamente indicate nelle confezioni per evitare di consumare prodotti scaduti”.

Rispondi