Il corto dell’Artistico vince il Premio Regionale sulla sicurezza stradale

Nuovo premio per il Liceo Artistico alla premiazione della XIV Edizione del Concorso Regionale “I Corti di Mauri – Aiutateci a frenare la Strage Stradale”, per la diffusione dell’educazione alla sicurezza stradale nelle scuole. Il 29 maggio si è svolto presso il Liceo Artistico “Antonino Calcagnadoro” la cerimonia di premiazione del breve cortometraggio intitolato “Gioco rischioso”, un originale cartone animato che in 30 secondi dimostra in modo semplice e chiaro il sottile passaggio che c’è tra gioco, divertimento e rischio quando ci si riferisce all’ebbrezza che dà la velocità.

E’ stata apprezzata dalla Commissione l’immediatezza del messaggio del video: un conto è un bambino che gioca con le macchinette simulando un incidente a ripetizione perché lo scontro soddisfa il suo bisogno di giocare con la realtà dominandola col gesto, un altro è vivere la vita come un gioco ripetibile (ma in alcuni casi non è possibile tornare indietro) e l’errore è fatale, tramutando un secondo di gioco in tragica fine.

Sono stati premiati i ragazzi della classe 5B indirizzo Audiovisivo Multimediale: Leonardo Dionisi, Giorgia Menichelli e Daniele Tiberti. Il video era stato già premiato durante il precedente anno scolastico classificandosi al primo posto al Premio Nazionale sulla sicurezza stradale “Icaro”, promosso dalla Polizia di Stato e dal Ministero dell’Istruzione.

Alla manifestazione sono intervenuti Prof.ssa Stefania Santarelli, Dirigente Scolastico dell’I.I.S. “Terenzio Varrone”, Maurizio Galli Angeli, Presidente Fondazione M. Cianfanelli, Massimo Boccacci sovrintendente di Polizia locale di Rieti, professoressa Letizia Rosati, Consigliere alle Politiche Scolastiche del Comune di Rieti e Prof. Gabriele Reggi, docente del corso Multimediale.

Durante l’evento, l’alunno Daniele Tiberti ha illustrato il video Backstage della lavorazione del disegno animato: stesura del soggetto, fasi della lavorazione dello storyboard, disegno delle sequenze animate, ripresa fotografica, montaggio video.

Negli stessi giorni si è concluso il Progetto Equitazione Integrata con una grande manifestazione finale che ha visto anche gli studenti diversamente abili trarne benifici sul piano psicologico, fisico e comportamentale. Il complesso progetto è stato finalizzato allo sviluppo delle competenze di base degli alunni con difficoltà cognitive, a contrastare il fenomeno dell’abbandono scolastico, dei comportamenti a rischio adolescenziali e soprattutto allo svolgimento di un’attività adattabile a tutti i soggetti con la finalità dell’ inclusione attraverso l’autostima e la gratificazione. Ideato e seguito in tutte le sue fasi dalla professoressa Cinzia Ippoliti del Liceo Artistico, si è realizzato grazie alla professionalità e la dedizione dei docenti di sostegno e delle assistenti specialistiche.

L’attività ha entusiasmato molto tutti i ragazzi partecipanti; i genitori hanno espresso grande soddisfazione per l’iniziativa confidando nella possibilità di un proseguo nel prossimo anno scolastico.

Rispondi