Contigliano, il paese ricorda Maurilio Polletti

Non viene meno il ricordo di Maurilio Polletti. Lo dimostrano i tanti che hanno voluto essere presenti al nuovo Centro pastorale San Michele Arcangelo, a Contigliano. Nel complesso, che si raggiunge proprio svoltando sulla strada dedicata allo scomparso maresciallo capo dei Parà Tuscania, morto un decennio fa all’età di 34 anni in una tragica arrampicata sul Gran Sasso, si è svolta infatti una giornata in memoria.

Il suo paese, la sua famiglia, gli amici e i conoscenti, lo hanno ricordato con un evento a lui dedicato e inaugurato dalla messa celebrata dal vescovo Domenico. Alla liturgia hanno fatto seguito la benedizione della cappella del nuovo complesso pastorale e l’intitolazione alla memoria di Maurilio di una delle aule del catechismo.

I convenuti hanno quindi goduto di un significativo intermezzo musicale, affidato alla Fanfara dei Carabinieri, prima di assistere alla presentazione del volume Un mite guerriero, dedicato alla vita, all’impegno sociale e a quello professionale di carabiniere del defunto. Un volume fortemente voluto da papà Angelo e mamma Luciana per far conoscere la vita del figlio.

Oltre ai 36 elementi della Fanfara dei Carabinieri, alla serata ha partecipato una rappresentanza del Reggimento Parà Tuscania di cui Maurilio faceva parte.

 

Rispondi