Consulenza psicologia: un’opportunità di crescita per l’individuo e la comunità

Tante e diverse sono le condizioni di vita delle persone, numerose le situazioni problematiche ad esse più o meno direttamente collegate, comune la meta che si intende raggiungere: superare le difficoltà, riorganizzare la propria realtà in modo più funzionale e adeguato alle personali esigenze nel rispetto dei principi e dei valori ispiratori le scelte individuali. La complessità della vita, le richieste rivolte a noi stessi e quelle che provengono dal mondo che ci circonda, sono spesso alla base dello sviluppo di ansie e problematiche che possono trasformarsi in veri e propri stati di disagio e angoscia. Il valore della prevenzione risulta, come del resto in ogni circostanza, utile e opportuno. Cosa fare in queste situazioni ? A chi rivolgersi, come affrontarle ? La famiglia, gli amici, le persone dall’evidente e riconosciuta maturità umana e di fede, sono i “luoghi” nei quali la dimensione dell’incontro e del prendersi cura, consente all’altro in difficoltà di aprirsi e dare voce al proprio malessere, trovando così un modo per affrontarlo. A volte tali “luoghi” non sono adeguati per il tipo di disagio espresso, non difettando di impegno o desiderio di dare o agire a favore della persona in difficoltà, ma di competenze all’altezza della problematica. Di fronte a situazioni di una certa complessità, non ci si può improvvisare, anche se animati dal miglior spirito di aiuto e sostegno: il rischio evidente è quello di fare un danno all’altro e a se stessi. È in questa prospettiva che ha senso parlare di Consulenza Psicologica offerto da un servizio riconosciuto all’interno di un territorio e una comunità specifica. È un’opportunità che può e deve essere sempre più divulgata superando luoghi comuni e atteggiamenti che non fanno altro che allontanare la persona in difficoltà, dalla possibile soluzione del problema. La Consulenza non è non deve necessariamente trasformarsi in terapia. Si affrontano temi legati a difficoltà temporanee, si cerca di focalizzare e comprendere il problema, per poi indicare percorsi di soluzione. Nella maggior parte dei casi ci si confronta con problemi di carattere relazionale, educativo e familiare, ed è pertanto diretta a persone che vivono momenti di crisi e difficoltà, che hanno bisogno di comprendere cosa sta accadendo intorno a loro e che non presentano sintomi o quadri clinici tali da richiedere un intervento terapeutico. Si tratta di sostenere la persona in una comprensione più consapevole di sé e degli altri nell’ambito del proprio ambiente di vita, di aiutarla a favorire il proprio cambiamento, riflettendo sulle risorse e le strategie di cui dispone, rafforzando le sue competenze. La Consulenza implica la decisione, da parte del soggetto, di voler cambiare, e un breve percorso finalizzato al raggiungimento di obiettivi condivisi con il consulente. Quest’ultimo è una persona disponibile a lavorare in equipe, a sottoporsi essa stessa ad una supervisione, garantendo così la massima professionalità del servizio offerto. Diffondere la cultura della consulenza psicologica, non può che favorire la maturazione di personalità adulte, la costruzione di comunità migliori e una società più attenta alle esigenze di tutti.

Rispondi