Consiglio d’Europa: “elaborare linee direttrici per tutelare diritti dell’infanzia in relazione alla maternità surrogata”

“Il Comitato per gli affari sociali, la sanità e lo sviluppo sostenibile dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa ha raccomandato oggi che il Comitato dei ministri esamini l’opportunità e la fattibilità di elaborare linee direttrici europee per tutelare i diritti dell’infanzia in relazione alle convenzioni sulla maternità di sostituzione”

Lo si legge in un comunicato diffuso dall’ufficio stampa dell’assemblea parlamentare al termine della riunione a porte chiuse del suddetto Comitato che si è riunito ieri a Parigi per discutere la proposta di normativa presentata da Petra de Sutter, parlamentare belga riguardo la maternità surrogata. Nella proposta di raccomandazione che dovrà essere discussa alla prossima plenaria dell’Assemblea parlamentare a ottobre, il Comitato dei ministri dovrà “collaborare con la Conferenza dell’Aja di diritto internazionale privato (Hcch) sulle questioni relative allo statuto dei minori, “compresi i problemi di figliazione giuridica derivanti dalle convenzioni internazionali sulla maternità surrogata”, spiega la nota, in modo che i pareri del Consiglio d’Europa “siano recepiti e considerati in qualsiasi strumento multilaterale che nasca dall’Hcch”. Sul tema era intervenuta, con una nota preoccupata, la Fafce, federazione europea delle associazioni cattoliche familiari, auspicando che la riunione di oggi potesse “chiudere il discorso su questo argomento, bloccando una procedura che solleva preoccupazioni su numerosi livelli”.

Rispondi