Congresso eucaristico nazionale: una app per visitare virtualmente la basilica dell’Immacolata di Genova

Una ”app” per sperimentare una visita virtuale della basilica dell’Immacolata di Genova, la prima chiesa ad essere dedicata all’Immacolata Concezione dopo che l’8 dicembre 1854 Papa Pio IX ne proclamò il dogma

L’applicazione, fanno sapere dalla diocesi di Genova, è nata in occasione del Congresso eucaristico nazionale ed ha l’obiettivo di offrire a tutti “una incredibile esperienza di visita”. Si tratta, infatti, di “una delle prime app a proporre la tecnologia di prossimità iBeacon in luoghi di culto in Italia”. Grazie all’applicativo, si potrà “accedere a contenuti di approfondimento sull’edificio, le opere e gli autori, leggendo i segni di fede profondamente impressi attraverso percorsi di visita guidata e di visita libera. Tramite questa tecnologia i contenuti di approfondimento appariranno automaticamente sul dispositivo del visitatore che potrà così leggere o ascoltare i testi, zoommare su particolari inaccessibili, accedere a contenuti extra con musiche e immagini fotografiche di archivio”. Tra le particolarità della chiesa, il monumentale organo a canne realizzato alla fine dell’Ottocento che, all’epoca dell’inaugurazione, era il primo organo italiano a trasmissione elettrica. L’iniziativa è stata resa possibile grazie alla collaborazione tra l’arcidiocesi di Genova e l’Ufficio nazionale per i beni culturali ecclesiastici Cei (Unbce), realizzata in occasione del XXVI Congresso eucaristico nazionale di Genova, e fa parte del catalogo delle app promosse dall’Unbce e dal Sicei della Conferenza episcopale italiana nell’ambito dei progetti di inventariazione delle diocesi italiane. La parte tecnica è stata realizzata da Seed – Ed. Informatiche.

Rispondi