Provincia di Rieti

Completato l’affidamento temporaneo degli impianti sportivi provinciali

È partita oggi la lettera di affidamento del pattinodromo provinciale "Giovanni Papini" e con essa si è completato il processo di assegnazione temporanea delle tre principali strutture provinciali sportive reatine

È partita oggi la lettera di affidamento del pattinodromo provinciale “Giovanni Papini” e con essa si è completato il processo di assegnazione temporanea delle tre principali strutture provinciali sportive.

Dopo il PalaSojourner e la Piscina provinciale, anche il pattinodromo sarà riaperto e fruibile.

Come annunciato, la Provincia di Rieti, dove aver ripreso possesso dei suoi impianti sportivi, è riuscita ad affidare la loro gestione in breve tempo a nuovi soggetti per un periodo di 1 anno, rinnovabile di un altro anno, ovvero per il tempo necessario ad un’assegnazione più duratura e condivisa.

Il presidente Mariano Calisse commenta così il successo raggiunto: «La linea guida che ha condotto l’azione della mia amministrazione è stata quella di garantire l’operatività in tempi stretti delle tre strutture sportive per gli utenti, le società sportive e i lavoratori. Le strutture sono indubbiamente un punto di riferimento importante per la popolazione e uno spazio utile per le società che vi svolgevano attività sportiva. Nel processo di riassegnazione abbiamo evidenziato la necessità di garantire il medesimo livello occupazione e il riassorbimento degli operatori che già lavorano in questi spazi, nel caso della piscina provinciale siamo riusciti nell’intento con un obbligo di riassunzione del 100% dei lavoratori. L’affidamento temporaneo degli impianti, in tutti e tre i casi a società locali reatine, garantisce la loro operatività e fruibilità già per la stagione invernale 2020-2021, nelle possibilità della normativa vigente anti COVID19. In attesa di un bando organico per una gestione pluriennale e integrata, abbiamo dato temporaneamente la possibilità di farli ripartire e così ridare a tutta la cittadinanza interessata la disponibilità di tutti gli impianti».

Rispondi