Cinema

Cinema, Franceschini: «Raddoppiati fondi per le sale, firmato decreto da 22 milioni»

Dopo i primi 20 milioni stanziati nel 'Cura Italia', raddoppiati i fondi a sostegno delle sale cinematografiche

Queste ulteriori risorse andranno a incrementare i 20 milioni gia’ stanziati per sostenere le sale cinematografiche, duramente colpite dalla chiusura nel periodo del lockdown e che ora conoscono una lenta ripresa”. Cosi’ il ministro per i Beni e le Attivita’ culturali e per il Turismo, Dario Franceschini, ha dichiarato firmando il decreto che, dopo il primo stanziamento di 20 milioni con il decreto dello scorso 5 giugno, raddoppia con altri 20 milioni di euro le risorse, sempre a valere sul Fondo emergenza cinema e spettacolo, istituito con il Dl Cura Italia.

I 20 milioni andranno a potenziare il ristoro dei mancati introiti da biglietteria delle sale cinematografiche. Inoltre, il decreto destina ulteriori 2 milioni di euro al sostegno della programmazione delle sale all’aperto nella stagione estiva. Queste ultime risorse verranno ripartite tra i beneficiari in parti uguali, entro il limite di 10.000 euro per ciascun beneficiario.

Potranno presentare domanda i gestori delle sale cinematografiche che abbiano sede legale in Italia, siano in possesso della attestazione di regolarita’ contributiva e programmino nella sala all’aperto almeno 40 proiezioni, gratuite o a pagamento, tra il 15 giugno e il 30 settembre 2020. Il decreto e’ stato inviato agli organi di controllo e sara’ disponibile sul sito del Mibact www.beniculturali.it ad avvenuta registrazione. Entro cinque giorni dalla data di registrazione, la direzione generale Cinema e Audiovisivo pubblichera’ un avviso pubblico con le modalita’ e le scadenze per la presentazione delle domande di contributo.

da dire.it

Rispondi