Chiara e Francesco nel presepe del Santuario di Poggio Bustone

È un allestimento in due scene quello del presepe realizzato nel santuario francescano di Poggio Bustone. Quest’anno, infatti, il presepe messo insieme a partire da manichini a grandezza naturale si è arricchito di un preludio, che vede protagonisti san Francesco e santa Chiara.

Il primo è colto nell’atto di donarle il pane: segno di condivisione e dell’Eucaristia. La scena è contornata da personaggi in abito medievale, che accompagnano al cuore del presepio, alla scena del Natale, dove c’è Maria che presenta il Bambino, insieme a Giuseppe, ai Magi appena arrivati.

Si è scelto di dare a Gesù l’aspetto di un bambino di due anni, perché i magi potrebbero essere arrivati quando Gesù era già grande.

La composizione riproduce una scena familiare, molto calda. Maria ha la carnagione scura, come Giuseppe. Gesù ha gli stessi capelli della madre, ma la carnagione è più chiara, per indicare che è figlio di Maria, ma anche figlio di Dio.

Una lettura godibile e insieme profonda, che sul piano estetico si avvantaggia anche del lavoro che l’artista francescano Piero Casentini ha fatto sulle figure.

Rispondi