Le celebrazioni e le iniziative nel Lazio per ricordare il messaggio di Fatima grazie all’impegno dell’Unitalsi

Il prossimo 13 maggio ricorrono i primi 100 anni dell’inizio delle apparizioni al santuario della Madonna a Fatima in Portogallo: tutte le celebrazioni e le iniziative nel Lazio.

Ormai tutti sappiamo che il prossimo 13 maggio ricorrono i primi 100 anni dell’inizio delle apparizioni al santuario della Madonna a Fatima in Portogallo. Il Santo Padre Papa Francesco partirà il 12 maggio per recarsi ai piedi della cappellina a cova d’Iria per pregare con le centinaia di migliaia di fedeli che da tutto il mondo desiderano rispondere all’invito della S. Vergine fatto ai tre pastorelli.In questa occasione il Papa proclamerà santi Francesco e Giacinta Marto. In tutto il mondo saranno migliaia e migliaia i momenti di preghiera organizzati per ricordare e soprattutto per essere in comunione con il vescovo di Roma.

Nel Lazio saranno due i momenti suggestivi: uno che si terrà nella basilica di S. Pietro per espresso  desiderio del cardinale arciprete Angelo Comastri. Il 12 maggio alle ore 16,45 in Via della Conciliazione, accolta dalla Banda della Pontificia Gendarmeria Vaticana, accompagnata dai volontari dell’Unitalsi regionale, giungerà la statua della Madonna di Fatima(davanti alla quale ha pregato Papa Francesco). In S. Pietro sarà recitato il rosario meditato all’altare della Cattedra, con i canti animati dal coro “Believe” di Latina.

Dopo la benedizione finale la statua sarà ripresa dall’Unitalsi per poi portarla al mattino del 13 (alle 11) ad Amatrice, accolta dal vescovo di Rieti Domenico Pompili, per ricordare a tutti e soprattutto ai fratelli e sorelle terremotate, le prime parole della S. Vergine: «Non abbiate paura». Come “gesti concreti” si vivrà in maniera comunitaria il pranzo e si presenterà la famiglia alla quale verrà consegnata una casetta prefabbricata realizzata con le offerte da parte dell’Unitalsi regionale. Nel pomeriggio ci si recherà quindi a Leonessa dove, nella piazza principale, sarà recitato il rosario. Si continuerà a parlare del messaggio di Fatima in una missione che la statua della S. Vergine continuerà a “compiere”, in modo particolare, nella diocesi di Anagni–Alatri dove, il 21 sera giungerà questa sacra Immagine in elicottero accolta dal vescovo Lorenzo Loppa.

Tutto il mese di maggio sarà un fiorire di momenti di preghiera in ogni città e parrocchia. Come il rosario e la fiaccolata nei giardini Vaticani con benedizione finale davanti la grotta di Lourdes che conserva l’altare della grotta del luogo delle apparizioni dei Pirenei donato a Papa Giovanni XXIII dall’allora vescovo di Lourdes, monsignor Theas. Un momento particolarmente forte, con la  partecipazione di ben otto parrocchie e la partecipazione di alcune migliaia di persone guidata dal vescovo di Latina Mariano Crociata con la statua della Madonna di Fatima si terrà a Latina nella parrocchia di S. Domitilla.

Rispondi