Archivi della categoria: Zoom

Libia, si combatte. A Tripoli si organizza l’evacuazione di civili occidentali

Anche molti cristiani stanno abbandonando la città. Per ragioni di sicurezza quattro suore sono rientrate in Spagna e Filippine. La testimonianza di un religioso: “Noi restiamo perché ci sono altri cristiani: la comunità indiana, quella degli africani, i filippini, e non è giusto lasciarli soli in questo momento difficile”. “Rispetto a lunedì, quando ancora in lontananza si potevano sentire i rumori dei combattimenti, la situazione … Continua a leggere Libia, si combatte. A Tripoli si organizza l’evacuazione di civili occidentali »

Gaza, colpita la parrocchia. Tutti illesi, ma…

Questa mattina, a Zaitun, aerei israeliani hanno colpito e distrutto l’abitazione delle Suore del Verbo incarnato, situata all’interno del “compound” della parrocchia cattolica della Sacra Famiglia. Risparmiate la chiesa e la casa parrocchiale. Tutti i 50 ospiti, fra i quali anziani e bambini disabili, non hanno subito danni. Impossibile fuggire: per loro è l’unico ricovero disponibile. Continuano i raid aerei israeliani sul cielo di Gaza … Continua a leggere Gaza, colpita la parrocchia. Tutti illesi, ma… »

Volontari affidabili, ma con le banche fanno ancora fatica

Da una ricerca emerge che l’81,5% delle organizzazioni ha chiuso l’ultimo esercizio in pareggio o in leggero utile. Solo il 2% ha difficoltà a pagare i debiti o a riscuotere i crediti verso privati (2,6%). Al sistema bancario si chiede: contenimento dei costi dei conti correnti, disponibilità maggiore a considerare i progetti, accesso al credito più favorevole e strumenti finanziari mirati. Una ricerca promossa dalla … Continua a leggere Volontari affidabili, ma con le banche fanno ancora fatica »

La marcia di Mpaliza per il Congo insanguinato dalla guerra dei minerali

Per tutti Peace Walking Man, John Mpaliza è partito il 20 luglio scorso a piedi da Reggio Emilia. Percorrerà l’Italia fino a Reggio Calabria per raccontare il dramma dell’est della Repubblica Democratica del Congo. Da qui provengono minerali come lo stagno e il coltan contenuti nei nostri smartphone. Minerali insanguinati per i quali sarebbe necessaria una legge per la tracciabilità. Camminare per seminare la pace … Continua a leggere La marcia di Mpaliza per il Congo insanguinato dalla guerra dei minerali »

Quesito tra amici: «Al nostro posto ricorreresti all’eterologa?»

Cari amici sposi, in tutta sincerità credo di no, non ricorrerei all’eterologa, che per varie ragioni giudico inadeguata all’altezza della dignità del vostro amore e di quella del bimbo che verrebbe all’esistenza. L’amore sponsale autentico è capace di trovare molti modi per esprimersi e lasciare traccia di sé, anche oltre la possibilità di generare un figlio. “Che faresti al posto nostro? Ricorreresti all’eterologa?”. Potrebbe capitare, … Continua a leggere Quesito tra amici: «Al nostro posto ricorreresti all’eterologa?» »

Giordania, aumentano le spose bambine nei campi profughi

A causa della guerra in Siria, un numero sempre maggiore di minorenni sono costrette a sposarsi contro la propria volontà. Prima della guerra solo il 13% dei matrimoni coinvolgeva minorenni. Percentuale salita al 18% nel 2012, mentre nel 2013 sarebbe del 25%, un matrimonio su quattro. Così i genitori sperano di alleviare le difficoltà economiche, ma mandano le bambine incontro alle violenze. “Mi sono sposata … Continua a leggere Giordania, aumentano le spose bambine nei campi profughi »

Riforme: autoritarismo no, sano equilibrio sì

Tutto si tiene nella delicata architettura costituzionale e il vero rischio non è tanto del riproporsi della deriva mussoliniana, che qualcuno oggi denuncia strumentalmente, ma il caos impotente di velleitarismi vari. La vera questione sul tappeto è la combinazione tra riforma costituzionale e legge elettorale. L’indirizzo istituzionale della Costituzione vigente, che, come sappiamo risale all’immediato dopoguerra, si può riassumere in tre parole: “abbondare nelle garanzie”. … Continua a leggere Riforme: autoritarismo no, sano equilibrio sì »

Qaedisti in azione. Ora i cristiani fuggono da Bengasi

La comunità cattolica, impegnata soprattutto negli ospedali, subisce il clima d’insicurezza. Un lavoratore filippino è stato decapitato. Per ragioni di sicurezza sono state rimpatriate nel fine settimana tutte le suore. Padre Amado Baranquel, francescano di nazionalità filippina, è rimasto in città: spera nell’azione del prossimo governo contro gli estremisti e di ottenere pace e libertà di movimento. “Le sparatorie sono continue, anche intorno al centro … Continua a leggere Qaedisti in azione. Ora i cristiani fuggono da Bengasi »

Crocefissioni: martiri tutti insieme, cristiani e musulmani

Il vilipendio della Croce diventa segno di comunione nell’orrore. Lo dimostra il docente universitario, musulmano, che ha affrontato la morte ma non si è scagliato contro i cristiani. La persecuzione in atto, non si fermerà: ora tocca a noi, cristiani, poi ai musulmani che non si adegueranno, poi toccherà agli ebrei. Le terrificanti fotografie dei crocefissi che in Rete si possono osservare, indubbiamente non sono … Continua a leggere Crocefissioni: martiri tutti insieme, cristiani e musulmani »

Giovani a rischio delusione

“Garanzia giovani”: 130mila iscritti e 18mila offerte lavoro. “Garanzia giovani” è partita. E molti ci credono. Saranno ricompensati? Il piano per l’occupazione giovanile, sostenuto dall’Unione europea, ha riscosso successo: in Italia dopo circa due mesi gli iscritti sul portale, aperto dal Ministero del lavoro, toccano i 130mila. Le imprese, invece, sono incerte: i posti offerti si fermano sotto i 18mila. Certo, le azioni del Governo … Continua a leggere Giovani a rischio delusione »

Economia: Italia con i reumatismi

Grandi nodi irrisolti e anche tanta ruggine negli ingranaggi. Un Paese che si appresta ufficialmente ad andare in vacanza – agosto è per definizione il nostro mese di “stacco” – non ha troppa voglia di pensare a quel numerino, il Pil, che le ultime statistiche danno ancora in discesa. Il governo aveva stimato per quest’anno una crescita della ricchezza dello 0,8%, niente di che ma … Continua a leggere Economia: Italia con i reumatismi »

La tromba sull’altopiano

Dal centenario della Grande Guerra ai conflitti di oggi. Sull’Altopiano di Folgaria, ieri, domenica 27 luglio, Paolo Fresu ha suonato “Il Silenzio” in memoria dei Caduti della prima guerra mondiale. Le note uscite dalla sua tromba hanno attraversato i luoghi della sofferenza e della morte di uomini armati gli uni contro gli altri ma anche hanno mosso i loro passi sul “Sentiero della pace” che … Continua a leggere La tromba sull’altopiano »

La nave e la bici: immagini delle due Italie

Il momento che il nostro paese sta attraversando si riassume piuttosto bene in due viaggi, ciascuno a suo modo importantissimo, a cui il nome dell’Italia si lega davanti al mondo intero. Il primo viaggio è stato quello della Costa Concordia, dal Giglio a Genova: un viaggio reso possibile grazie a un progetto straniero, ma nonostante ciò traballante, sempre in bilico tra galleggiamento e inabissamento. Ce … Continua a leggere La nave e la bici: immagini delle due Italie »

Terra dei Fuochi da bonificare

Basta con i rinvii, dopo i dati allarmanti dell’Istituto Superiore della Sanità Giornali e televisioni hanno quasi tutti ignorato la ricerca condotta dall’Istituto Superiore della Sanità relativa ai Comuni della provincia di Napoli, che compongono quella che viene chiamata “Terra dei Fuochi”. Viene certificato, in quello studio, l’eccesso di mortalità, rispetto al resto della regione, del 10% per gli uomini e del 3% per le … Continua a leggere Terra dei Fuochi da bonificare »

Calma apparente a Gaza. Oltre 1000 morti. Persone, non numeri

“Ennesima e, purtroppo, non ultima” conta dei cadaveri estratti dalle macerie durante la tregua umanitaria di 12 ore. Padre Raed Abusahlia (Caritas Jerusalem): è una corsa contro il tempo, “a breve torneranno a spararsi e il massacro continuerà”. L’impegno della Caritas e la testimonianza di quattro bambini che hanno donato i loro risparmi, circa 100 euro, rinunciando alle vacanze. Oggi e domani colletta nelle parrocchie … Continua a leggere Calma apparente a Gaza. Oltre 1000 morti. Persone, non numeri »

Fabi, Silvestri e Gazzè: “Life is sweet webdoc”

“Eravamo quattro amici al bar che volevano cambiare il mondo”. Così cantava nel 1991 Gino Paoli. Nell’avventura raccontata nel documentario “Life is sweet webdoc”, visibile su www.lifeissweet.it e www.mediciconlafrica.org, gli amici sono tre: Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè. Assieme all’Ong “Medici con l’Africa Cuamm”, da oltre sessant’anni impegnata per la tutela e la promozione della salute delle popolazioni africane, i tre cantanti e … Continua a leggere Fabi, Silvestri e Gazzè: “Life is sweet webdoc” »

Testimonianza da Gaza: tregua più vicina. Oltre 800 morti

Aperture alla tregua umanitaria proposta dal segretario di Stato americano John Kerry. Anche se la battaglia continua. Il racconto di Issa Tarazi, coordinatore del “Vocational Training Center”, promosso dal Consiglio delle Chiese del Medio Oriente: “La situazione è sempre più critica. Molte case sono state demolite, si registrano numerosi feriti”. La preoccupazione per i giovani del Centro. La speranza: “Che un giorno Gaza torni a … Continua a leggere Testimonianza da Gaza: tregua più vicina. Oltre 800 morti »

Più matrimoni, ma solo grazie agli immigrati

I dati del 2012 segnalano un leggero aumento, all’interno di un trend negativo in atto dal 1972. Le nozze con rito religioso sono state 122.297. Con 33mila unità in meno negli ultimi 4 anni. Ma il dato Istat differisce in modo considerevole da quello riportato nell’Annuarium Statisticum Ecclesiae che, per lo stesso anno, censisce 140.152 matrimoni tra cattolici e 3.182 tra cattolici e non. Se … Continua a leggere Più matrimoni, ma solo grazie agli immigrati »

Bassa natalità: Giappone e Russia corrono ai ripari

Il governo di Tokyo si è dotato di un apposito ministero per fronteggiare la crisi demografica. La causa principale è indicata nella rarefazione dei matrimoni. Di qui interventi diretti sul piano economico e lavorativo. Il governo di Mosca, invece, ha già moltiplicato le erogazioni dirette alle donne in maternità, dal concepimento al parto e poi ancora per la cura dei figli. I risultati già si … Continua a leggere Bassa natalità: Giappone e Russia corrono ai ripari »

Coldiretti porta la frutta in spiaggia

Per la prima volta velieri di agricoltori all’arrembaggio della riviera romagnola “capitale” nazionale del turismo, per distribuire un carico di pesche e nettarine ai turisti. È una significativa iniziativa della Coldiretti con migliaia di produttori mobilitati per realizzare una grande azione educativa sulla frutta nei luoghi delle ferie, a partire dal centro rivierasco che rappresenta un po’ il simbolo della vacanza balneare, ma coinvolgendo altri luoghi lungo … Continua a leggere Coldiretti porta la frutta in spiaggia »

Milioni di volontari? Una spinta per il sistema Paese

Si calcola che il monte ore dei volontari, se quantificato come fosse una attività lavorativa, significherebbe circa 875mila unità occupate a tempo pieno. Edoardo Patriarca, presidente del Centro nazionale per il volontariato, spiega perché “non si ruba posti di lavoro”, anzi se ne produce nel tempo. E anche di qualità. Occorre recuperare il gap fra Nord e Sud, dove i bisogni sociali sono più forti. … Continua a leggere Milioni di volontari? Una spinta per il sistema Paese »

Quell’applauso brucia per tutti

“Bravi, bravi, bis! “Grazie!”. È il lungo, inedito e polemico applauso che alla Camera ha accompagnato la notizia dell’arrivo, anche in Parlamento, dei tetti retributivi per i dipendenti: 240mila euro all’anno, per i consiglieri parlamentari, al netto della contribuzione previdenziale (l’8,8% della retribuzione). È la prima volta che i corridoi solitamente ovattati di Montecitorio registrano una protesta così massiccia e vibrante da parte dei propri … Continua a leggere Quell’applauso brucia per tutti »

Coltivazione cannabis. Sì, no e ma… dai cattolici pugliesi

La decisione è stata assunta all’unanimità dal consiglio regionale. Opinione pubblica divisa. Non si discute sulla bontà del principio (abbattere i costi di produzione) e del fine farmacologico della pianta della marijuana. Piuttosto si evidenzia la possibilità di un uso distorto, anche con eccessi ideologici se non addirittura con risvolti pedagogici. L’uso della cannabis per scopi terapeutici divide l’opinione pubblica. La società, infatti, si divide … Continua a leggere Coltivazione cannabis. Sì, no e ma… dai cattolici pugliesi »

Aleppo, in un tendone la scuola ”Amal”, ovvero ”Speranza”

In molte zone della Siria sono già più di tre anni che il sistema scolastico è completamente paralizzato. A settembre comincerà il quarto anno scolastico dall’inizio delle violenze: milioni di bambini perderanno un nuovo ciclo della loro formazione. Alcuni piccoli la loro formazione non l’hanno mai neppure cominciata. Così nascono ”scuole temporanee”. Come quella fondata da Shadya. Difficile immaginare, ora che è estate e tutti … Continua a leggere Aleppo, in un tendone la scuola ”Amal”, ovvero ”Speranza” »

L’ultima benedizione alla Costa Concordia. La fine di un incubo

Don Lorenzo Pasquotti è uscito in mare per benedire la nave, ma soprattutto le vittime del naufragio alle quali, nel corso dei lavori, si è aggiunta la trentatreesima: un sub spagnolo impegnato nel recupero. Nella parrocchia di Giglio Porto c’è la “Vetrina della Memoria”: “Questo luogo, oltre che essere ora e allora la casa di Dio, è stato ed è il luogo di custodia dell’uomo, … Continua a leggere L’ultima benedizione alla Costa Concordia. La fine di un incubo »

Il “privato” sessuale, il “primato” educativo

Il sentire diffuso di queste ore in una terra culla del cattolicesimo popolare, concreto quanto moderato, è che – da qualunque parte la si osservi -, la vicenda dell’Istituto scolastico Sacro Cuore non ha né vinti, né vincitori. Ben vengano gli ispettori, chiamati a far luce su una vicenda chiaramente sfuggita di mano alle interpreti, ma attenzione a un copione che rischia però di essere … Continua a leggere Il “privato” sessuale, il “primato” educativo »

Qui il gregge ha preceduto i suoi pastori

Cristian Martini Grimaldi, autore del libro “Cristiani in Corea”: “Quando il primo missionario, un sacerdote cinese, entrò in Corea nel 1794 trovò già quattromila battezzati”. Papa Francesco incontrerà una chiesa al femminile. Forte oggi la presenza delle donne perché “il cristianesimo ha dato loro la forza di reclamare pari dignità e uguaglianza” in una società confuciana suddivisa in classi. “Una Chiesa viva, con numerose vocazioni, … Continua a leggere Qui il gregge ha preceduto i suoi pastori »

A caccia di idee per il lavoro che ancora non c’è

Dalle tecnologie emergenti (per biotecnologi e informatici) all’imprenditoria sociale (management, amministrazione delle “imprese sociali”, finanza e fundraising), non mancano gli spazi di azione. Sorprende la capacità di iniziativa degli immigrati divenuti imprenditori grazie a forti iniezioni di creatività. Hanno dato lavoro, prodotto reddito e si distinguono per innovazione e responsabilità sociale. Cosa inventarci se il 20-30 per cento dei giovani italiani (al sud oltre il … Continua a leggere A caccia di idee per il lavoro che ancora non c’è »

L’eterologa è business e antropologia merita una legge

Il giurista Alberto Gambino: «Se al compimento del diciottesimo anno di età i nascituri volessero conoscere le proprie origini biologiche, verrebbe applicata la normativa sulla donazione dei tessuti (anonimato assoluto del donatore), o quanto affermato dalla Consulta nel caso di parto in anonimato (diritto inalienabile del nascituro di identità genetica)? Non possiamo ritenere che bastino delle linee guida». A poco più di tre mesi dalla sentenza … Continua a leggere L’eterologa è business e antropologia merita una legge »

«Da quel giorno a Lampedusa la mia vita è cambiata»

Sul Molo Favarolo una distesa di uomini, donne e bambini seduti o sdraiati per terra, stanchi, affamati e assetati. L’incontro con i bambini: «Ciccio, Totò, Lillo, Nicuzzo e Giuiuzzu (li ho battezzati con i nomi della mia terra che, da quel momento, è anche la loro) sono sporchi, puzzolenti di pipì…» E ancora: «Ritornata ad Agrigento, mi chiedo… se incontrerò mai la bambina con gli … Continua a leggere «Da quel giorno a Lampedusa la mia vita è cambiata» »