Archivi della categoria: Nel Mondo

La Siria non è la Libia. Qui si gioca la partita fra sunniti e sciiti

Il presidente del Cesi, Andrea Margelletti, mette in guardia dal rischio di un intervento armato “sprovvisto di una definita e chiara strategia politica” che “si tramuterebbe in un danno”. Elogiata “la posizione italiana, tesa ad ampliare il più possibile le voci di dialogo e la diplomazia degli attori” “Scegliere la scorciatoia delle armi senza aver ben definiti gli intenti finali, sarebbe disastroso”. Così Andrea Margelletti, … Continua a leggere La Siria non è la Libia. Qui si gioca la partita fra sunniti e sciiti »

Guerra in Siria, i limiti del “modello Kosovo”

L’uso di armi chimiche cambia il volto del conflitto e avvicina la possibilità di un intervento armato dell’Occidente. Ma Obama deve fare i conti con le resistenze di Russia e Cina. Sembra ormai certo che alle atrocità della sanguinosa guerra civile siriana si sia aggiunto anche l’uso di armi chimiche su vasta scala. Medici Senza Frontiere, organizzazione solitamente affidabile, parla di oltre 350 morti causati … Continua a leggere Guerra in Siria, i limiti del “modello Kosovo” »

Google, ficcanaso globale

Nuovi guai (violazione privacy) per il servizio di posta elettronica Gmail A quanto pare a Mountain View i guai con la privacy non sono mai abbastanza e, così, quando un’estate potrebbe scorrere un po’ più tranquilla, gli uomini di Google finiscono, con un mezzo autogol, al centro di una polemica sul loro servizio di posta elettronica, Gmail, reo (?) di scansionare automaticamente le e-mail dei … Continua a leggere Google, ficcanaso globale »

Se il web scopre la carità

Da Facebook e Google fari puntati sul mondo “non profit” La costellazione del “non profit” è diventata la prossima frontiera dell’espansione del web e dei social network. I grandi protagonisti delle tecnologie della comunicazione stanno affilando le armi per la nuova guerra di Internet e in tutto il mondo crescono gli investimenti nelle start up informatiche che si occupano di charity e di organizzazioni non … Continua a leggere Se il web scopre la carità »

Il futuro non ha pilota

L’utilizzo di unmanned air vehicle (UAV), meglio conosciuti come droni, è ormai così importante che tra le grandi potenze è attualmente in corso una gara molto simile alla corsa all’arma nucleare alla quale il mondo ha assistito durante la guerra fredda. L’obiettivo è lo sviluppo del UAV migliore, autonomo, letale e invisibile; si tende a superare il primato americano. Come successe in passato, dopo un … Continua a leggere Il futuro non ha pilota »

Israele si fa potenza

Israele si fa ancora più ambizioso e Russia, Turchia ed Egitto si sentono minacciati. Come gli Stati Uniti hanno dimostrato, l’indipendenza energetica non è utile solamente a vincere le guerre ma anche ad imporsi sul mercato globale. Benjamin Netanyahu PM ed il ministro delle finanze Yair Lapid hanno annunciato che il Paese è sulla strada della piena indipendenza energetica e non solo. Israele si prepara … Continua a leggere Israele si fa potenza »

Egitto: il regime ibrido può scivolare in guerra civile

Sono tornate le manifestazioni di massa, ma soprattutto è esplosa la violenza. I sostenitori del deposto presidente Morsi continuano a occupare le piazze e l’esercito reagisce con maniere forti. Fra i 70 e i 100 morti in una sola notte sono molti, e fanno temere che la situazione possa precipitare. Sono tornate le manifestazioni di massa in Egitto, ma soprattutto è esplosa la violenza. I … Continua a leggere Egitto: il regime ibrido può scivolare in guerra civile »

Nel deserto di Detroit semi di speranza

La città simbolo dell’industria automobilistica Usa è anche il primo caso di bancarotta di una metropoli americana. In questo contesto continua a operare la non-profit cattolica “Focus Hope”: dalla fondazione, nel 1967, ha addestrato 11mila persone, delle quali 2.500 nell’uso di macchine utensili. Detroit dichiara fallimento: è la notizia che hanno rilanciato tutti i media del mondo. Ma cosa c’è dietro? Lo spaventoso debito della … Continua a leggere Nel deserto di Detroit semi di speranza »

L’America latina finalmente si sente capita

Nessuno nasconde la portata delle grandi trasformazioni avvenute in questi anni che si innestano, però, su due elementi costitutivi: l’origine neolatina di gran parte della sua popolazione e la forte fede cristiana. Ma le contraddizioni restano, a partire dalla diseguale redistribuzione della ricchezza. Per non parlare delle spinte populiste e del peso dell’economia criminale. La presidente del Brasile Dilma Roussef ha invitato tutti i presidenti … Continua a leggere L’America latina finalmente si sente capita »

Brasile: il “gigante” giovane si è svegliato e attende Francesco

Le grandi manifestazioni popolari hanno dato la misura di una forte richiesta di giustizia popolare. Fra di loro tanti i giovani cattolici. Il primo Papa latinoamericano arriverà nella nazione più cattolica del mondo e perciò l’opinione pubblica si attende che lasci il segno, mentre il governo brasiliano sembra aver perso le sue sicurezze. Papa Francesco arriverà oggi in un Brasile molto diverso da quello che … Continua a leggere Brasile: il “gigante” giovane si è svegliato e attende Francesco »

Marcia della pace sul confine tra Nord e Sud Corea

I fedeli cattolici mobilitati sulla “Via della Pace” dal 26 luglio al primo agosto. Il 25 giugno, sul confine che separa le due Coree, è stata inaugurata una nuova cattedrale, dedicata al perdono e all’espiazione. la costruzione dell’edificio, che si trova a Paju, a circa 50 chilometri a nord di Seoul, ebbe inizio nel 1997, quando un gruppo di cattolici fuggiti dalla Corea del Nord … Continua a leggere Marcia della pace sul confine tra Nord e Sud Corea »

GMG: i burritos di Kelly per pagarsi il viaggio dagli Stati Uniti

Tante storie di giovani che si muovono con difficoltà, ma si autofinanziano. È così per la comunità messicana di Brooklyn che, dopo l’esperienza di Madrid non vuole perdere l’appuntamento brasiliano. E poi i ragazzi non udenti della parrocchia del Sacro Cuore di Boston. In partenza, in queste ore, 36 vescovi e centinaia di sacerdoti, suore ed educatori. Anche negli Stati Uniti sono progressivamente cresciuti l’attesa … Continua a leggere GMG: i burritos di Kelly per pagarsi il viaggio dagli Stati Uniti »

Afghanistan: molto più di mille papaveri rossi

Partendo dal presupposto che la vittoria si persegue ottimizzando non solo la conduzione delle operazioni sul campo, ma anche la gestione del dopoguerra, ora che si avvicina sempre di più il ritiro occidentale dall’Afghanistan, è giusto domandarsi sul futuro del Paese e su gli effetti che potrebbe avere a livello sistemico la nascita di un’altra zona grigia, “status” del quale gode tutt’ora la Somalia. L’attuale … Continua a leggere Afghanistan: molto più di mille papaveri rossi »

Un saggio “no” alla brevettabilità del Dna umano

Il genetista Bruno Dallapiccola: “Non ha senso brevettare qualcosa che ha creato qualcun altro e che comunque ci è pervenuto attraverso l’evoluzione”. Nessuno sarà più costretto a “pagare una tassa” a chi è arrivato per primo alla scoperta di un determinato gene. l 13 giugno i nove giudici della Corte Suprema Usa hanno emesso all’unanimità una sentenza nella quale affermano che i geni estratti dal … Continua a leggere Un saggio “no” alla brevettabilità del Dna umano »

Lo Sceriffo riluttante ed il bandito irriducibile

Scherza Barack Obama alla cena dei corrispondenti della Casa Bianca, servendo, come dessert, ad i suoi commensali una raffica di battute auto-ironiche. Il presidente ha parlato ad un pubblico di volti noti, formato da politici, star del cinema e della musica, giudici della corte suprema. Tutti hanno ascoltato le sue parole con attenzione e dopo, al momento giusto, sono esplosi in fragorose ma composte risate. … Continua a leggere Lo Sceriffo riluttante ed il bandito irriducibile »

Terremoto Iran-Pakistan, Caritas: interventi ma in tempi lunghi

Mentre si cerca di stabilire l’effettivo impatto del sisma, sia per le vittime sia per i danni, la rete cattolica è già in azione. Paolo Beccegato spiega che sarà possibile partecipare solo alla fase della ricostruzione, come è già avvenuto in passato e secondo precise intese con i governi. Caritas internationalis ha mandato una nota interna di pre-allarme a tutte le Caritas del mondo dicendo … Continua a leggere Terremoto Iran-Pakistan, Caritas: interventi ma in tempi lunghi »

Boston prega per i suoi morti

Messaggio dell’Arcidiocesi guidata dal cardinale O’ Malley: vicina alle vittime e all’intera popolazione cittadina. Un sacerdote della chiesa Our Lady of the Victories: «Se quelle bombe fossero scoppiate un’ora prima avrebbero potuto causare ancora più vittime». Fra i primi soccorritori, gli stessi maratoneti. In tanti hanno continuato la loro corsa oltre il traguardo per arrivare a donare il sangue all’ospedale Mass General hospital. Una grande … Continua a leggere Boston prega per i suoi morti »

USA: dai cattolici: no alle armi

Un’autentica mobilitazione contro il possesso e un fermo no alla “gun culture”, molto diffusa in alcune aree del Paese. Lettera aperta al Senato dal vescovo Stephen Blaire. Duro intervento sul «Washington Post» della portavoce della Conferenza episcopale americana, Ann Mary Walsh. Un sostegno indiretto alla campagna di Obama che punta all’approvazione di una nuova normativa per intensificare i controlli su chi intende acquistarle. Rifiutare con … Continua a leggere USA: dai cattolici: no alle armi »

Siria e Libano: destini incrociati

confine siria libano

La crisi del regime di Assad e le conseguenze sulla stabilità del Paese dei Cedri, nelle preoccupazioni dell’arcivescovo libanese Atallah. Siria e Libano: la distinzione tra questi due Paesi una volta non c’era. È una creazione degli occidentali che negli anni Venti si spartirono, dopo il collasso, l’Impero Ottomano. Accadde che alla fine della prima guerra mondiale, dopo Versailles, la Società delle Nazioni affidò la … Continua a leggere Siria e Libano: destini incrociati »

Egitto in bilico: Tahrir, due anni dopo

Cairo, 28 gennaio: proseguono le proteste in Egitto

L’opposizione torna nella piazza dove tutto cominciò, ma per dare un’altra spallata al presidente Morsi. Si celebra in questi giorni il secondo anniversario della rivoluzione pacifica che in Egitto ha fatto cadere Hosni Mubarak. Fu un risultato faticoso ottenuto grazie a milioni di persone che sfidarono il coprifuoco e le armi del regime. Al Cairo dal 25 gennaio 2011 decine di migliaia di manifestanti presidiano … Continua a leggere Egitto in bilico: Tahrir, due anni dopo »

Dottrina sociale: ideologia del gender, un nuovo colonialismo?

gender

Il vescovo Crepaldi: l’Occidente, con la sua ideologia del gender, va alla conquista culturale dell’America Latina. La “colonizzazione della natura umana”, ossia le enormi pressioni internazionali affinché i governi cambino la loro tradizionale legislazione sulla procreazione, sulla famiglia e sulla vita. È questo, secondo il suo direttore, mons. Giampaolo Crepaldi, il “dato nuovo” che emerge dal quarto Rapporto dell’Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuan sulla Dottrina … Continua a leggere Dottrina sociale: ideologia del gender, un nuovo colonialismo? »

Giornata della lebbra: al capezzale della Liberia

Liberia

La guerra civile ha favorito la risorgenza della malattia. Il mondo non può stare a guardare. In Liberia si assiste a un fenomeno di risorgenza della lebbra dopo la guerra civile durata 15 anni. La tragicità dei fatti e la concomitante celebrazione della 60ª Giornata mondiale dei malati di lebbra (27 gennaio) sono stati il fulcro del convegno etico-scientifico “Lebbra: flagello o malattia? Profili medico-epidemiologici. … Continua a leggere Giornata della lebbra: al capezzale della Liberia »

Giordania, un’isola di stabilità

Giordania: la capitale Amman

Alta affluenza. Sconfitti i Fratelli Musulmani che chiedevano il boicottaggio. Come era nelle previsioni, i tradizionalisti fedeli a re Abdallah hanno conquistato la maggioranza nel nuovo Parlamento giordano uscito dalle elezioni del 23 gennaio, boicottate dai Fratelli Musulmani, forza principale dell’opposizione, in segno di protesta contro l’assenza di riforme politiche e contro una legge elettorale ritenuta ingiusta. I risultati, non ancora definitivi, consegnano un’assemblea non … Continua a leggere Giordania, un’isola di stabilità »

Gli USA e il popolo di Obama

Washington, 21 gennaio: il giuramento di Barack Obama all'inizio del suo secondo mandato come presidente degli Stati Uniti

Ma il sostegno può non bastare, in assenza di una maggioranza al Congresso. Lungo la Pennsylvania Avenue la folla è di nuovo impazzita al passaggio di Obama e Joe Biden con le loro mogli. Quattro anni fa, quando Obama aveva sfilato per la prima volta tra quella folla commossa, il Paese era soffocato da una crisi economica pesantissima provocata da chi aveva voluto la deregulation … Continua a leggere Gli USA e il popolo di Obama »

Giordania: questo è un voto utile

Giordania: la capitale Amman

Per favorire la transizione verso una vera monarchia costituzionale. Sono quasi 2 milioni e 300 mila i cittadini giordani chiamati alle urne, domani, per scegliere, tra i 1.425 candidati (tra cui 191 donne), i 150 deputati che andranno a formare la Camera bassa del Parlamento. Nove dei seggi in palio sono riservati a candidati cristiani disseminati in diverse liste. Per la prima volta, poi, il … Continua a leggere Giordania: questo è un voto utile »

Francia, islamisti isolati

Mali, 21 gennaio: un soldato maliano con le bandiere del suo Paese e della Francia

Mons. Michele Dubost: «Dimostrare che è possibile vivere insieme». Mentre proseguono i raid aerei francesi sulle principali città del Nord del Mali, più a Nord, oltre il confine algerino, gruppi di jihadisti armati hanno assaltato un giacimento petrolifero gestito dalla compagnia britannica Bp. Oggi, in Algeria si cerca di stilare l’esatto bilancio degli ostaggi morti nel blitz finale che ha permesso sabato scorso di liberare … Continua a leggere Francia, islamisti isolati »

Israele al voto: verso l’unità nazionale

Israele

Centro-destra coeso. Sinistra ancora divisa. La novità e l’alternativa del movimento dei coloni di Bennet. Il 22 gennaio si vota in Israele. Una tornata elettorale che acquista ulteriore significato anche alla luce dei precari equilibri politici dei Paesi confinanti, quali Libano e Giordania. Per non parlare delle tensioni in Egitto e della crisi siriana. La campagna elettorale in Israele ha mostrato, secondo numerosi analisti, una … Continua a leggere Israele al voto: verso l’unità nazionale »

Mali e Algeria: il sogno interrotto

Mali, 17 gennaio: soldati togolesi arrivano a Bamako per partecipare all’offensiva contro i ribelli islamici

Un terribile intreccio di fondamentalismo, miseria, interessi economici e politici. Per vent’anni il Mali ha rappresentato per l’Africa il sogno del passaggio dalla dittatura alla democrazia. “Le rêve malien”, “il sogno del Mali”, iniziò nel 1991, quando Amadou Toumani Touré guida una rivolta militare che abbatte Moussa Traoré, il dittatore che aveva governato nel sangue il Paese per ventitré anni. Appena insediato Att, come tutti … Continua a leggere Mali e Algeria: il sogno interrotto »

Unità dei cristiani: con le braccia aperte

Paria o dalit, i fuori casta nel sistema sociale e religioso induista

Inizia domani la settimana di preghiera dedicata ai Dalit: intervista con il card. Kurt Koch. Vivere per la giustizia e la pace, combattere ogni forma di odio, razzismo, emarginazione per “una società costruita sulla dignità, sull’uguaglianza, sulla fraternità”. Questo l’impegno che i cristiani delle diverse Chiese intendono prendere preparandosi a vivere insieme la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani che si celebra dal 18 … Continua a leggere Unità dei cristiani: con le braccia aperte »

Siria: negli occhi dei bambini

Siria bambino

La città e gli ospedali di Aleppo: il racconto di un medico siriano che vive in Italia. Una settimana in Siria, nella città di Aleppo. È la guerra vista da un medico, Mohamed Nour Dachan, delegato per l’Italia del Consiglio nazionale siriano che da 38 anni vive ed opera nel nostro Paese. È tornato nella sua terra di origine. È riuscito ad entrare via terra, … Continua a leggere Siria: negli occhi dei bambini »