Archivi della categoria: In Italia

Servizio civile nella Croce Rossa Italiana, 1.162 posti e un progetto a Panama

Motivazione, voglia di mettersi in gioco e curiosita’. Sono queste le tre caratteristiche fondamentali di un aspirante volontario del Servizio civile in Croce Rossa. Il bando 2018, in scadenza il prossimo 28 settembre, si presenta con 84 progetti in Italia, più’ uno all’estero, per 1.162 posti disponibili promossi da 172 comitati in 16 regioni.

Sotto il tetto ‘edu.it’, la nuova casa digitale delle scuole

Migliorare la visibilità e la sicurezza dei siti web scolastici migrando dall’attuale dominio ‘gov.it’ a ‘edu.it’. La modifica dell’indirizzo, prevista dalla normativa vigente, sarà possibile dal 20 settembre gratuitamente e sarà gestita dal Registro.it, operante all’interno dell’Istituto di informatica e telematica del Cnr di Pisa (Cnr-Iit)

La 75ª Mostra a Venezia: i film di maggiore richiamo, gli ospiti e gli eventi

Si aprirà ufficialmente mercoledì 29 agosto con la presentazione del film “First Man” di Damien Chazelle, sull’allunaggio del 1969 con nel cast – e probabilmente sul tappeto rosso del Festival – Ryan Gosling e Claire Foy. Per dieci giorni, fino a sabato 8 settembre, il Lido di Venezia sarà dunque meta internazionale di registi, attori, giornalisti, addetti ai lavori ma anche di appassionati.

Lo psichiatra Vittorino Andreoli: «Livello di civiltà disastroso, regrediti alla cultura del nemico»

Nonostante il refrain contro i migranti sia sempre lo stesso: «Premesso che non sono razzista…», nelle società occidentali il razzismo sta uscendo allo scoperto e rischia di essere legittimato come una opinione. Secondo lo psichiatra Vittorino Andreoli siamo in «una cornice di civiltà disastroso», l’Italia e l’Occidente stanno «regredendo alle pulsioni istintive», al dominio della «cultura del nemico».

In Paolo Borsellino la legalità s’intrecciò effettivamente con la giustizia

La sua “giurisprudenza” non si risolse soltanto in dottrina giuridica e non fu meramente teorica, attenta cioè esclusivamente alla lettera dei codici e ai cavilli che vi si nascondono. Il suo sapere giuridico, piuttosto, fece tutt’uno con il suo vissuto di persona giusta, la sua osservanza delle leggi fu l’abito di cui si rivestiva la sua interiore giustizia.

L’Aquila nove anni dopo. Nell’area del “doppio cratere” dove la ricostruzione è “tutta in salita”

Viaggio nell’area del “doppio cratere”, vale a dire la zona colpita prima dal sisma del 2009 e poi da quello del 2016. Tra burocrazia e lungaggini “le ricostruzioni” stentano a partire. Le speranze adesso si appuntano tutte sulla ordinanza n. 51 del 28 marzo 2018 riguardante gli “interventi di ricostruzione su edifici pubblici e privati già interessati da precedenti eventi sismici” che dovrebbe mettere un po’ di ordine nella normativa da applicare.

Allarme della Corte dei conti: l’emergenza demografica è la questione centrale anche per la finanza pubblica

L’emergenza demografica è la principale chiave di lettura che la Corte dei conti ha indicato nel suo Rapporto 2018 sul coordinamento della finanza pubblica. E lo ha fatto con parole molto nette e perentorie. “Nei prossimi anni – si afferma nel Rapporto – il bilancio pubblico sarà fortemente condizionato dall’invecchiamento della popolazione e dalle modifiche della struttura demografica”. Un fenomeno ben noto da tempo ma … Continua a leggere Allarme della Corte dei conti: l’emergenza demografica è la questione centrale anche per la finanza pubblica »

Istat: oltre 5 milioni di italiani in povertà assoluta. È record dal 2005

L’anno scorso si stimano in povertà assoluta 1 milione e 778mila famiglie residenti (6,9% del totale) rispetto a 1 milione e 619mila famiglie del 2016 (6,3% del totale). La percentuale corrisponde a 5 milioni e 58mila persone in povertà assoluta (8,4% del totale) rispetto a 4 milioni e 742mila persone del 2016 (7,9%). È il valore più alto registrato dall’Istat dall’inizio delle serie storiche nel 2005

I migranti presentati come il nemico, ma non tutto è perduto

Nelle istituzioni, nel terzo settore, nella Chiesa c’è un esercito di persone di buona volontà che sanno ancora immaginare una società migliore dove la parola solidarietà viene pronunciata con orgoglio. Sono loro a cui dobbiamo guardare con rispetto, nutrendo quella fiducia che viene continuamente messa in discussione ma che al contempo sarà il vero motore del cambiamento. È questione di tempo

La proposta dei sindaci: introdurre a scuola l’educazione alla cittadinanza

Nei giorni scorsi è stata depositata presso la Corte di Cassazione la proposta di legge di iniziativa popolare per introdurre nei piani di studio l’educazione alla cittadinanza. Un’iniziativa partita da Firenze e condivisa dall’Anci. Di obiettivi e prospettive ne abbiamo parlato con Cristina Giachi, vicesindaca di Firenze e presidente della commissione nazionale scuola di Anci.

Il giornalismo nell’era del web e delle fake news, Verna: «la carta stampata è un elemento di riflessione»

«Saper fare bene l’informazione locale significa saper svolgere bene la funzione civile propria del giornalismo»: è quanto sostiene il presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti eletto lo scorso ottobre Carlo Verna. Di origini napoletane, è iscritto all’Ordine da quarant’anni, 10 da pubblicista e 30 da professionista ed è congregato mariano della Comunità di vita cristiana che a Napoli ha il suo centro nella chiesa del Gesù Nuovo. L’abbiamo incontrato all’Università della Calabria, nell’ambito di un corso di formazione organizzato dall’Ordine dei giornalisti della Calabria e dal Circolo della Stampa di Cosenza, cogliendo l’occasione per un’intervista concessa molto volentieri dal presidente Verna in quanto in passato ha collaborato con il settimanale diocesano di Napoli “Nuova Stagione”.

L’odio sulla Rete: quando l’elettore si libera delle briglie comunicative

#iostoconMattarella. #dittaturadellospread. #impeachment. Eccoli alcuni tra gli hastag più usati sui social in questi giorni di crisi politica. I premier transitori si susseguono, gli aspiranti leader costruiscono scenari e alleanze improbabili, le istituzioni traballano e cittadini stanno a guardare. Ma non solo. Nel tempo dell’iperconnessione e dell’infinita disponibilità degli spazi di comunicazione, l’uomo comune incarna nuovi ruoli. Da spettatore di talk show televisivi, da lettore di … Continua a leggere L’odio sulla Rete: quando l’elettore si libera delle briglie comunicative »