Archivi della categoria: Internet

La vita segreta degli adolescenti su Tumblr

Secondo un articolo apparso su “New Republic”, Instagram è dedicato alle tendenze di moda e alla ricchezza; Vine è lo strumento social di attori, ballerini e comici; Facebook è un posto dove è impossibile nascondere la propria identità. “Il posto più amato dagli adolescenti è quindi un altro. Si tratta di Tumblr, la rete social più cool per gli adolescenti di tutto il mondo”. Sugli … Continua a leggere La vita segreta degli adolescenti su Tumblr »

Il brusio dei social è molto distante dall’interesse reale

Due società di ricerca hanno posto le stesse domande (su fatti di attualità, sulla politica e sui prodotti commerciali) con due modalità differenti: off line e on line. I risultati dei questionari sono molto diversi. Alcuni temi sono sembrati importantissimi agli utenti dei social mentre venivano percepiti da tutti gli altri come meno rilevanti. Per non parlare del gradimento politico. Tutti ricordiamo di aver visto … Continua a leggere Il brusio dei social è molto distante dall’interesse reale »

Contro le bufale sugli immigrati la difesa nella Rete

È il cosiddetto “fact checking”, pratica scontata nel giornalismo americano, un po’ meno dalle nostri parti. Semplicemente, si verifica se la notizia è vera. E si mettono in circolazione on line dei post mirati che fanno girare informazione costruttiva. I casi esemplari di “Io accolgo” a Biella e del blog collettivo di giornalisti “Valigia blu” Alzi la mano chi non si è trovato senza più … Continua a leggere Contro le bufale sugli immigrati la difesa nella Rete »

Problemi per Google

L’Antitrust europeo e l’accusa di favorire i propri prodotti nel mercato dell’advertising on-line Quando ancora non sono riusciti a chiudere un contenzioso che si trascina ormai da 5 anni, arrivano nuovi guai dal Vecchio Continente per Google. Alcuni concorrenti si sono rivolti all’Antitrust europeo accusando BigG di favorire i propri prodotti nel mercato dell’advertising on-line. Per il Financial Times sono state AppNexus e OpenX (che … Continua a leggere Problemi per Google »

Netflix sbarca in Italia

A ottobre anche gli internauti nostrani potranno vedere serie tv e film on demand Il gigante della tv on-line si prepara a sbarcare in Italia. A ottobre anche gli internauti nostrani, praticamente ultimi tra quelli europei, potranno vedere serie tv e film attraverso la piattaforma che è un caso di successo, non solo per i numeri che ha macinato in questi anni, ma soprattutto per … Continua a leggere Netflix sbarca in Italia »

Chi di spada ferisce…

L’Hacking Team è stato violato e i suoi segreti sono ora liberamente scaricabili in Rete Un attacco hacker ad una società di tecnologia, fa certamente notizia se il risultato è che oltre 400 Giga di documenti riservati finiscono on-line a disposizione di tutti; ma la notizia è ancora più clamorosa se a rimanere vittima del cyber-attacco è una società specializzata in violazioni informatiche. L’Hacking Team … Continua a leggere Chi di spada ferisce… »

All’Agcom 292 istanze

Tempo di bilanci per il “Regolamento per la tutela del diritto d’autore on-line” A poco più di un anno dalla sua entrate in vigore è ora di bilanci per il “Regolamento per la tutela del diritto d’autore on-line”. Un Regolamento che ha avuto una gestazione più che travagliata, ma tutto sommato nella sua applicazione ha lasciato gli umori tiepidi. Sono state 277 le istanze presentate … Continua a leggere All’Agcom 292 istanze »

Niente indulgenze con il “Web Oscuro”

Questi vicoli nascosti della Rete vengono utilizzati dai peggiori criminali della terra per i loro traffici sporchi (droga, armi, pedopornografia) e sono pieni di insidie, da non sottovalutare, per i minori o i navigatori sprovveduti. Il web nascosto (quell’insieme di siti che risultano invisibili ai tradizionali motori di ricerca) è un mondo poco noto ma rappresenta uno dei pericoli più seri per coloro che si … Continua a leggere Niente indulgenze con il “Web Oscuro” »

L’Expo più digitale di sempre

Twitter, app, tablet sharing e molto altro ancora… per un’Esposizione all digital Tra indagini, ritardi, polemiche, cortei e molto altro ancora, l’Esposizione universale di Milano ha aperto i battenti ed è l’Expo più digitale di sempre. Account twitter, app ufficiale, tablet sharing e molto altro ancora rendono Expo2015 la prima vera edizione all digital dell’Esposizione Universale. Si comincia dalle cose più facili: l’account twitter per … Continua a leggere L’Expo più digitale di sempre »

Addio alla Torre di Babele?

Skype Translator: traduzione vocale in real time Dopo un anno dalla presentazione ufficiale e 12 mesi di test ed implementazione assieme a qualche decina di migliaia di tester/sviluppatori in giro per il globo, Skype Translator inizia a prendere una forma più concreta. Microsoft si prepara a superare i confini linguistici: traduzione vocale in real time, chiunque potrà parlare il mandarino o capire il russo (utilizzando … Continua a leggere Addio alla Torre di Babele? »

Web, il ficcanaso che amiamo tanto

“Smartphone, tablet e dispositivi analoghi rivestono un ruolo sempre più importante nella vita quotidiana di molte persone, e voglio essere certa che i mercati in questo settore possano svilupparsi senza alcuna restrizione anti-concorrenziale imposta da qualche azienda”. Quando Margrethe Vestager, agguerrita commissaria europea per la politica di Concorrenza, ha pronunciato queste parole, mercoledì 15 aprile, puntando ufficialmente il dito (con l’avvio di una procedura dell’Esecutivo … Continua a leggere Web, il ficcanaso che amiamo tanto »

Stangata milanese su Apple

La Procura di Milano ha chiuso le indagini: evasa Ires per 879 milioni di euro La Procura di Milano ha chiuso le indagini contro Apple: secondo i Pm del capoluogo lombardo la Mela avrebbe evaso, in 5 anni, ben 879 milioni di euro di Ires. Se l’inchiesta si concludesse con una condanna, si tratterebbe della prima maxi-evasione fiscale accertata ai danni di Cupertino nel Vecchio … Continua a leggere Stangata milanese su Apple »

Video in diretta. Ecco servita la tv fai dai te

La società che gestisce “Twitter” ha presentato “Periscope”: permetterà di diventare brodcaster in diretta di tutti i momenti più emozionanti della propria vita. Dai tramonti ai compleanni, dalle feste di laurea ai matrimoni. Enormi i campi di applicazione, dalla vita privata alle grandi produzioni, dallo sport al porno. Tanti interrogativi sul futuro del giornalismo televisivo professionale. E non solo… Scordatevi Youtube. La nuova televisione sarà … Continua a leggere Video in diretta. Ecco servita la tv fai dai te »

Nel regno di Satya Nadella

Windows 10 è il primo vero progetto sotto la guida dell’ad di Microsoft Il nuovo sistema operativo di Redmond farà il suo debutto entro l’estate, a darne la notizia è il blog ufficiale di Microsoft che annuncia anche un’importante novità: l’upgrade al nuovo sistema operativo sarà gratuito per tutti gli utenti Windows 7, Windows 8 e Windows 8.1 (anche se hanno una copia pirata!). Windows … Continua a leggere Nel regno di Satya Nadella »

La resa degli editori a Facebook “barone delle news”

Trattative in corso: gli utenti del social network non saranno più costretti a cliccare sui link del giornale per leggere un articolo ma potranno farlo direttamente dal proprio account. Sembra una scelta disperata, da parte dei grandi editori che hanno deciso di varcare questa soglia. E tutto per quegli 8 secondi (troppi di questi tempi) per collegarsi alla testata prescelta. Cosa ne guadagneranno? Siamo al … Continua a leggere La resa degli editori a Facebook “barone delle news” »

Dito puntato su BigG

Ancora una volta Strasburgo mette sotto accusa il monopolio di Google Neppure 3 mesi fa, l’eurodeputato tedesco popolare Andreas Schwab e altri 14 colleghi di Strasburgo avevano fatto approvare al Parlamento UE una risoluzione contro Google (con la richiesta di separazione tra le attività di base dei motori di ricerca e il loro sfruttamento commerciale). Ora è ancora il Parlamento europeo a prendersela con BigG: … Continua a leggere Dito puntato su BigG »

Internet è servizio di pubblica utilità

Il dado è tratto negli Stati Uniti: ora norme e azioni nell’interesse generale La Federal Communications Commission (Fcc) statunitense ha approvato la proposta, presentata dal suo presidente Tom Wheeler, in materia di neutralità della Rete. Adesso, per gli Stati Uniti, Internet è servizio di pubblica utilità (come l’acqua, ad esempio) e proprio per questo il Regolatore Usa dovrà ora realizzare un quadro di norme e … Continua a leggere Internet è servizio di pubblica utilità »

Facebook si fa vivo con chi presenta tendenze al suicidio

La direzione del social network, dopo aver ricevuto una segnalazione di pericolo, si metterà in contatto con la persona in questione, comunicherà che qualcuno è preoccupato per lui, chiederà se vuol essere contattato da un servizio di assistenza o da un amico, e offrirà infine “semplici suggerimenti” per affrontare la situazione. Tutto rigorosamente anonimo e nella tutela della privacy. La tendenza al suicidio o all’autolesionismo, … Continua a leggere Facebook si fa vivo con chi presenta tendenze al suicidio »

Google si adegua all’Italia

Verifiche periodiche di aggiornamento rispetto alla normativa nazionale Si chiude con l’adeguamento di Google alle richieste del Garante Italiano il procedimento aperto dall’Autorità di Soro contro Big G. L’Authority ha annunciato di aver definitivamente approvato il protocollo di verifica previsto nel provvedimento adottato nel luglio scorso nei confronti di Mountain View: per la prima volta in Europa, BigG dovrà sottostare a verifiche periodiche sull’aggiornamento rispetto … Continua a leggere Google si adegua all’Italia »

Divorare se stessi: il rischio nei social

L’esempio di due multinazionali che hanno tentato la strada della comunicazione sociale positiva nella Rete e si sono ritrovate a dover fare i conti con una storpiatura dei loro messaggi. Purtroppo i social sembrano essere diventati il luogo della negatività sociale: il paradosso di una nuova applicazione che permette di sapere dove sono i nostri “amici”, ma per evitare d’incontrarli. Il mondo dei social, come … Continua a leggere Divorare se stessi: il rischio nei social »

Banda larga come servizio pubblico

È la proposta sulla quale è chiamata a esprimersi l’autorità americana Si era chiusa lo scorso 15 luglio la consultazione pubblica della Federal Communications Commission (Fcc) statunitense sulla neutralità della rete ed ora, dopo diversi mesi di riflessione, il Regolatore Usa ha pubblicato la sua proposta di decisione. La proposta, presentata dal presidente Tom Wheeler, sarà votata dalla Commissione il prossimo 26 febbraio e le … Continua a leggere Banda larga come servizio pubblico »

YouTube compie 10 anni e mostra già le sue rughe

Nato per dare spazio alle produzioni amatoriali degli utenti, il canale è diventato un terreno di battaglia per le major. Non è un caso che il primo posto della classifica sia occupato dal video demenziale “Gangnam Style” di Psy. Infatti, non è amatoriale, ma è stato costruito professionalmente fuori dal controllo delle major. E ora si affacciano i miliziani dell’Isis con i loro video dell’orrore. … Continua a leggere YouTube compie 10 anni e mostra già le sue rughe »

I matrimoni veri? Solo per coraggiosi

Online un sito per “il matrimonio senza impegno”. Il matrimonio finto è rivolto a un ampio target: da chi non ha nessuna intenzione di sposarsi sul serio a chi potrebbe ma magari è meglio una prova generale, per arrivare a coppie di vario genere in attesa di una qualche forma di legalizzazione. I matrimoni calano? E allora perché insistere a volerne celebrare uno vero, con … Continua a leggere I matrimoni veri? Solo per coraggiosi »

Internet, incombe la fine dell’utopia

Il professor Peter Ludlow, relatore a Roma sul tema “La guerra della conoscenza”, mette in guardia dai limiti della rete: “I comuni metodi di conoscenza non sono affidabili, dato che nel web vengono amplificati tutti quegli effetti psicologici che tendono a compromettere i contenuti della conoscenza”. Anche i più radicali “profeti” della rete, hanno ammesso la necessità di rivedere certi “visioni”. Gli esperti li chiamano … Continua a leggere Internet, incombe la fine dell’utopia »

L’ultimo business di Google

BigG sembra pronto a lanciarsi nel campo delle assicurazioni auto on-line A Moutain View sono da sempre abituati a “pensare differente” e cercare continuamente nuove possibili direzioni di business e di innovazione, non per nulla il Google X Lab è una fucina di nuove idee e promesse di grandi successi come la Google driverless car ed i Google Glass. Questa volta, però, l’idea non viene … Continua a leggere L’ultimo business di Google »

Il duello tra Pechino e BigG

Improvviso blackout del servizio di posta elettronica a cavallo dell’anno Dopo un blackout completo durato diversi giorni, nel passaggio tra il 2014 ed il 2015, Gmail torna a funzionare in quel di Pechino (più o meno). L’interruzione del servizio di posta elettronica di Mountain View è solo l’ultimo episodio di una lunga lista di strette date da Pechino alla più grande (e pericolosa!) porta di … Continua a leggere Il duello tra Pechino e BigG »

La guerriglia coreana

Tutta colpa (o merito?) del film “The interview”, irriverente col regime Hans Christian Andersen non avrebbe mai potuto immaginare che, a quasi 180 anni dalla prima pubblicazione, la sua fiaba sarebbe stata così di attualità. Il re (o meglio, il dittatore) è nudo, a gridarlo è ormai l’intero pianeta (con l’eccezione di Putin), ma Kim Jong-un deve pensarla come l’imperatore famoso: “Ormai devo restare fino … Continua a leggere La guerriglia coreana »

Greta e Vanessa: il linciaggio nei social no…

Ma dai, come si fa? Come si fa a dare delle “stronzette” a due ragazze italiane rapite in Siria durante una missione umanitaria? Come si fa ad alzare i toni della polemica all’inverosimile mentre tutta l’Italia le ha viste con apprensione e pena in un video, velate di nero, spaventate e pallide mentre leggono un appello al governo italiano affinché le salvi? Come si fa … Continua a leggere Greta e Vanessa: il linciaggio nei social no… »

Benedetto oblio…

Un diritto da garantire. La sola Google ha ricevuto oltre 600mila richieste Dopo la sentenza del maggio scorso dell’Alta Corte di Giustizia Ue tutti i Big della Rete (Google in testa, come diretto interessato) hanno iniziato ad adoperarsi per garantire il “diritto all’oblio”, ciascuno “inventandosi” la propria soluzione. Ora l’Unione Europea cerca di fare ordine e un gruppo di lavoro “Article 29” emana le “linee … Continua a leggere Benedetto oblio… »

Il risveglio dell’Europa

Separare le attività dei motori di ricerca dallo sfruttamento commerciale L’iniziativa promossa dall’eurodeputato tedesco popolare Andreas Schwab e da altri 14 colleghi di Strasburgo ha scatenato un caso politico e mediatico: la risoluzione che, tra l’altro, chiede la separazione tra le attività di base dei motori di ricerca e il loro sfruttamento commerciale, non ha nomi e cognomi, ma tutti i riflettori sono puntati su … Continua a leggere Il risveglio dell’Europa »