Archivi della categoria: Cinema

La battaglia legale di nonno Costner

In “Black and White”, il conflitto per l’affidamento della nipote mulatta Kevin Costner torna al cinema in una veste inedita. Lo sguardo magnetico e gli occhi azzurri sono gli stessi, ma sono passati gli anni da sex symbol e arrivano quelli della maturità. In “Black and white” Costner è un nonno che inizia una battaglia legale per ottenere l’affidamento della sua nipotina mulatta. Una guerra … Continua a leggere La battaglia legale di nonno Costner »

Il ritorno di Silvio Muccino

Con “Le leggi del desiderio” strizza l’occhio alla commedia americana Silvio Muccino torna dopo cinque anni al cinema con “Le leggi del desiderio”, film di cui è sceneggiatore, regista e interprete. Una lunga assenza dagli schermi, in cui il giovane fratello del più famoso Gabriele, ha cercato se stesso, isolandosi da tutto e tutti. Silvio ha iniziato a recitare, infatti, a soli 17 anni nel … Continua a leggere Il ritorno di Silvio Muccino »

La nevrosi di “Birdman”

Prova d’autore del regista messicano Alejandro Gonzales Inarritu Il cinema americano, fin dalla sua nascita, è stato sempre aperto all’apporto di registi provenienti da altre nazioni. Basti dire che la grande Hollywood, quella che all’incirca va dagli anni Trenta con l’introduzione del sonoro fino agli anni Cinquanta, si è servita dello sguardo di tantissimi autori europei. Si potrebbe azzardare, addirittura, che sono stati propri questi … Continua a leggere La nevrosi di “Birdman” »

In “Selma” la forza del nero

Un film liberante che restituisce per intero la figura di Martin Luther King A cinquant’anni di distanza, il cinema celebra sullo schermo la famosa marcia che portò migliaia di americani, neri e bianchi, dalla cittadina di Selma, in Alabama, fino alla capitale dello stato, Montgomery. Era il 1965, il sud degli Stati Uniti era ancora fortemente razzista, nonostante i passi avanti nella lotta per i … Continua a leggere In “Selma” la forza del nero »

La rivincita delle storie vere

Il caso de “La teoria del tutto” che narra la vita del fisico Stephen Hawking Se guardiamo alle pellicole presenti nei cinema italiani in questi giorni salta subito agli occhi una caratteristica: la maggior parte sono tratte da storie vere. “American sniper” di Clint Eastwood racconta la storia del cecchino più letale dell’esercito americano; “Big eys” di Tim Burton la vita della celebre coppia di … Continua a leggere La rivincita delle storie vere »

La cicatrice australiana

Russel Crowe, interprete e regista di “The water diviner”, pagina di storia A cinquant’anni, il premio Oscar Russel Crowe si regala un film in cui non è soltanto interprete, ma anche regista. “The water diviner” (il titolo si riferisce ad una caratteristica che appartiene al personaggio interpretato da Crowe: è un rabdomante, cioè riesce a scovare pozzi d’acqua nel deserto) è la storia epica e … Continua a leggere La cicatrice australiana »

Il monoteismo è violento. La versione di “Exodus”

Nel 2005 Ridley Scott aveva girato “Crociate” (molto negativo nei confronti dei cristiani) e aveva già dimostrato quanto la sua regia fosse poco compatibile con i temi religiosi. Questa pellicola, in qualche modo lo conferma. Altra benzina sul fuoco dell’islamismo violento. Esce nel momento sbagliato il nuovo film di Ridley Scott, “Exodus”. Si tratta di una rilettura, in chiave hollywoodiana, del racconto biblico della fuga … Continua a leggere Il monoteismo è violento. La versione di “Exodus” »

Il lato romantico di Woody Allen

Emerge in “Magic in the Moonlight”. Tutta colpa della Francia? “Il mondo può anche essere del tutto privo di scopo, ma non del tutto privo di magia”. Questa è una delle tante battute che costellano il nuovo film di Woody Allen, “Magic in the Moonlight”. E dal tono piuttosto ottimistico della frase viene da chiedersi se, col passare degli anni, il nichilismo e il pessimismo … Continua a leggere Il lato romantico di Woody Allen »

L’ultimo Hobbit

Riaffiora l’universo di Tolkien, forte di una profonda morale cristiana, ma… Torna per l’ultima volta sullo schermo il piccolo Hobbit Bilbo Baggins, protagonista del famoso romanzo di Tolkien ed eroe della trilogia, naturalmente tratta dal libro, realizzata da Peter Jackson. E ritorna all’interno di una pellicola altamente spettacolare: una lunga ed infuocata battaglia, con pochi momenti di pausa, che dura le due ore e mezzo … Continua a leggere L’ultimo Hobbit »

Le vie della famiglia

Due film italiani (modello commedia) interessanti: “Ambo” e “Mio papà” Due film italiani, piccoli ma interessanti, raccontano un tema comune: la famiglia, la sua importanza nella società odierna, la difficoltà a mantenerla stabile in un periodo in cui riceve attacchi su ogni fronte, il ruolo dei genitori e soprattutto della figura paterna che spesso oggi viene messa in ombra. Due pellicole, dunque, che affrontano una … Continua a leggere Le vie della famiglia »

Il silenzio della trincea

Ermanno Olmi lo ripropone nel suo film meditativo: “Torneranno i prati” Spesso il cinema sa parlare anche senza utilizzare parole. Solo il grande cinema, bisogna aggiungere, lo sa fare. Lo sapevano bene i registi al tempo dell’epoca del muto quando, per la prima volta, si affacciò l’invenzione del sonoro: grandi autori come Charlie Chaplin o Eric Von Stroehim erano totalmente contrari alla nuova tecnologia, affermando … Continua a leggere Il silenzio della trincea »

Tra lavoro e depressione

I fratelli Dardenne convincenti con “Due giorni, una notte”. Bravissima Marion Cotillard. Quanto è difficile raccontare la realtà attraverso una storia di finzione, cercando di essere i più veri possibile, ma senza annoiare gli spettatori? Lo sanno bene i due fratelli belgi Luc e Jean-Pierre Dardenne che, ormai da vent’anni, portano avanti un cinema scarno, essenziale, realistico, quasi documentaristico, che sfiora spesso il rischio di … Continua a leggere Tra lavoro e depressione »

“Boyhood” è un film “mondo”

Una istantanea sugli Usa e un affresco sull’essere ragazzi americani oggi. Siamo abituati a vedere al cinema storie che abbracciano un periodo di tempo anche molto lungo: 10, 20 o anche più di 30 anni di vita di un protagonista e delle vicende che lo riguardano. Basti pensare ad un film come “Forrest Gump” di Robert Zemeckis che addirittura ci narra 50 anni dell’esistenza del … Continua a leggere “Boyhood” è un film “mondo” »

La fantascienza si fa commedia

È il caso riuscito de “I guardiani della galassia”. Divertimento assicurato Arriva in Italia, dopo aver sbancato i botteghini americani, il nuovo film di fantascienza I guardiani della galassia, tratto da un fumetto di culto negli Stati Uniti e prodotto dalla Marvel Studios con la distribuzione della Disney. Un’accoppiata ormai vincente, visti i successi sempre più eclatanti dei film tratti dai fumetti e legati ad … Continua a leggere La fantascienza si fa commedia »

Il Leopardi di Martone lontano dagli stereotipi

Il film ha il grande pregio di non aver generalizzato e svilito il complesso pensiero del poeta, riportandolo alle sue coordinate storiche, culturali e private, senza ingabbiarlo in stereotipi superficiali. Non è Pasolini la figura più prossima a questo Leopardi, come da più parti è stato affermato, sebbene il senese Federigo Tozzi, vissuto cento anni dopo. A Mario Martone, con “Il giovane favoloso”, è riuscita … Continua a leggere Il Leopardi di Martone lontano dagli stereotipi »

Il ritorno del lieto fine

“Tutto può cambiare” di John Carney: una miscela di musica e sentimenti Quando il cinema non aveva ancora le velleità autoriali che, col tempo, sono diventate più una croce che una delizia per il linguaggio della settima arte, la preoccupazione maggiore dei cineasti era quella di realizzare film che potessero piacere al pubblico. Pellicole perfettamente narrate, dai meccanismi ad orologeria, recitate da grandi attori e … Continua a leggere Il ritorno del lieto fine »

L’ultima eroina di Luc Besson

Con “Lucy” un viaggio adrenalitico ai confini delle moderne neuroscienze Luc Besson è uno dei pochi registi europei ad essere stato in grado di realizzare film d’azione spettacolari capaci di eguagliare e a volte superare le pellicole americane. È riuscito, perciò, a dirigere opere di genere di grande successo che non hanno niente da invidiare ad Hollywood e alle sue produzioni pluri-miliardarie. Anzi, Besson ha … Continua a leggere L’ultima eroina di Luc Besson »

La guerra è stupida

È il messaggio di “Le due vie del destino”, con Colin Firth e Nicole Kidman Durante la seconda guerra mondiale, Eric Lomax è un ufficiale britannico addetto ai segnali e appassionato di ferrovie che viene catturato insieme ad altre migliaia di giovani soldati dai giapponesi che hanno invaso Singapore e mandato in un campo di prigionia dove è costretto a lavorare sulla famigerata Ferrovia della … Continua a leggere La guerra è stupida »

Troppi intellettuali tristi

Vedi lo sguardo di certo cinema italiano, mentre il Paese prova a reagire C’è un’Italia che aspira all’Oscar. C’è poi un’Italia che l’Oscar lo ha già vinto. Alla prossima edizione degli Academy Award a Hollywood, per il nostro paese è stato candidato “Il capitale umano” di Paolo Virzì con Valeria Bruni Tedeschi, Fabrizio Bentivoglio, Valeria Golino, Fabrizio Gifuni e Luigi Lo Cascio. Si tratta di … Continua a leggere Troppi intellettuali tristi »

Genitori con le spalle al muro

Nel film “I nostri ragazzi”, alle prese con figli che commettono crimini Due fratelli dai caratteri opposti (uno chirurgo pediatrico e l’altro avvocato) si incontrano a cena ogni mese in un ristorante di lusso con le reciproche mogli, che si detestano senza nasconderlo troppo. Il pediatra ha un figlio, Michele, e l’avvocato una figlia, Benedetta, nata da un precedente matrimonio. I due adolescenti si frequentano … Continua a leggere Genitori con le spalle al muro »

Venezia sospesa fra realismo e spinta poetica

Tracce significative di neorealismo nel Leone d’oro allo svedese “A Pigeon Sat on a Branch Reflecting on Existence” di Roy Andersson, come nel Leone d’argento per la regia assegnato  a “Le notti bianche del postino” di Andrei Konchalovsky. La Coppa Volpi premia l’Italia. Il premio Bresson a Carlo Verdone come “significativo testimone della ricerca spirituale che anima ognuno di noi”. Il Leone d’oro della settantunesima … Continua a leggere Venezia sospesa fra realismo e spinta poetica »

L’amore di Hazel e Gus

Un film diverso per il pubblico dei “giovani adulti”: “Colpa delle stelle” In America puntano molto su un nuovo genere di film: gli “Young Adult movies”, cioè quell’insieme di pellicole destinate al pubblico dei “giovani adulti”. Categoria che, oggi, si è molto ampliata visto che per i sociologi lo stato adolescenziale si protrae, nella contemporaneità, fino ad età elevate. Dunque realizzare film per “young adult” … Continua a leggere L’amore di Hazel e Gus »

Estate, “Sapore di te”

Il ritorno dei fratelli Vanzina a Forte dei Marmi, nella scia dei film-vacanze L’estate, si sa, fa scappare il pubblico cinematografico, che preferisce stare all’aria aperta. Ma l’estate è stata ed è lo sfondo di moltissime pellicole che, a vario titoli, hanno fatto la storia del cinema. Chi non ricorda Edoardo Vianello che canta una delle sue hit più famose, “I watussi”, e Christian De … Continua a leggere Estate, “Sapore di te” »

Un vagabondo di cento anni

Se il personaggio creato da Charles Spencer Chaplin è stato il padre di molti comici a venire, quel saltabeccante quasi gentiluomo consegnato a cocenti ma inevitabili delusioni d’amore, ha radici letterarie remote. Ma rimane più vicino ai poveri dell’America di primo Novecento, e a quelli moltiplicati dalla Grande Depressione, gente che aveva fame realmente. Cento anni fa nasceva Charlot, uno dei personaggi più celebri della … Continua a leggere Un vagabondo di cento anni »

“Mai così vicini”: sentimenti della mezza età

Bob Reiner con “Mai così vicini” prosegue nel nuovo filone della commedia. A quasi trent’anni dalla commedia romantica per eccellenza, “Harry ti presento Sally”, il regista americano Bob Reiner torna a dirigere una storia d’amore “Mai così vicini” che si muove tra il comico e il sentimentale, con grazia e senza eccessi. Ma se allora i protagonisti della pellicola erano due giovani ragazzi appena usciti … Continua a leggere “Mai così vicini”: sentimenti della mezza età »

Giffoni ha scelto la differenza per fare la differenza

L’appuntamento per i ragazzi dal 18 al 27 luglio. Parla Claudio Gubitosi, direttore artistico di Giffoni Experience: “La differenza è la forza dell’evoluzione, anche se costa. Il genio è diverso e per la sua differenza compie un percorso doloroso attraverso la vita, ma è dalla sua differenza che otteniamo il dono dell’arte”. L’incontro con la Terra dei fuochi e la speranza della Multimedia Valley. La … Continua a leggere Giffoni ha scelto la differenza per fare la differenza »

Il gran ritorno di “Oz”

Nel film d’animazione “La leggenda di Oz” prosegue l’avventura di Dorothy “Da qualche parte, oltre l’arcobaleno…” cantava la giovanissima Judy Garland, fantasticando di un mondo idilliaco dove tutto è colorato, nel famosissimo film “Il mago di Oz” di Victor Fleming. La storia di una ragazzina che, con il suo cagnolino, si ritrova in una realtà fuori dall’ordinario e deve affrontare situazioni e personaggi di ogni … Continua a leggere Il gran ritorno di “Oz” »

Ad altezza di bambina

“Quel che sapeva Maise”, un film costruito sullo sguardo di una piccola Maisie è un’incantevole bimba di sei anni. Ha una mamma cantante rock, egocentrica, emotiva e isterica, un padre uomo d’affari, incapace di interagire con la figlia senza ritrovarsi a trattarla come una neonata di pochi mesi. Marito e moglie si odiano, si gridano contro, e si lasciano. A finire in mezzo, l’affidamento della … Continua a leggere Ad altezza di bambina »

Diverte ancora la guerra fra i sessi

In “Tutta colpa del vulcano” tocca a una coppia di divorziati duellare Cosa succede se una coppia di divorziati, che non è rimasta in buoni rapporti, anzi si detesta ferocemente, si ritrova bloccata in aeroporto, impossibilitata a raggiungere la Grecia dove la figlia sta per sposarsi? “Tutta colpa del vulcano”, il nuovo film interpretato dall’autore del film di successo “Giù al Nord”, Dany Boon, parte … Continua a leggere Diverte ancora la guerra fra i sessi »

Torna l’Oscar in Italia ma premia… la nostra decadenza

All’Academy piace rendere omaggio a opere che tratteggiano l’immagine di un’Italia e di un italiano sempre disastrati, per motivi reali e materiali o per motivi psicologici e morali. La “La grande bellezza” di Sorrentino ritrae una Roma opulenta, annoiata, spesso volgare e priva di ogni moralità. E’ stato così anche in passato con De Sica, Fellini, Tornatore, Salvatores e lo stesso Benigni. Dopo quindici anni … Continua a leggere Torna l’Oscar in Italia ma premia… la nostra decadenza »