Archivi della categoria: Chiesa Locale

Chiesa di Rieti

Di chi mi faccio fratello prossimo?

Gli amici, si dice, sono i fratelli che ci scegliamo liberamente. Questa è la strada per superare la contrapposizione tra la libertà e l'eguaglianza, perennemente in conflitto tra loro. La fratellanza fa da collante per questi due valori, che altrimenti non si metteranno mai in equilibrio

Gli amici, si dice, sono i fratelli che ci scegliamo liberamente. Questa è la strada per superare la contrapposizione tra la libertà e l’eguaglianza, perennemente in conflitto tra loro. La fratellanza fa da collante per questi due valori, che altrimenti non si metteranno mai in equilibrio

Chiesa di Rieti

La terra è la prima parola di Dio

Dopo il rosario di ieri sera il vescovo Domenico è tornato sui temi dell'enciclica Laudato si', per sottolineare quanto sia importante curare, custodire e preservare il nostro pianeta: «Un'eredità comune, i cui frutti devono andare a beneficio a tutti»

Dopo il rosario di ieri sera il vescovo Domenico è tornato sui temi dell’enciclica Laudato si’, per sottolineare quanto sia importante curare, custodire e preservare il nostro pianeta: «Un’eredità comune, i cui frutti devono andare a beneficio a tutti»

Chiesa di Rieti

Al lavoro per un mondo migliore

Che mondo vogliamo lasciare a chi verrà dopo di noi? Lo dice bene papa Francesco, nella sua enciclica Laudato si', per analizzare e descrivere cosa sta accadendo alla nostra casa comune: un pianeta che sembra andare in rovina, e che dobbiamo affrettarci a curare prima che sia troppo tardi

Che mondo vogliamo lasciare a chi verrà dopo di noi? Lo dice bene papa Francesco, nella sua enciclica Laudato si’, per analizzare e descrivere cosa sta accadendo alla nostra casa comune: un pianeta che sembra andare in rovina, e che dobbiamo affrettarci a curare prima che sia troppo tardi

Chiesa di Rieti

Contemplare per capire

«Solo a condizione di essere capaci di fermarci a guardare e ad ascoltare, o meglio a contemplare, oltre le nostre sempre più potenti capacità di fare e di agire, possiamo ritrovare e capire meglio le contraddizioni a cui siamo esposti», ha detto il vescovo Domenico nella sua riflessione di ieri sera

«Solo a condizione di essere capaci di fermarci a guardare e ad ascoltare, o meglio a contemplare, oltre le nostre sempre più potenti capacità di fare e di agire, possiamo ritrovare e capire meglio le contraddizioni a cui siamo esposti», ha detto il vescovo Domenico nella sua riflessione di ieri sera

Chiesa di Rieti

L’amore materno non si esaurisce mai

«Gli esseri umani non sono piante alle quali basta assicurare calore, luce e nutrimento. I bambini hanno bisogno oltre alle cure necessarie, anche del necessario riconoscimento come soggetto che si esprime nella domanda d’amore», ha detto il vescovo Domenico nella giornata dedicata alle mamme

«Gli esseri umani non sono piante alle quali basta assicurare calore, luce e nutrimento. I bambini hanno bisogno oltre alle cure necessarie, anche del necessario riconoscimento come soggetto che si esprime nella domanda d’amore», ha detto il vescovo Domenico nella giornata dedicata alle mamme

Chiesa di Rieti

Ragioniamo e guardiamo con una prospettiva diversa

«Il Covid non ha provocato, ma semmai rivelato le insufficienze di un modello economico già in crisi. Ed è per questo motivo che dobbiamo ragionare sulla probabile crisi che verrà, affrontandola con una diversa prospettiva, come quella proposta dall'enciclica Laudato si' di papa Francesco»

«Il Covid non ha provocato, ma semmai rivelato le insufficienze di un modello economico già in crisi. Ed è per questo motivo che dobbiamo ragionare sulla probabile crisi che verrà, affrontandola con una diversa prospettiva, come quella proposta dall’enciclica Laudato si’ di papa Francesco»

Ricordi

Il bello sconfinato, e il coraggio da non dimenticare

L'8 maggio 2019, a soli 35 anni, moriva don Angel Jiménez Bello. Il vescovo Domenico ha voluto ricordare quel «buon pastore, bello di nome e di fatto, che ci ha lasciato una lezione di vita impossibile da dimenticare»

L’8 maggio 2019, a soli 35 anni, moriva don Angel Jiménez Bello. Il vescovo Domenico ha voluto ricordare quel «buon pastore, bello di nome e di fatto, che ci ha lasciato una lezione di vita impossibile da dimenticare»

Chiesa di Rieti

Un anno senza don Angel, una lezione tutta da imparare

Don Angel Jiménez Bello, dal settembre 2018 parroco di Amatrice, si spegneva l'8 maggio 2019: di lui resta una lezione che torna utile anche adesso, la capacità di resistere con disciplina e determinazione, trovando il buono e sorridendo anche nei momenti più bui

Don Angel Jiménez Bello, dal settembre 2018 parroco di Amatrice, si spegneva l’8 maggio 2019: di lui resta una lezione che torna utile anche adesso, la capacità di resistere con disciplina e determinazione, trovando il buono e sorridendo anche nei momenti più bui

Chiesa di Rieti

Una scienza orientata verso il bene dell’uomo

L’uomo deve ai virus una significativa parte dell'evoluzione umana, eppure tutto il mondo si è trovato impreparato davanti al Covid. Oggi, ci affidiamo alla ricerca scientifica perchè individui un'arma efficace per difenderci, con l'augurio che non manchi il suo obiettivo, quello di «orientarsi al vero bene dell’uomo e migliorare la qualità della sua vita»

L’uomo deve ai virus una significativa parte dell’evoluzione umana, eppure tutto il mondo si è trovato impreparato davanti al Covid. Oggi, ci affidiamo alla ricerca scientifica perchè individui un’arma efficace per difenderci, con l’augurio che non manchi il suo obiettivo, quello di «orientarsi al vero bene dell’uomo e migliorare la qualità della sua vita»

Chiesa di Rieti

Dal 18 maggio tornano le messe con il popolo. Firmato il Protocollo

Accessi contingentati, per distribuire la comunione il celebrante dovrà igienizzare le mani e indossare i guanti e la mascherina, avendo cura di non venire a contatto con le mani dei fedeli

Accessi contingentati, per distribuire la comunione il celebrante dovrà igienizzare le mani e indossare i guanti e la mascherina, avendo cura di non venire a contatto con le mani dei fedeli

Chiesa di Rieti

Occorre reagire insieme, senza mai dividersi

Quarantaquattro anni fa il terribile terremoto del Friuli, un triste anniversario che il vescovo Domenico ha voluto ricordare nella sua riflessione di ieri sera: «L'augurio è che anche qui da noi si acceleri verso uno Stato più snello e veloce, ma anche verso cittadini più partecipi e creativi»

Quarantaquattro anni fa il terribile terremoto del Friuli, un triste anniversario che il vescovo Domenico ha voluto ricordare nella sua riflessione di ieri sera: «L’augurio è che anche qui da noi si acceleri verso uno Stato più snello e veloce, ma anche verso cittadini più partecipi e creativi»

Chiesa di Rieti

La preghiera che non si interrompe mai

Sono state tante le persone che hanno associato la situazione che stiamo vivendo al celebre romanzo manzoniano "I Promessi sposi": e non solo per la pestilenza, ma anche per altre analogie. Anche allora, la durata dell’epidemia fu molto più ampia della quarantena iniziale, l'attenzione per i poveri non venne meno e la preghiera non si interruppe mai

Sono state tante le persone che hanno associato la situazione che stiamo vivendo al celebre romanzo manzoniano “I Promessi sposi”: e non solo per la pestilenza, ma anche per altre analogie. Anche allora, la durata dell’epidemia fu molto più ampia della quarantena iniziale, l’attenzione per i poveri non venne meno e la preghiera non si interruppe mai

Chiesa di Rieti

Saremo migliori o peggiori?

Cosa abbiamo imparato con la pandemia? Difficile rispondere, adesso, e dire se saremo migliori o peggiori. Ma certamente «è riemerso un inedito senso di fratellanza, al netto delle fatiche di una convivenza forzata»

Cosa abbiamo imparato con la pandemia? Difficile rispondere, adesso, e dire se saremo migliori o peggiori. Ma certamente «è riemerso un inedito senso di fratellanza, al netto delle fatiche di una convivenza forzata»

Chiesa di Rieti

Chiesa e “fase due”: gradualità e responsabilità

Sulle prospettive che si aprono con la fase due, lo scorso sabato si è svolto un incontro in videoconferenza tra il vescovo e i sacerdoti della diocesi, che hanno condiviso la necessità di muoversi con prudenza

Sulle prospettive che si aprono con la fase due, lo scorso sabato si è svolto un incontro in videoconferenza tra il vescovo e i sacerdoti della diocesi, che hanno condiviso la necessità di muoversi con prudenza

Chiesa di Rieti

Tre video per parlare di amore, tenerezza e relazioni

In questi giorni complicati, l’Ufficio di Pastorale della Famiglia della nostra Chiesa locale ha ideato e realizzato tre brevi video-riflessioni di circa 10 minuti ciascuno allo scopo di riannodare i fili di una relazione fiorita e consolidata negli ultimi anni

In questi giorni complicati, l’Ufficio di Pastorale della Famiglia della nostra Chiesa locale ha ideato e realizzato tre brevi video-riflessioni di circa 10 minuti ciascuno allo scopo di riannodare i fili di una relazione fiorita e consolidata negli ultimi anni

Chiesa di Rieti

La Chiesa ha bisogno di pastori, non di mercenari

«Abbiamo bisogno di pastori buoni, non di mercenari, che accolgano in maniera inclusiva anche le pecore di altri ovili. Perchè non ci si può sentire sotto lo sguardo di Dio e sentirsi estranei al dramma dei poveri, degli immigrati, dei senza fissa dimora. Il nome di Dio è amore e non rigore», ha sottolineato monsignor Pompili nella riflessione di ieri

«Abbiamo bisogno di pastori buoni, non di mercenari, che accolgano in maniera inclusiva anche le pecore di altri ovili. Perchè non ci si può sentire sotto lo sguardo di Dio e sentirsi estranei al dramma dei poveri, degli immigrati, dei senza fissa dimora. Il nome di Dio è amore e non rigore», ha sottolineato monsignor Pompili nella riflessione di ieri

Chiesa di Rieti

Un sussidio per pregare con la Liturgia delle Ore

Con un sussidio articolato in 44 slide, l’Ufficio Liturgico della Diocesi di Rieti, ha predisposto un invito ad approfondire la Liturgia delle Ore per coloro che già sono abituati a questo ritmo di preghiera, ma anche come suggerimento ad iniziare per chi ancora non la conosce.

Con un sussidio articolato in 44 slide, l’Ufficio Liturgico della Diocesi di Rieti, ha predisposto un invito ad approfondire la Liturgia delle Ore per coloro che già sono abituati a questo ritmo di preghiera, ma anche come suggerimento ad iniziare per chi ancora non la conosce.

Chiesa di Rieti

Se manca il buon pastore non resta che un branco

«Se manca il buon pastore non resta che un branco. Per questo la Chiesa ha bisogno di pastori e di pastori buoni per evitare che la gente si trasformi in un branco e far crescere agnelli...in questo mondo di lupi», ha detto il vescovo Domenico nella sua riflessione serale, meditando sulla giornata di oggi, la domenica del Buon Pastore

«Se manca il buon pastore non resta che un branco. Per questo la Chiesa ha bisogno di pastori e di pastori buoni per evitare che la gente si trasformi in un branco e far crescere agnelli…in questo mondo di lupi», ha detto il vescovo Domenico nella sua riflessione serale, meditando sulla giornata di oggi, la domenica del Buon Pastore

Chiesa di Rieti

Perchè questa terra sappia rialzarsi e offrire lavoro alle giovani generazioni

Il mese mariano si avvia con la festa di san Giuseppe lavoratore, ed è a lui che il vescovo Domenico ha affidato la nosta terra, perchè sappia essere dinamica e riesca a fare impresa dopo questo difficile momento storico

Il mese mariano si avvia con la festa di san Giuseppe lavoratore, ed è a lui che il vescovo Domenico ha affidato la nosta terra, perchè sappia essere dinamica e riesca a fare impresa dopo questo difficile momento storico

Chiesa di Rieti

Avviciniamoci al cuore di Maria per esercitarci nell’arte dell’ascolto

Il vescovo dopo il Rosario: «A differenza del linguaggio corrente dove cuore sta per emozioni, vita affettiva, sentimenti, nel linguaggio biblico il cuore ha un significato più esteso: ha a che fare con tutta la persona nell’unità della sua coscienza, della sua intelligenza, della sua libertà, nonché la sede della memoria»

Il vescovo dopo il Rosario: «A differenza del linguaggio corrente dove cuore sta per emozioni, vita affettiva, sentimenti, nel linguaggio biblico il cuore ha un significato più esteso: ha a che fare con tutta la persona nell’unità della sua coscienza, della sua intelligenza, della sua libertà, nonché la sede della memoria»

Chiesa di Rieti

Addio a suor Letizia, figlia di santa Filippa

Ieri pomeriggio si è spenta nella casa di Santa Lucia a Rieti, suor Letizia del monastero di Santa Filippa Mareri in Borgo San Pietro, all'età di 96 anni. Aveva superato l'infezione da coronavirus ma il cuore ha ceduto

Ieri pomeriggio si è spenta nella casa di Santa Lucia a Rieti, suor Letizia del monastero di Santa Filippa Mareri in Borgo San Pietro, all’età di 96 anni. Aveva superato l’infezione da coronavirus ma il cuore ha ceduto

Chiesa di Rieti

Responsabilità, unione d’intenti e stili di vita sostenibili per trovare la chiave dello sviluppo

Messaggio per il Primo Maggio del vescovo Domenico: «ritrovare lo scopo profondo del lavoro, che è quello di trasformare e migliorare il mondo»

Messaggio per il Primo Maggio del vescovo Domenico: «ritrovare lo scopo profondo del lavoro, che è quello di trasformare e migliorare il mondo»

Chiesa di Rieti

Essere accompagnati nella fede

Nella sua riflessione dopo il rosario di ieri sera, il vescovo Domenico si è soffermato sulla figura del padre spirituale: «Colui che aiuta a sviluppare una relazione cosciente e affettiva con Dio, una risorsa di oggettività che penetra dentro il nostro io accompagnandolo senza preconcetti, ma con ascolto ed empatia»

Nella sua riflessione dopo il rosario di ieri sera, il vescovo Domenico si è soffermato sulla figura del padre spirituale: «Colui che aiuta a sviluppare una relazione cosciente e affettiva con Dio, una risorsa di oggettività che penetra dentro il nostro io accompagnandolo senza preconcetti, ma con ascolto ed empatia»

Chiesa di Rieti

Andare avanti, con resilienza e senza vanificare gli sforzi fatti

«Il coronavirus ha fatto saltare la routine e ci costringerà a cambiare, invece di seguire la logica del "si è sempre fatto così"», ha detto il vescovo Domenico dopo il rosario di ieri sera. Oppure, a ben pensarci, già abbiamo avuto modo di rivisitare alcuni ambiti...

«Il coronavirus ha fatto saltare la routine e ci costringerà a cambiare, invece di seguire la logica del “si è sempre fatto così”», ha detto il vescovo Domenico dopo il rosario di ieri sera. Oppure, a ben pensarci, già abbiamo avuto modo di rivisitare alcuni ambiti…

Chiesa di Rieti

La famiglia è la risorsa che non passa

L’impossibilità di stare vicino alle persone che sono state colpite dal virus ha aggiunto sofferenza a sofferenza, ma ha anche dimostrato che si vive del contatto con gli altri. «Le relazioni autentiche sono una forma potente di protezione di fronte alle minacce, e una possibilità di esprimere il meglio di sé», ha detto il vescovo ieri sera

L’impossibilità di stare vicino alle persone che sono state colpite dal virus ha aggiunto sofferenza a sofferenza, ma ha anche dimostrato che si vive del contatto con gli altri. «Le relazioni autentiche sono una forma potente di protezione di fronte alle minacce, e una possibilità di esprimere il meglio di sé», ha detto il vescovo ieri sera

Chiesa di Rieti

Rallentare per tessere relazioni vere

«Rallentare aiuta a pensare, a riflettere, a pregare, aguzza l’intelligenza e sviluppa il discernimento. Vogliamo dimenticarlo a partire dal 4 maggio prossimo?». È un elogio della lentezza di questo tempo, quello fatto dal vescovo Domenico dopo il rosario di ieri sera

«Rallentare aiuta a pensare, a riflettere, a pregare, aguzza l’intelligenza e sviluppa il discernimento. Vogliamo dimenticarlo a partire dal 4 maggio prossimo?». È un elogio della lentezza di questo tempo, quello fatto dal vescovo Domenico dopo il rosario di ieri sera

Chiesa di Rieti

Si è spento il sorriso di suor Anastasia

Ci ha lasciati all'età di sessant'anni suor Anastasia Malisa, francescana di Santa Filippa Mareri dell'istituto Santa Lucia di Rieti: ha lottato per un mese contro il virus che l'aveva aggredita

Ci ha lasciati all’età di sessant’anni suor Anastasia Malisa, francescana di Santa Filippa Mareri dell’istituto Santa Lucia di Rieti: ha lottato per un mese contro il virus che l’aveva aggredita

Chiesa di Rieti

Con Dio nulla va perduto

«Il paradiso non è un sogno, ma il compimento della creazione. Non a caso, la parola paradiso evoca il giardino delle origini in cui l’uomo vive in armonia con sé, con l’altro, con la natura e, naturalmente, con Dio». Una riflessione intorno a inferno e paradiso, «per intuire che con Dio nulla va perduto», al centro del pensiero del vescovo Domenico dopo il rosario di ieri sera

«Il paradiso non è un sogno, ma il compimento della creazione. Non a caso, la parola paradiso evoca il giardino delle origini in cui l’uomo vive in armonia con sé, con l’altro, con la natura e, naturalmente, con Dio». Una riflessione intorno a inferno e paradiso, «per intuire che con Dio nulla va perduto», al centro del pensiero del vescovo Domenico dopo il rosario di ieri sera

Chiesa di Rieti

Quando la distanza non ferma la devozione

La festa della Madonna delle Grazie a Cantalice è un appuntamento irrinunciabile. E se la pandemia obbliga a prudenza e restrizioni, si fa avanti la creatività unita alla tecnologia

La festa della Madonna delle Grazie a Cantalice è un appuntamento irrinunciabile. E se la pandemia obbliga a prudenza e restrizioni, si fa avanti la creatività unita alla tecnologia