Archivi della categoria: Chiesa Locale

Per ogni ostia dovrebbe esserci un pane

Ad ogni Messa dovrebbe corrispondere un aiuto concreto per chi è nel bisogno, per ogni ostia – potremmo dire – dovrebbe esserci un pane per sfamare chi tende la sua mano. Il pane che dobbiamo distribuire, però, deve essere consumato attorno ad una mensa, dove ci si guarda negli occhi, dove si accoglie il povero e dove si fa spazio con generosità a tutti coloro … Continua a leggere Per ogni ostia dovrebbe esserci un pane »

Presentato al Terminillo il volume d’arte “Templum Pacis”

La presentazione del volume d’arte “Templum Sancto Francisco Italiae patrono dicatum”, edito dalla Fondazione Varrone di Rieti, avvenuta innanzi ad un folto pubblico di villeggianti e appassionati del Terminillo, di residenti e di qualificatissimi ospiti, ha segnato, assieme ad un riuscito concerto d’organo eseguito dai maestri Dino Rando e Gianluigi Lazzari, una delle giornate più belle, fruttuose ed interessanti del programma dell’estate 2014 messo insieme … Continua a leggere Presentato al Terminillo il volume d’arte “Templum Pacis” »

I fallimenti della storia

Sono naufragati i progetti di quegli ordinamenti politici che hanno voluto escludere la dimensione spirituale dall’orizzonte di significato che appartiene al popolo e lo costruisce nella sua intimità più profonda. Il benessere materiale e l’efficienza politica, il progresso della scienza e la signoria dell’uomo sulla natura non bastano a dare senso alla vita dei singoli e unità ad un popolo.

La vocazione è innamoramento

A molti è capitato di innamorarsi, soprattutto i più giovani hanno un ricordo ancora vivo della prima infatuazione e del primo amore, ma anche chi è più anziano può andare con la memoria a quei momenti di tanti anni fa in cui ha sentito vibrare il proprio cuore per un’altra persona. Ecco, la vocazione è questo: innamorarsi di una persona e sentire la forza di gridare … Continua a leggere La vocazione è innamoramento »

La libertà è il vero senso del cristianesimo

Sono in molti a pensare che la vita cristiana sia fondata sulla mancanza di libertà: non si può fare questo, non si può fare quest’altro, quello è male, quell’altro è peccato! È vero: la percezione che si ha della vita cristiana vista dall’esterno è quella di una vita di proibizioni, e ciò ha contribuito ad offuscare il vero senso del cristianesimo, che è vita libera nella … Continua a leggere La libertà è il vero senso del cristianesimo »

Il mistero in due donne che si incontrano

[youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=TZnYHk4254A”] Carissimi fratelli e sorelle, è festa grande oggi in tutta la Chiesa per la solennità di Maria Assunta in cielo, tra le più importanti festività mariane, assieme all’Immacolata e all’Annunciazione. È una festa le cui origini si nascondono agli inizi del cristianesimo, e di cui non vi sono chiare tracce bibliche, ma da sempre è nel cuore della Chiesa, d’occidente e anche d’oriente. Maria … Continua a leggere Il mistero in due donne che si incontrano »

Ciò che è bello ci avvicina a Dio

La Sequela Christi richiede più di un atto di fede, esige ripetuti atti di amore. L’invito non è solo per Pietro o solo per i pastori, gli apostoli, ma è per tutti i battezzati che amano veramente il Signore e sono disposti a seguirlo. Il desiderio di seguire il Signore può nascere in tanti modi: da un colloquio con una persona, da un fatto, da un’esperienza forte, … Continua a leggere Ciò che è bello ci avvicina a Dio »

«Voglio celebrare questa Messa come se fosse l’unica»

Viviamo con spirito autentico e celebriamo le sante Liturgie con questa intenzione, che ho trovato scritta nella sacrestia della Parrocchia della Cattedrale: «voglio celebrare questa Messa come se fosse la prima, come se fosse l’ultima, come se fosse l’unica». È questa la consegna che sento di dare a voi e a me stesso; è questa la speranza di noi sacerdoti; è questo lo scopo della «grande … Continua a leggere «Voglio celebrare questa Messa come se fosse l’unica» »

Don Valerio Shango: un ricordo di don Pierino Gelmini

«Ho conosciuto don Gelmini al tempo della sua comunità a Monte San Giovanni. Lo ricordo come una persona carismatica nel senso pieno della parola». A parlare è don Valerio Shango, direttore della Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Rieti, ma anche parroco di Monte San Giovanni. «Proponeva la “cristoterapia” – spiega don Valerio – e questo era un forte punto di contrasto con … Continua a leggere Don Valerio Shango: un ricordo di don Pierino Gelmini »

Essere profeti in ogni momento

Profeti sono coloro che annunciano la parola di Dio, non solo nell’assemblea liturgica, ma nella vita di ogni giorno, affinché chi li ascolta e li vede testimoniare la loro fedeltà al Vangelo sia edificato dal loro comportamento e cerchi di imitarli. Essere profeti vuol dire leggere la storia con la sapienza che viene dalla Sacra Scrittura, ma soprattutto dalla confidenza e dall’amicizia con il Signore.

Un apostolato quotidiano convinto e sereno

Carissimi, la vita cristiana ha un senso profondo che noi siamo chiamati a far conoscere con il nostro apostolato quotidiano, convinto e sereno, proprio in ragione di quella unzione che abbiamo ricevuto nel Battesimo, nella Confermazione e nella sacra Ordinazione. Non siamo solo noi sacerdoti che abbiamo questo compito di spandere il profumo di una vita santa, ma è impegno grave per tutti i battezzati.

Sacerdoti nelle tempeste del mondo

Cari confratelli nel sacerdozio, nelle tempeste del mondo, proprio quando il male sembra avere la meglio, noi abbiamo la missione della colomba, quella di portare la pace: nelle nostre comunità dobbiamo essere artefici di pace e non causa di divisioni; nelle famiglie, spesso segnate da incomprensioni e fratture, noi siamo chiamati a portare la parola della speranza, a infondere coraggio, a rasserenare gli animi, a … Continua a leggere Sacerdoti nelle tempeste del mondo »

A S. Elia ricollocata la lapide dei caduti dell’ultima guerra

Dopo cinque anni di abbandono, la lapide dedicata ai caduti dell’ultima guerra, dei residenti in S. Elia reatino, ha trovato finalmente una collocazione per l’interessamento del comitato preposto ad organizzare la festa patronale di S. Elia Profeta. Per molti anni la lapide è rimasta in chiesa, «forse per fare in modo che tutte quelle anime potessero stare più vicino al Signore», ha detto il Parroco … Continua a leggere A S. Elia ricollocata la lapide dei caduti dell’ultima guerra »

A Poggio Perugino i cori parrocchiali in onore della Madonna

A Poggio Perugino, nell’ambito dei festeggiamenti in onore della Madonna delle Grazie, si è svolta un’applaudita Rassegna di Cori parrocchiali promossa e condotta dal parroco don Valerio Shango. Tali iniziative, le cui esecuzioni musicali sono incisivi messaggi di fede, si stanno sviluppando in varie parrocchie perché consentono la instaurazione di nuovi rapporti interpersonali, la conoscenza di valori artistici, storico – culturali, ambientali e di ammirare le … Continua a leggere A Poggio Perugino i cori parrocchiali in onore della Madonna »

Vocazione, una gioia visibile

Cari sacerdoti, la gioia di essere preti non può e non deve essere solo una questione di vita interiore, che è senza dubbio primaria, questa gioia della nostra vocazione e della nostra identità sacerdotale va dimostrata a tutti, soprattutto ai giovani, perché siamo credibili e autentici e perché alcuni di loro possano anche manifestare la propria disponibilità a corrispondere a questa chiamata.

A Terminillo una piazza per padre Riziero Lanfaloni

Fu padre Riziero Lanfaloni il realizzatore dell’insigne opera che si erge sul Terminillo. Nell’ambito delle celebrazioni per il 50° della dedicazione del tempio di S. Francesco, il piazzale terminillese su cui si affaccia l’edificio sacro sarà intitolato all’indimenticato frate conventuale, alla cui caparbietà si deve l’esistenza del santuario votivo dedicato al Patrono d’Italia. Il ricordo del dinamico francescano – che alla cura pastorale della chiesa montana rimase fino all’82 per poi trascorrere gli ultimi anni … Continua a leggere A Terminillo una piazza per padre Riziero Lanfaloni »

Quel tempio nuovo miracolo di Francesco

Il francescano conventuale umbro sul monte ascoltava la voce di Dio, quasi una missione per un’impresa d’arte che si può considerare un prodigio del santo. L’ultima volta che intervistai padre Riziero Lanfranconi fu per «Frontiera». Non raccontai proprio tutto. Tralasciai i risvolti spirituali. Riscendendo in città dal monte Terminillo, mi risuonava all’orecchio lo scherzoso modo del padre mio amico di spiegare il carattere dei reatini. Ci definì “acquagnoli” sorridendo, perché i nostri padri avevano vissuto per secoli nella palude a … Continua a leggere Quel tempio nuovo miracolo di Francesco »

L’8 agosto si festeggia S. Domenico e si ricorda Enzo Tarani

L’8 agosto la Chiesa ricorda la figura di San Domenico di Guzman, fondatore dell’Ordine dei Frati Predicatori e proclamato santo a Rieti nel 1234. In occasione della ricorrenza, nella basilica di San Domenico alle 18, per volontà della parrocchia di Santa Lucia e del Comitato San Domenico si terrà una speciale celebrazione eucaristica. A presiedere la funzione sarà mons Luigi Bardotti, parroco di Santa Lucia … Continua a leggere L’8 agosto si festeggia S. Domenico e si ricorda Enzo Tarani »

Sanità, la Diocesi: «a Rieti chiesto un sacrificio fuori misura»

Le notizie sulla sanità reatina destano preoccupazione. La Chiesa di Rieti non intende contribuire alla confusione che traspare quotidianamente dalla stampa, con notizie talvolta contraddittorie. Ma l’allarme non va sottovalutato: già oggi abbiamo perso molto. Non dimentichiamo che la prospettiva degli ospedali di Amatrice e Magliano Sabina è di essere ridotti a “Case della Salute”. Il tutto mentre altre realtà periferiche della Regione, anche a … Continua a leggere Sanità, la Diocesi: «a Rieti chiesto un sacrificio fuori misura» »

Pregate perché Dio mandi operai alla sua messe

Vorrei rivolgermi a voi anziani e malati. Tante volte vi chiedete a che serve la vita che non può essere attiva, non può portare tanti frutti. A voi vorrei affidare un impegno grande, di pregare per le nuove vocazioni nella nostra diocesi. Pregate con insistenza, con fede, così come ci insegna il Signore: pregate perché Dio mandi operai alla sua messe.

Festeggiati a Poggio Fidoni S. Sebastiano e S. Vincenzo Ferreri

Con la partecipazione, intensamente sentita, di tutta la popolazione e di numerosi fedeli provenienti da varie località, si sono svolti solenni festeggiamenti in onore del Patrono S. Sebastiano Martire e di S. Vincenzo Ferreri, venerati nella Chiesa S. Michele Arcangelo della Parrocchia di Poggio Fidoni – Cerchiara, frazione di Rieti, amministrata dal parroco don Luigi Greco. Dopo il Triduo di preparazione con S. Rosario e … Continua a leggere Festeggiati a Poggio Fidoni S. Sebastiano e S. Vincenzo Ferreri »

Gli anziani: insostituibili guide per i giovani

Saluto con gratitudine tutte le persone anziane che vivono nel nostro territorio, che sono ancora un punto di riferimento per le famiglie e che rappresentano la memoria di tempi ormai lontani: a voi ancora il compito di guidare le persone più giovani a comprendere il vero significato della vita. Con la testimonianza, l’esempio e la preghiera siete ancora indispensabili e insostituibili.

Da tutta Italia per il raduno Avis di Amatrice

Si è svolta il 3 agosto ad Amatrice la trentaseiesima edizione della Festa del Donatore. La manifestazione, organizzata dalla Sezione Avis locale, ha visto la partecipazione di moltissime delegazioni da tutta Italia. In prima fila le sezioni gemellate con Amatrice (Padova e Manfredonia) e poi a seguire gli altri, in una sfilata che colorerà di labari la cittadina di Amatrice. Il programma ha previsto la celebrazione della S.Messa … Continua a leggere Da tutta Italia per il raduno Avis di Amatrice »

Anche nei tempi difficili non muore la speranza

In questo periodo, come ogni anno, in molti dalle città tornano nei paesi di origine nel territorio della Diocesi e riassaporano il tempo della loro giovinezza e degli anni più belli della vita, anche se segnati da rinunce e sacrifici, soprattutto per chi ricorda i tempi della guerra e il periodo del dopo guerra. Anni duri, ma pure ricchi di speranze e di fiducia nell’avvenire.