Casa Famiglia “Villa dei Cedri”: Maria, nostra luce e forza

Vescovo Casa Famiglia

A Rieti abbiamo vissuto una esperienza difficile: riuscire a non chiudere la Casa Famiglia nata a Lourdes come decisione di tutta la nostra Unitalsi reatina. Davanti alla Madonna, nel 2004, il Presidente Ruggeri con tutti i partecipanti al Pellegrinaggio decidemmo di avviare una Casa famiglia come risposta all’angoscioso dramma di alcuni genitori, preoccupati per i figli: «Questi figli, dopo di noi, dove finiranno?»

Avevamo solo… la fede in Maria: né soldi, né appoggi umani. Il Vescovo Lucarelli ci mise a disposizione gratuitamente Villa dei Cedri a Cantalice. Solo l’aiuto della Madonna e la collaborazione con Lei ci ha portati avanti per sette anni: senza contributi statali, con ospiti che non potevano pagare.

Nel 2011 è cominciata una crisi profonda: la nostra fede in Maria ci sembrava frutto di un cuore… ingenuo. Come Assistente Unitalsi, in questi lunghi messi di difficoltà, quasi ogni sera ho recitato il mio Rosario con sofferenza, tanti dubbi, qualche amarezza e delusione ma sempre incredulo che la Madonna ci avesse abbandonati dopo averci indicato la via della carità coraggiosa e del servizio proprio a Lourdes.

E con tutta la Sottosezione guidata dalla Presidente Maria Luisa Di Maio abbiamo pregato, dialogato, a volte discusso, ma sempre con un obiettivo unico: la Madonna non vuole che abbandoniamo i nostri malati! Ci doveva essere una soluzione.

Ancora una volta ci è venuto incontro il Vescovo Lucarelli: la Casa famiglia doveva continuare come opera della Diocesi! La Sottosezione Unitalsi di Rieti non compare più come responsabile legale, ma ai suoi volontari il Vescovo ha affidato l’incarico di una presenza costante con l’assistenza spirituale del sottoscritto.

Certamente un giorno vedremo meglio i motivi di questa “prova”: ora ci basta la certezza di aver vissuto una passione con una morte, ma per una resurrezione. Questo oggi ci basta, ci fortifica. Veramente la Madonna è stata grande: come Cappellano della Grotta di Lourdes ho visto in Lei il Cielo della speranza e del sorriso.

Rispondi