Salute

Casa della Salute di Magliano Sabina: dopo la TAC arriva la MOC

La Casa della Salute di Magliano Sabina è stata dotata di un macchinario. che permette di misurare la quantità di calcio presente nelle ossa, donata dall’Alcli Giorgio e Silvia

Da oggi, anche la Casa della Salute di Magliano Sabina, sarà dotata di una MOC – Mineralometria Ossea Computerizzata di ultima generazione. Il macchinario, che permette di misurare la quantità di calcio presente nelle ossa, è stato presentato questa mattina dalla Direzione Aziendale della Asl di Rieti durante un’iniziativa pubblica. La nuova MOCè dotata di un sistema DXA Horizon Wi che presenta le più avanzate innovazioni nella tecnologia della densitometria ossea: il densitometro osseo Horizon Wi fornisce velocemente in un singolo passaggio la misura a doppia energia della densità ossea, eliminando gli errori di sovrapposizione del fascio e la distorsione dell’immagine cose che si hanno invece nell’acquisizione con tecnica rettilinea.

Con il Direttore Generale della Asl di Rieti Marinella D’Innocenzo, il Direttore Amministrativo Anna Petti e gli operatori sanitari del Presidio, erano presenti, Santina Proietti presidente dell’Associazione Alcli Giorgio e Silvia che ha donato il macchinario, il sindaco di Magliano Sabina Giulio Falcetta e il Consigliere regionale Fabio Refrigeri.

Grazie all’installazione della nuova MOC presso la Casa della Salute di Magliano Sabina, i cittadini potranno contare, sul territorio della provincia di Rieti, su due moderne apparecchiature, la prima delle quali attivata lo scorso dicembre presso il Distretto 1 di via delle Ortensie a Rieti.

Con l’ingresso nella cosiddetta Fase due post Covid, il Presidio ha riavviato le attività ambulatoriali e chirurgiche: nello specifico l’attività chirurgica Vascolare e Oftalmologica, l’Angiologia, Pneumologia, Ginecologia, Fisiatria, Dermatologia, Urologia, Neurologia, Endocrinologia, i Percorsi diagnostici terapeutici assistenziali per la prevenzione del diabete e del piede diabetico, Centro Igiene mentale, Consultorio familiare. Nelle prossime settimane è previsto anche il riavvio, progressivo, delle attività di chirurgia Generale a ciclo breve, chirurgia Plastica, chirurgia Ortopedica, Endoscopia digestiva, Cardiologia, Senologia, Reumatologia, Odontoiatria.

“Nel ringraziare l’Alcli per il gesto di grande sensibilità e attenzione nei confronti della popolazione della provincia di Rieti e per l’ulteriore segno di vicinanza e collaborazione per l’Azienda – sottolinea il Direttore Generale della Asl di Rieti Marinella D’Innocenzo – voglio sottolineare i risultati raggiunti presso la Casa della Salute di Magliano sabina, che negli ultimi anni si è trasformata in un Centro di riferimento territoriale per l’erogazione dell’assistenza primaria e specialistica e per l’accesso a percorsi di cura semplici e complessi. Oggi abbiamo reso operativa la nuova MOC, che segue l’attivazione della TAC e dell’Attività di Endoscopia digestiva e Terapia Antalgica inaugurata lo scorso ottobre; un risultato che ci gratifica e nel contempo ci esorta a proseguire nel potenziamento dei servizi sanitari e socio sanitari nel Presidio sabino e su tutto il territorio della provincia di Rieti”.

“Come Amministrazione – spiega il Sindaco di Magliano Sabina Giulio Falcetta – siamo molto soddisfatti dell’attenzione continua che la Direzione aziendale della Asl di Rieti sta riservando al territorio ed in particolare a Magliano. Oggi, aggiungiamo un altro tassello, la Moc, alla radiologia territoriale e non credo che le novità siano finite qui. Insieme al consigliere regionale Fabio Refrigeri e al direttore generale Marinella D’Innocenzo stiamo lavorando per rafforzare fortemente il territorio e in esso la Casa della Salute di Magliano, che sarà sempre più punto di riferimento. Come detto, negli ultimi mesi, l’emergenza sanitaria in atto ha rafforzato un processo di potenziamento iniziato negli ultimi anni, che porterà nuovi servizi a vantaggio dei nostri concittadini”.

Rispondi