Caritas e Comune, «ConfrontiamoCI» sui rifugiati

Un importante evento nazionale di formazione si svolge a Rieti domani e martedì: «ConfrontiamoCI. Rifugiati: discorsi, pratiche, sfide per un’altra integrazione». Promosso dal Comune reatino e organizzato dalla Caritas diocesana, riunisce più di 200 specialisti del settore provenienti da diverse parti d’Italia e appartenenti a 40 organizzazioni per approfondire il discorso sui rifugiati. Fra i relatori, la direttrice del Servizio centrale dello Sprar Daniela Di Capua, il presidente nazionale dell’Arci Filippo Miraglia, il responsabile del settore immigrazione di Caritas italiana Oliviero Forti. Si inizia lunedì all’Auditorium Varrone, con una mattinata di lavoro divisa in due sessioni: “Asilo: diritti e diritto” (sulla situazione attuale e prospettive dello Sprar, i diritti dei rifugiati, il percorso di integrazione territoriale, il ruolo delle organizzazioni del Terzo Settore e la crisi del sistema Dublino) e “Discorsi per un’altra integrazione” (confronto sulle diverse dimensioni dell’integrazione: accoglienza Integrata Sprar, mobilità lavorativa, tutela sanitaria); in chiusura di giornata quattro workshop per scambio di esperienze su salute, lavoro, legale e autonomia abitativa. Martedì 19 apre la giornalista e fotoreporter Astrid Pannullo per raccontare la sua esperienza nelle guerre in Siria e Nigeria. In conclusione, sessione dedicata alle buone pratiche per pensare un futuro diverso con nuove forme di integrazione e presentazione di progetti.

[download id=”658, 659, 660, 661″]

Rispondi