Canto per la mia Chiesa: a S. Domenico uno stage di coralità

Vogliamo aprire l’anno di attività 2014-2015 organizzando uno stage di coralità. Il Comitato S. Domenico (ONLUS) — che ha recuperato la Chiesa di S. Domenico (1999), ha consentito il finanziamento e la costruzione del Pontificio Organo Dom Bedos-Roubo Benedetto XVI (2008) e ha allacciato con l’Ufficio Liturgico diocesano un collegamento fra l’Istituto di Musica Sacra di Rieti (ISMUS) e il Pontificio Istituto di Musica Sacra (PIMS) di Roma (2014) — continua così a portare avanti il suo impegno a servizio soprattutto della Liturgia e della Musica Sacra, in particolare, per la Diocesi e per la Città di Rieti e, in un certo senso, per il mondo intero, poiché l’organo Dom Bedos-Roubo è ormai patrimonio universale e indiscusso.

Questo stage di coralità è, quindi, indirizzato non solo a quanti già cantano in un coro parrocchiale, ma anche a tutti quelli che vogliano iniziare cantare e, nondimeno, a quei musicisti che aspirino a promuovere il canto dell’assemblea o abbiano in animo di dare vita a realtà liturgico-musicali. Lo stage, infatti, offre la possibilità di impostare e perfezionare alcuni aspetti fondamentali della vocalità, di apprendere la gestualità per dirigere il canto assembleare, nonché di acquisire le competenze basilari per creare un coroguida presso la propria parrocchia.

Il nostro invito è rivolto in primis a sacerdoti, diaconi e alle persone che hanno scelto la vita consacrata. A loro, soprattutto, rivolgiamo la richiesta di partecipare direttamente e/o mandarci quei giovani volenterosi che desiderano offrire alle parrocchie il loro talento e la loro buona volontà per servire con spirito pastorale la Liturgia, attraverso la musica.

Per realizzare questo progetto formativo — così importante per promuovere la musica liturgica — è stato chiamato Walter Marzilli (rinomato docente di coralità e professore ordinario presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma, docente di Direzione di coro presso il Conservatorio G. Cantelli di Novara e presso la Scuola Superiore per direttori di coro di Arezzo) che metterà a disposizione di quanti si iscriveranno la sua pluridecennale esperienza nel campo. L’iniziativa — che si affianca all’ordinaria attività didattica, alle master classes di alta specializzazione e alle manifestazioni concertistiche offerte dall’ISMUS — potrà aver luogo grazie alle sedi messe a disposizione dalla Diocesi e si concluderà con l’animazione della Messa domenicale che ordinariamente si celebra presso la chiesa di San Domenico.

Diamo un caloroso benvenuto a tutti i direttori e i cantori di buona volontà e un cordiale.

Qui bene canet, bis orat!

Sac. Fabrizio Borrello
Direttore dell’Ufficio Liturgico Diocesano

Mons. Luigi Bardotti
Presidente del Comitato San Domenico

[download id=”539″]


Perché mi iscrivo allo stage? Perché vorrei:

iniziare a cantare con la giusta tecnica di respirazione e di emissione della voce; imparare a guidare in modo corretto il canto assembleare, applicando una semplice gestualità direttoriale;
fondare un coro-guida per le celebrazioni liturgiche nella propria parrocchia;
entrare a far parte della corale Aurora Salutis che presta servizio presso la chiesa di San Domenico.

Programma generale:

Voce

Fisiologia della respirazione (con appositi esercizi);
emissione dei suoni (corretta emissione delle vocali, cenni di anatomia dell’apparato vocale e del suo funzionamento per il canto);
registri vocali (individuazione, tessitura, passaggi di registro).

Coralità

Fonetica e dizione del coro; gestualità del direttore (con appositi esercizi);
intonazione (sviluppo dell’orecchio relativo, melodico e armonico);
stili e funzioni del canto liturgico (corale e assembleare).


Ospitalità

Pernottamento presso la Casa per Ferie delle Suore del Divino Amore (Via dei Gerani, 4, tel. 0746 200278), a euro 20,00 per notte (prima colazione inclusa). Nel caso si volesse usufruire di questa possibilità, è necessario segnalarlo al momento dell’iscrizione, scrivendo nella mail «Desidero pernottare alla Casa per Ferie delle Suore del Divino Amore nei giorni…», specificando quante notti si intende pernottare. Solo così si potrà usufruire del prezzo speciale riservato agli iscritti al corso.

Pasti. Verranno distribuiti, per chi lo desidera, presso il Ristorante Cintia a euro 10,00 (in forma di mensa, bevanda analcolica inclusa) per il pranzo e a euro 15,00 (alla carta, bevanda analcolica inclusa) per la cena. Per usufruire di queste speciali condizioni, all’atto della registrazione (che avverrà a inizio dello stage) bisognerà versare la quota relativa ai pasti desiderati.

Info e contatti

Aggiornamenti in tempo reale
www.organosandomenicorieti.it
www.modusinveniendi.org

Iscrizioni e segreteria

Federico Del Sordo, Direttore artistico dell’ISMUS
Cell. +39 349 73.99.702
e-mail, delsordo.federico@gmail.com

Amministrazione e contabilità

Claudio Cecere, Amministratore del Comitato San Domenico ONLUS
Cell. +39 338 28.30.787
e-mail, claudiocecere43@gmail.com

Logistica

Filippo Tigli, Conservatore del Pontificio Organo Dom Bedos-Roubo
Cell. +39 329 09.08.107
e-mail, filippo.tigli@gmail.com


 

Iscrizione

 

L’iscrizione avviene versando la tassa unica (registrazione e frequenza) di euro 50,00 attraverso bonifico bancario sul conto corrente, presso la Banca Popolare di Spoleto, intestato a

 

Comitato San Domenico ONLUS,
IBAN IT 33 F0570 414601 000 000 000 111
con causale «Iscrizione allo Stage di direzione
e vocalità dell’ISMUS, 10-12 ottobre 2014»

 

Successivamente al bonifico, inviando una email a Federico Del Sordo, Direttore artistico dell’ISMUS (delsordo.federico@gmail.com), con cognome e nome, data di nascita, indirizzo (via, numero civico, città, provincia e c.a.p.), recapito telefonico, con scritto: «Desidero iscrivermi allo Stage di direzione e vocalità “Canto per la mia Chiesa” che si terrà in Rieti dal 10 al 12 ottobre 2014».

 

L’iscrizione va effettuata entro il 25 settembre 2014.

 

Iniziativa realizzato con la colaborazione di Corale Aurora Salutis, chiesa San Domenico, Rieti; Coro liturgico di voci infantili Angelo Fasciolo; SMUS di Rieti.

 

Rispondi