Buona musica per la solidarietà

Si è svolta ieri presso la sala Calasanzio della Fondazione Varrone la presentazione del sesto compact disc di “Musica in Ospedale”. Il disco, prodotto da Musikologiamo, in collaborazione con Officina dell’Arte e dei Mestieri di Rieti e Syro Onlus, è stato inciso in modo professionale e vede la partecipazione degli artisti che gravitano attorno al laboratorio dell’Officina dell’Arte e alla tradizione di Musica in Ospedale. Il packaging è stato curato dal reparto grafico del settimanale «Frontiera». Una preziosa tiratura limitata è caratterizzata da copertine dipinte a mano, singolarmente, dall’apprezzato pittore reatino Francesco Sacco. La transizione tra un brano e l’altro è accompagnata dalla voce profonda di Stefano Pozzivo.

Uno sforzo collettivo per una compilation che in qualche modo dà voce e sostiene esperienze dell’anima artistica e giovane della città di Rieti.

Un album da comprare – e non da scaricare, copiare, “rubare” – perché in qualche modo racconta valori positivi, che vanno concretamente sostenuti: il coraggio di fare le cose e mettersi in gioco, l’amore per il prossimo, la solidarietà e l’attenzione per i più deboli. Il ricavato dalle vendite contribuirà a mantenere vitale e propositivo il progetto Musica in Ospedale, che da un decennio garantisce, con l’aiuto della musica, una continuità di vita e socialità tra l’interno e l’esterno del nosocomio reatino.

Una proposta di eccellenza, che ha ricevuto conferma della propria qualità dai massimi livelli del mondo sanitario, vedendosi assegnato il prestigioso premio Gerbera d’Oro nel 2012, insieme alle altre esperienze di umanizzazione che negli ultimi anni sono state portate avanti nel reparto di radioterapia oncologica dell’ospedale San Camillo De’ Lelis dal primario Mario Santarelli.

Foto di Massimo Renzi.

Clicca qui per la galleria fotografica.

Rispondi