Riserva Naturale Monte Navegna e Cervia

Borgo in Fiore: premiati gli angoli floreali dei paesi dalla Riserva Naturale Monte Navegna e Cervia

Terza edizione del concorso Borgo in Fiore, manifestazione che impegna i cittadini della Riserva Naturale Monte Navegna e Cervia ad allestire angoli del proprio paese con allestimenti floreali

Si è svolta nella cornice di Paganico la premiazione della terza edizione del concorso Borgo in Fiore, la manifestazione che impegna i cittadini della Riserva Naturale Monte Navegna e Cervia ad allestire angoli del proprio paese con allestimenti floreali.

L’iniziativa promossa dall’Associazione Culturale Il Cervia e sostenuta dalla Riserva Naturale Monte Navegna e Cervia, alla terza edizione ha registrato crescenti partecipazione ed interesse da parte delle comunità della Riserva Naturale. Alla premiazione hanno partecipato diversi amministratori come i sindaci di Paganico, Nespolo, Castel di Tora e il presidente della Riserva Naturale Monti Navegna e Cervia.

«L’iniziativa rappresenta un’ottima intuizione perché tende ad unire ed animare le comunità dei centri abitati ed il suo carattere itinerante ne fa un patrimonio comune», è stato il commento del Presidente della Riserva, Giuseppe Ricci. «È metafora del periodo che stiamo vivendo con l’emergenza sanitaria. Questa deve essere vista come un acceleratore per questi piccoli borghi che si stanno giocando la chance di una rinascita. Il ripopolamento che abbiamo registrato in questi mesi chiede il rapido superamento del digital divide: la capillare diffusione della rete ad alta velocità può rappresentare la soluzione per chi non vuole scegliere tra il lavoro e la bellezza di questi luoghi. Il secondo messaggio che arriva ai sindaci come rappresentanti delle loro comunità è quello di pensare ad un futuro comune come unica soluzione ai problemi attuali».

«Il territorio è di chi lo vive – ha aggiunto il sindaco di Pagani Sabino, padrone di casa della premiazione – per questo dobbiamo abituarci alla bellezza: saper coniugare queste perle paesaggistiche anche con nuovi stili di vita improntati alla cura ed rispetto dei luoghi può essere condizione di un rinnovato appeal e nuovi interessi».

«La cittadinanza ha risposto molto bene e ne siamo contenti anche se le difficoltà imposte dall’emergenza hanno determinato la riduzione delle iniziative in programma», è stato il pensiero di Anna Maria Di Pietri, presidente dell’Associazione “il Cervia”, promotrice del concorso. «Questa iniziativa ha grandi potenzialità per tutto il territorio. Per farla crescere è necessario l’entusiasmo incondizionato degli enti locali ai quali è richiesto guardare oltre i particolarismi sterili. L’anno prossimo chiederemo ai comuni di partecipare direttamente al concorso con gli allestimenti per fare il concorso ancora più bello ed importante».

I vincitori:

  • Loredana Benenati per Castel di Tora
  • Piera Vicari per Collegiove
  • Daniela Paoluzzi per Nespolo
  • Maria Pia Fratini per Paganico Sabino
  • Zaira Matteucci per Rocca Sinibalda
  • Maria Teresa Alimonti per San lorenzo di Collalto Sabino

A tutti è stata consegnata una targa in ceramica realizzate da Loredana Ascone Lory Asc di Nespolo e da Erminia Romani di Collegiove.

Il vincitore assoluto tra tutti i borghi è Loredana Benenati per Castel di Tora che ha ricevuto in premio l’acquerello realizzato da Loredana Ascone Lory Asc, vincitrice del Concorso di idee 2020, che ha preceduto la III Edizione del Concorso “Borgo in fiore 2020”.

 

Rispondi