Baratto Amministrativo a Stimiglilano

L’anno 2015 si è concluso con un valido progetto, quello del Baratto Amministrativo, proposto dal gruppo consiliare di minoranza Nuovo Percorso, nelle persone dei consiglieri Maria Rita De Santis e Angelo Pace.

Il cittadino che abbia tributi comunali non pagati e ricada in specifiche condizioni di difficoltà che non gli consentono di saldarli, potrà usufruire a titolo volontario del Baratto Amministrativo.

Gli interessati dovranno presentare una domanda in Comune entro il 30 aprile di ogni anno, compilando un apposito modulo. Le domande verranno esaminate e se necessario sarà stilata una graduatoria secondo il Regolamento del Baratto Amministrativo.

I richiedenti si impegneranno a fornire la disponibilità di un monte ore sufficiente a coprire i tributi non pagati tenendo conto che si attribuisce un valore simbolico di 45 euro per sei ore lavorative; eventuali residui verranno saldati in contanti.

La commissione del Baratto Amministrativo è composta dal Presidente Angelo Pace, dal Vicepresidente Fabio Bischetti e dai consiglieri Maria Rita De Santis, Claudio Gerini e Cinzia Corsi.

Il Sindaco Franco Gilardi commenta l’iniziativa: «Siamo contenti che il gruppo Nuovo percorso abbia proposto il progetto del Baratto Amministrativo, curandone tutti gli aspetti e soprattutto siamo contenti di averlo votato e approvato. Credo sia nostro dovere operare al di sopra delle appartenenze politiche o amministrative; un buon progetto al servizio dei cittadini, è un buon progetto a priori. Questa Amministrazione ha sempre messo al primo posto il cittadino, ma all’interno della visione più ampia dell’interesse generale di tutta la comunità. Su questo specifico argomento la maggioranza ha condiviso e fatto propri i principi del gruppo Nuovo percorso sulla salvaguardia delle persone oneste e dignitose che intendono onorare gli impegni con il proprio lavoro, differenziandole dai furbetti che, pur potendo, cercano di sottrarsi».

Rispondi