Azione Cattolica

Azione Cattolica, educatori reatini e marchigiani insieme a Contigliano

Si intitola “Sogna e stai desto” l’iniziativa che vedrà, l’ultimo weekend di settembre, diversi educatori di AC di due diocesi marchigiane, insieme ai locali, trascorrere quarantott’ore in terra reatina riflettendo sul senso del proprio servizio in relazione all’identità associativa.

Si intitola “Sogna e stai desto” l’iniziativa che vedrà, l’ultimo weekend di settembre, diversi educatori di AC di due diocesi marchigiane, insieme ai locali, trascorrere quarantott’ore in terra reatina riflettendo sul senso del proprio servizio in relazione all’identità associativa.

Un’iniziativa resa possibile dall’impegno dell’Azione Cattolica ambrosiana, che ha voluto mostrare la propria solidarietà alle diocesi del Centro Italia regalando un’occasione formativa alle realtà colpite dal terremoto. E assieme a quelli di Rieti sono infatti gli educatori di Ascoli Piceno e di Camerino – San Severino Marche i destinatari della tre giorni di formazione che si svolgerà dal 28 al 30 settembre al Centro pastorale “San Michele Arcangelo” di Contigliano.

Educatori già di esperienza, come pure i novellini che si stanno avviando nell’impegno di lavorare con i gruppi dell’associazione, principalmente quelli Acr ma anche dei settori Giovani e Adulti.

L’appuntamento offerto da Milano – che manderà qualche suo rappresentante – e preparato, nel suo programma, dalle tre diocesi coinvolte si propone di aprire gli occhi sul “sogno possibile” che è la scommessa educativa cara all’Azione Cattolica, definendo innanzitutto l’identità di chi, in associazione, accetta di ricoprire il ruolo di educatore, per poi tradurla nella dinamica dell’attività associativa, “disegnando” insieme il possibile futuro dell’AC dopo aver ripercorso i fondamenti storici e riflettuto sulla situazione dell’oggi.

Il tutto vivendo insieme le intense giornate, scandite dalla preghiera e meditazione spirituale (se ne occuperanno gli assistenti dell’Ac reatina, don Zdenek Kopriva e don Roberto D’Ammando, le religiose che seguono l’associazione a Camerino suor Daniela Buraschi e suor Cinzia Fiorini, e infine, domenica mattina, il vescovo monsignor Domenico Pompili, che verrà a celebrare la Messa festiva), dai contributi dei relatori (dal centro nazionale interverranno Claudia D’Angelo della commissione itinerari formativi Acr e la consigliera nazionale Claudia D’Antoni, e poi dalle Marche il delegato regionale e presidente diocesano di Fermo Luca Girotti, pedagogista dell’Università di Macerata), dai momenti di confronto nei laboratori e di condivisione in plenaria.

Non mancheranno momenti di scambio d’esperienza e di conoscenza del territorio, con la trasferta in città sabato sera per una caccia al tesoro a tema svolta in luoghi significativi del centro storico, e domenica pomeriggio, prima di ripartire, la visita al santuario francescano di Greccio.

Rispondi